Francia: Ollivon favorito per essere il nuovo capitano

Galthié vorrebbe affidargli la fascia per il Sei Nazioni 2020, ma non per l’intero quadriennio

Photo by GABRIEL BOUYS / AFP

Charles Ollivon, 26enne terza linea del Tolone con solo 11 caps alle spalle, è il favorito per essere nominato capitano della Francia in vista del Sei Nazioni 2020.

La notizia si rincorre da giorni sui principali quotidiani e siti specializzati d’Oltralpe: Ollivon, che si è conquistato un posto da titolare in nazionale nella seconda parte del 2019 a suon di prestazioni mostruose, sarebbe il prescelto di Fabien Galthié, che però non vuole assegnare la fascia ad un unico giocatore per i prossimi quattro anni, come fatto dai suoi predecessori.

Galthié annuncerà ufficialmente la sua decisione mercoledì 8 gennaio, quando saranno resi noti anche i 42 preconvocati dei Bleus in vista del Torneo.

Ollivon, nato nella regione basca francese ed emerso nelle fila del Bayonne, ha esordito in nazionale a soli 21 anni, nel 2014. Giocatore fin da subito predestinato all’altissimo livello, ha subito una serie di infortuni che ne hanno pregiudicato le ultime stagioni, quasi sempre interessando le spalle.

Dopo l’esordio, tre presenze in nazionale nel 2016, una nel 2017, poi più niente fino alla scorso agosto. L’anno scorso, dopo l’ennesimo problema, tutti hanno pensato a un giocatore finito a soli 25 anni.

“Si dicevano un sacco di cose su di me, ma io non ne ho più voluto parlare – ha raccontato qualche mese fa a RMC Sport – “Ho dato meno informazioni possibili per rimanere concentrato su quello che dovevo fare per ritornare ancora una volta.”

Jacques Brunel lo ha incluso nella famigerata lista dei sei riservisti, giocatori inizialmente aggregati al gruppo per la Rugby World Cup in Giappone in una situazione di subalternità. Le sue prestazioni nei warm up e in allenamento hanno costretto il tecnico a portarlo al mondiale e a farne un punto fermo della sua avventura nipponica. Adesso, Fabien Galthié, che lo ha già allenato a Tolone, vorrebbe ratificarne ufficialmente lo status.

“Il capitano che sarà nominato terrà la fascia per questa competizione di otto settimane – ha voluto precisare il tecnico a Midi Olympique – “Non ci avventureremo a nominare un capitano per quattro anni, vogliamo evitare di sovraccaricare uno specifico giocatore.”

Gli altri candidati alla successione di Guilhem Guirado fatti in Francia nel corso degli ultimi due mesi sono stati quelli del pilone Jefferson Poirot, già vice di Guirado, e dei tolosani Antoine Dupont e Julien Marchand. Il cavallo di Ollivon, però, sembra essere quello giusto su cui puntare, almeno per questo Sei Nazioni.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia: le designazioni arbitrali per ottobre e novembre

I direttori di gara per i recuperi del Sei Nazioni maschile e femminile, e per la Autumn Nations Cup

24 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Irlanda: sta per ritirarsi Rob Kearney, il giocatore con più trofei

La sconfitta ai quarti di Champions marca il passo d'addio per uno degli estremi più forti di sempre

20 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

I giocatori dell’Inghilterra hanno accettato una riduzione salariale del 25%

Analogo taglio accettato dal coach Eddie Jones lo scorso marzo

12 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni: il XV ideale scelto da Leonardo Ghiraldini

Il tallonatore azzurro snocciola la sua formazione più forte nei 20 anni del Torneo. Due azzurri in campo, tanta Irlanda e una spruzzata di talento in...

8 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

8 Nazioni: Georgia in pole position per sostituire il Giappone

I caucasici sono pronti, in caso di rinuncia dei nipponici, a fare il loro ingresso nel torneo

29 Agosto 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni