Premiership: un esodo dall’Inghilterra al Giappone

Con l’addio di Johan Ackermann a Gloucester si allunga la lista di chi lascia l’Europa per il Sol Levante

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Mr Ian 15 Maggio 2020, 16:05

    Questa partenza di Ackermann mi ha lasciato veramente sorpreso, aldilà dell offerta faraonica che possa essere arrivata dal Giappone, anche se penso che a Gloucester non penso stia facendo la fame; dietro a questo improvviso divorzio per me ci sono anche altre motivazioni, magari qualche dissidio societario, oppure la semplice consapevolezza che il rugby proprosto in Europa non è riuscito a sfondare. Da un punto di vista di acquisti la società negli anni lo ha assecondato molto, praticamente si è portato dietro tanti dei suoi Lions, però negli anni Gloucester non è mai riuscita a trovare una continuità di prestazione, bel gioco si, ma alle volte poco efficace. Per me le lacune più grosse erano al centro del campo, dove non si era ancora riuscito a trovare nè un doppio play capace di togliere un pò di pressione a Cipriani nella distribuzione del gioco, nè un back up dello stesso Cipriani che magari poteva alternarsi a lui. A questo va aggiunta anche un pò di sofferenza in mischia chiusa. Il suo stile di gioco magari poteva risultare più efficace nel SR, in Europa forse ha trovato qualche difficioltà in più…

    • Ventu 16 Maggio 2020, 10:31

      Il rugby in Giappone è molto meno fisico. In europa con il numero di partite e il ritmo di gioco ti infortuni ogni anno. Alla lunga ti passa la voglia

  2. Giambo 15 Maggio 2020, 16:16

    Nessuna sorpresa. Sono professionisti, in Giappone hanno la grana e tutto fa pensare che l’attuale emergenza sanitaria farà passare qualche anno di vacche magre anche ai super ricchi inglesi e francesi. Da un punto di vista puramente tecnico, nel lungo periodo, potrebbe pure essere un vantaggio non avere le risorse per acquistare la stella di turno ed essere costretti a puntare sul settore giovanile/mercato interno.

  3. Sandokan 15 Maggio 2020, 18:54

    L’impressione e’ anche che la pressione fisica e mentale in quel campionato sia molto alta e che a volte può essere attraente fare questo tipo di scelte che allungano la carriera e, forse, anche il portafoglio.

Lascia un commento

item-thumbnail

Premiership: Manu Tuilagi pronto a lasciare i Leicester Tigers

Il centro, insieme ad altri 4 compagni, non ha rinnovato il contratto entro la data stabilita dal club. Senza di lui, sarebbe la prima volta in 20 ann...

1 Luglio 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Gloucester: il caso George Skivington

Annunciato come nuovo head coach, il tecnico è al centro di una querelle tra la sua nuova squadra e la precedente

28 Giugno 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premierhsip: Gloucester ha fatto registrare 10 movimenti di rugbymercato

Porte girevoli nel club inglese. Ufficiali diversi addii, anche se non mancano i rinnovi

26 Giugno 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

I Leicester Tigers hanno messo sotto contratto Harry Potter

Un duttile trequarti si aggiunge alla rosa del club inglese

24 Giugno 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

I Saracens ingaggiano un secondo internazionale

Non solo uscite per i Campioni d'Europa, che starebbero per convincere Itoje a restare anche in cadetteria

23 Giugno 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: ufficializzata la riduzione del salary cap, ma i giocatori non ci stanno

Nei prossimi anni, il tetto salariale sarà ridotto in modo consistente

11 Giugno 2020 Emisfero Nord / Premiership