La Major League Rugby lancia il draft 2020

Le franchigie potranno scegliere i migliori collegiali in stile NBA

CARSON, CA – MARCH 01: Carlin Isles #1 of the United States takes a selfie with fans as teammate Kevon Williams #6 after defeating Ireland 5th Place Play-off of the HSBC World Rugby Sevens Series at Dignity Health Sports Park on March 1, 2020 in Carson, California. Kevork Djansezian/Getty Images/AFP
KEVORK DJANSEZIAN / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP

Nonostante la stagione 2020 di Major League Rugby è stata definitivamente cancellata ormai diverse settimane or sono, il fermento attorno alla lega non si placa, con il commissioner Killebrew che ha ufficialmente annunciato la costituzione di un draft (le società di MLR – in un evento collettivo – potranno scegliere i migliori atleti del college, secondo un ordine di selezione prestabilito), in pieno stile NBA, che si terrà il prossimo 13 e 14 giugno. Un passo avanti importante per convogliare il talento universitario nel torneo pro seniores.

Il draft sarà composto da almeno quattro turni di selezione, con l’ordine delle scelte che sarà determinato sulla base delle classifiche inverse della stagione abbreviata 2020. Ovviamente, i team che faranno il loro esordio nel torneo nall’annata agonistica 2021 saranno posti nelle prime posizioni e potranno assicurarsi accordi con i giocatori ritenuti migliori.

Leggi anche: La federazione USA ha presentato istanza di fallimento

Per dichiararsi “eleggibile” alla selezione, ogni singolo atleta deve aver giocato nel campionato di rugby collegiale a stelle e strisce nell’anno precedente al draft, ed aver completato tre anni di università o essere almeno 21enne.

“Il rugby collegiale vanta una storia ricca negli Stati Uniti, con oltre 900 squadre attive in tutto il paese. L’enorme talento nei nostri college e nelle nostre università è pronto a crescere ulteriormente. Siamo davvero entusiasti di creare questo tipo di percorso, e di possibilità, per la prossima generazione di giocatori MLR”; ha dichiarato George Killebrew, il commissioner della lega.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Tolosa mette insieme la seconda linea più alta della storia del rugby

Mercato sempre caldo in Francia, con Bayonne che annuncia l'arrivo di un fumantino talento australiano proveniente dalla NRL

31 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Major League Rugby: Los Angeles avrà la sua franchigia nel 2021 (ma è tutto un po’ strano)

Si chiamerà LA Giltinis, in onore di un cocktail commercializzato dall'azienda proprietaria, la stessa della squadra di Austin

29 Maggio 2020 Emisfero Nord
item-thumbnail

Nel Top 14 ci si muove per fronteggiare la crisi

Tre squadre hanno comunicato che nella prossima stagione ci saranno tagli importanti a giocatori e staff tecnico

28 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

I Saracens battono un colpo, e che colpo (!) anche in entrata

Nonostante la retrocessione in Championship, i londinesi piazzano un colpo di rilievo in mediana

27 Maggio 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Il Top 14 del 2010: l’indimenticabile prima volta di Clermont

Dopo una serie lunghissima di finali perse finalmente il paradiso per la squadra di Gonzalo Canale

24 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

“Due match a porte chiuse e falliremo”

I Presidenti delle squadre di Top 14 lanciano un grido d'allarme. Impensabile per loro non giocare con i tifosi sugli spalti

23 Maggio 2020 Emisfero Nord