Pro14: Munster si impone a Legnano battendo le Zebre 0-28

La franchigia italiana combatte nonostante l’inferiorità numerica, ma gli ospiti si rivelano più forti

COMMENTI DEI LETTORI
  1. massimiliano 21 Febbraio 2020, 23:24

    Ho guardato fino alla terza meta di Munster
    Renton dovrebbe svegliarsi, Bruno andrebbe informato che non gioca in top12. Stasera Tuivaiti mi è piaciuto più del solito eppure mi chiedo, ma Bianchi non poteva starci al suo posto? Oppure i problemi Ffoo-fed stanno danneggiando dei ragazzi? Non so, chiedo, perché io questa cosa non me la spiego proprio!!! Kerney stasera -ma non solo- veramente bravo, ha giocato col cuore. Dai ragazzi, anche noi che non siamo proprio tifosi dei vostri colori vi vogliamo al livello che meritate!!

    • Bartimeus 22 Febbraio 2020, 00:35

      Anche io fino allo stesso punto più o meno, Renton ha fatto una buona partita, un bel ritmo e accurato nel passaggio, ho anche visto un paio di scambi buoni di ruolo con Brummer a 9 e Joshua a 10 se quest’ultimo finiva assorbito in ruck(qualche attacco alla linea ben messo ed efficace)… certo è che come un po’ tutti i giocatori che provengono da campionati non italiani, la frustrazione per episodi di arbitraggio diciamo dubbi si va vedere anche sul rendimento della performance. Bianchi ormai sembra un mistero; Tuivaiti una signora partita. Provocazione: ho visto sanzionare per meno e molti più calci girati per il placcaggio scomposto del 18 su Jimmy. Chiaramente alla terna neanche un dubbio. Non sono d’accordo invece su Bruno. Vero che il top12 non è la stessa cosa MA è altrettanto vero che una sanzione del genere è piuttosto ridicola. Mi viene in mente il rosso rimediato da Parisse in Perpignan vs Stade la scorsa stagione: rosso diretto a Sergio dopo un contatto tra il placcatore che si scontra di muso con la spalla del nostro che si preparava a resistere al contatto. Nel caso di stasera Bruno va a contatto troppo con l’avambraccio e il gomito ma il loro flanker arriva altissimo al placcaggio. Giallo? Esagerato ma ok, il rosso è troppo.
      Ultima osservazione: la prima meta di Munster non sarebbe stata assegnata ad un livello internazionale o almeno sarebbe passata per il TMO, non è tollerabile vedere a livelli pro arbitraggi non consistenti. Se è vero che il livello internazionale passa attraverso i campionati professionistici allora anche nelle performance deve essere richiesta la stessa consistenza.
      Scusate per il papiro

  2. PIO XIII 22 Febbraio 2020, 09:02

    9 stranieri su 15 in campo ? ma non era la franchigia che doveva far giocare gli italiani tanto più ora ?
    perché non tornare alla limitazione di 5 stranieri come 6-7 anni fa ?

  3. Camoto 22 Febbraio 2020, 11:14

    Eppure qualcosa di positivo si è visto.
    1. Tutte le mete, a parte la prima che era da rivedere col TMO, sono arrivate per la mancanza di un giocatore espulso al largo, sulle uniche azioni in cui Munater è entrato nei 22. Di fatto non hanno dominato il gioco. Se solo avessimo lanciato le touche a dovere qualcosa si sarebbe raccolto.
    2. La prima linea top12 regge il livello del pro14.
    3. Casilio e Pescetto formano una buona mediana. Il primo im particolare mi è piaciuto molto, almeno fino a prima degli ultimi 5 minuti dove doveva prendere l’iniziativa e non lasciare far tutto agli avanti.
    4. Bruno in soli 10 minuti ha portato più palle delle loro ali in 80. Peccato che si beccherà anche una squalifica.
    5. Renton da oggetto misterioso è diventato un leader, in alcune azioni copriva il ruolo del 9 e del 10 alla Piennar. Manca ancora nella gestione del gioco sullo stretto.
    Male:
    1. Touche, un disastro
    2. Raccogliere punti nei momenti chiave, 2-3 mete potevano starci
    3. L’ assortimento dei centri. Aspettando Bertaccini e Mori, userei di più Lucchin.

    • balìn 22 Febbraio 2020, 11:39

      d’accordo su molte cose, preoccupante il disastroso lancio in touche (e non si parla solo di Ceciliani) con Nagle Biagi e Kearney in squadra questa cosa dovrebbe essere superallenata , non sono ammissibili tutti questi errori .
      meglio Pescetto di Brummer,
      assurdo buttare così la partita caro Bruno
      qualche dubbio sull’arbitro viene … possibile che dopo i richiami non ci sia stato nessun giallo sui successivi falli dei rossi?

      • try 22 Febbraio 2020, 13:08

        Adesso io capisco che brummer possa stare sulle palle, ma dire che pescetto ha giocato meglio è un’eresia. Primo perché avrà toccato si e no 3 palloni ( non dipendenti da lui) e secondo brummer ieri sera ha giocato una signora partita.
        Inoltre non voglio sminuire le zebre, perché con un uomo in meno (lasciamo perdere il rosso che è meglio…) hanno fatto una partita di grande sacrificio e non gli si può imputare niente, ma non ho mai visto un munster in queste condizioni.
        Mi è piaciuto nuovamente il pilone sx (scusate mi sfugge il nome) e il tallonatore di riserva. Sufficiente renton (non posso dire meglio perché se nella prima meta loro invece di renton ci fosse stato un “esposito” di turno lo avremmo massacrato) la seconda linea quello che si è fatto 80 min.
        Infine munster che va a casa con 5 punti grazie al rosso zebre, cosa pessima per Treviso

      • pippuzzo 22 Febbraio 2020, 13:11

        Lasciamo perdere gli arbitri che sono patetici e anche prevenuti in questo torneo. Molto meglio Pescetto di BRUMMER. Chiunque fa meglio di BRUMMER, ma anche dopo 6 mesi di pro14 Bruno è meglio di Balekana. Non mi ha convinto molto Casilio. Ceciliani deve lavorare sul lancio, soprattutto su quello lungo, non c’erano timing e misura. Bianchi non si capisce, ma anche l’assenza di Padovani.

Lascia un commento

item-thumbnail

Zebre: Michael Bradley vuole ripartire con un successo in Pro14

L'allenatore delle Zebre spiega quello che vorrebbe vedere dalla sua squadra a due settimane dal rientro in campo

7 Agosto 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Jacopo Trulla: il futuro fra Zebre e Italia

Ambizioni, esperienze e ruolo sul campo: il trequarti ambisce a un deciso salto di qualità

6 Agosto 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby, probabili e possibili nella formazione ’20/’21: i trequarti

Casilio, Rizzi, D'Onofrio: il loro salto di qualità cruciale per il rilancio delle ambizioni ducali presenti e future

26 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby, probabili e possibili nella formazione ’20/’21: il pack

Gli avanti della franchigia emiliana sotto la lente di ingrandimento, in vista della prossima stagione

25 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Antonio Rizzi: “Per me arriva un anno chiave. Voglio mostrare le mie capacità”

L'azzurro fa il bilancio sui suoi primi mesi alle Zebre Rugby

24 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby: la rizzollatura del Lanfranchi è stata completata

Lo ha annunciato la franchigia emiliana con un video sui suoi social

21 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby