Rugby World Cup 2023: il sorteggio dei gironi a novembre

World Rugby ha annunciato che le pool per i prossimi mondiali saranno decise con 3 anni di anticipo

rugby world cup 2023

World Rugby, la federazione internazionale che, fra le altre cose, organizza la Rugby World Cup, ha annunciato nel pomeriggio di mercoledì che il sorteggio dei gironi per l’edizione 2023 avverrà dopo la conclusione della finestra internazionale del prossimo autunno.

Il sorteggio avverrà a Parigi e prenderà in considerazione il ranking mondiale successivo alle gare del 21 novembre. Le dodici squadre automaticamente qualificate grazie alla loro posizione nella Rugby World Cup 2019, ovvero le prime tre classificate di ogni girone, saranno quindi divise in tre fasce, da quattro squadra ciascuna.

Le altre otto partecipanti alla competizione verranno decise dai tornei di qualificazione globali, andando a comporre la quarta e la quinta fascia di squadre.

Le squadra già qualificate alla Rugby World Cup 2023 sono: Sudafrica, Inghilterra, Galles, Nuova Zelanda, Giappone, Francia, Australia, Irlanda, Scozia, Italia, Argentina e Fiji.

La Rugby World Cup 2023 celebrerà peraltro il bicentenario dalla nascita dello sport: due secoli esatti da quando William Webb Ellis decise di rompere le regole del college di Rugby e prendere la palla con le mani, facendo nascere lo sport che poi sarebbe diventato della palla ovale.

“Il sorteggio dei gironi è un traguardo importante sulla strada che porta alla Rugby World Cup in Francia, perché incrementa l’entusiasmo sia nella nazione ospitante che in tutta la famiglia globale del rugby: da questo momento i tifosi e le squadre possono iniziare a fare i loro piani” ha dichiarato il presidente di World Rugby Bill Beaumont.

“Con il ranking mondiale che determinerà le fasce di sorteggio per la RWC 2023, si prospetta un anno di affascinante rugby internazionale maschile, con ogni partita che conterà in termini di collocazione dopo le serie autunnali.”

Il sorteggio per una competizione con 3 anni di anticipo sull’evento è una particolarità. Il rugby ha abituato i propri spettatori a conoscere la composizione del proprio girone con largo anticipo (per il Giappone si fecero i sorteggi nel maggio del 2017, non senza polemiche), ma questa volta la prospettiva sembra davvero di lungo periodo. La ratio dietro la decisione sarebbe quella di anticipare la vendita dei biglietti per i Giochi Olimpici che, come successo per il Giappone, seguiranno di un anno i mondiali di rugby in Francia.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Inghilterra, rivoluzione Eddie Jones: “Al Mondiale 2023 una squadra nuova per il 60%”

Il tecnico pensa già alla Rugby World Cup e ai possibili cambiamenti in rosa

7 Aprile 2020 Emisfero Nord
item-thumbnail

“Il rugby ha bisogno di soldi”: ecco perché la Rugby World Cup si gioca in Francia

Claude Atcher, CEO della RWC 2023, ha raccontato cos'ha spinto il voto delle federazioni a ribaltare il verdetto della commissione

23 Marzo 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: come sarebbero oggi le fasce del sorteggio dei gironi?

I raggruppamenti del Mondiale 2023 verranno composti il prossimo novembre

19 Marzo 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: date, città e stadi del prossimo appuntamento iridato

La Francia è pronta a ospitare la decima edizione del torneo planetario

22 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Jamie Joseph resterà in Giappone fino alla Rugby World Cup 2023

Il neozelandese ha rinnovato il contratto per restare alla guida dei Brave Blossoms, rinunciando alla candidatura per gli All Blacks

18 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: le reazioni dei protagonisti dopo l’assegnazione alla Francia

Delusione per il Sudafrica, non senza una punta di polemiche. Gioisce Laporte, Browne esalta la sua Irlanda

16 Novembre 2017 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023