Il Principality Stadium diventerà un grande ospedale da campo temporaneo

La WRU ha messo la struttura di Cardiff a disposizione del governo gallese

Principality Stadium – ph. Sebastiano Pessina

Solo due settimane fa, sabato 14 marzo, il Principality Stadium di Cardiff avrebbe dovuto ospitare la sfida valida per l’ultimo turno del Sei Nazioni 2020 tra Galles e Scozia, rinviata proprio a ridosso del kick-off dell’incontro, non senza grandi polemiche attorno alla gestione dell’evento.

Nei prossimi giorni, invece, l’enorme arena ovale della capitale gallese è pronta a trasformarsi in un grande ospedale da campo. La WRU, la federazione ovale gallese, infatti, ha messo a disposizione del governo nazionale gallese il monumentale stadio, che verrà allestito, nel breve volgere di qualche giornata, come una grande struttura sanitaria, con la possibilità – nel caso la pandemia di Coronavirus dovesse avvicinarsi allo scenario peggiore previsto in Galles – di accogliere sino a 2000 eventuali pazienti Covid ed alleggerire così il carico di richieste di ricovero sugli ospedali comuni.

“Abbiamo reso disponibile l’intero Stadio – comprese le aree hospitality ed una vasta gamma di ulteriori camere e strutture – per essere utilizzato in base ai requisiti del servizio sanitario nazionale. È un privilegio poter offrire i nostri servizi, le nostre strutture ed un numero significativo di personale operativo per aiutare il paese in questo momento di emergenza nazionale. Abbiamo già elaborato delle strategie operative, ben sviluppate, per trasformare gli spazi rilevanti in ambienti ospedalieri perfettamente funzionanti”, ha spiegato Martyn Phillips, CEO della Welsh Rugby Union.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il Sei Nazioni non si tocca, parola del CEO dell’Irlanda

"Dobbiamo preservare ciò che abbiamo. Niente miglioramenti con la Georgia al posto dell'Italia", ha spiegato al Podcast 'Off the Ball'

30 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Conor O’Shea: “Per poco Danny Care non scoprì i piani per la Fox”

L'ex tecnico azzurro racconta il piccolo, curioso retroscena che coinvolge Ugo Monye e un barbiere di Londra

26 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Scozia: John Jeffrey nuovo presidente federale

Lo Squalo Bianco nominato per il momento ad interim. Intanto Dave Rennie lascia Glasgow con un mese di anticipo

26 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni: il XV ideale scelto da Andrea Masi

L'ex giocatore azzurro ha composto la sua formazione, dove non mancano alcuni compagni di squadra

25 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il board del Sei Nazioni prende posizione sulla possibilità di un “4 Nazioni” senza Italia e Francia in autunno

Definite "inaccurate speculazioni" le voci giornalistiche circolate nelle scorse ore in UK

18 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Scozia: Ruaridh Jackson si ritira

Il trequarti dice basta a 32 anni, al termine di una carriera da 33 caps

18 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni