Scozia: Greg Laidlaw si ritira dal rugby internazionale

Il capitano scozzese lascia la selezione nazionale a 34 anni

Greg Laidlaw (ph. Massimiliano Carnabuci)

Greg Laidlaw, 34enne mediano di mischia nonché capitano e monumento della Scozia, ha annunciato ufficialmente il ritiro dalle scene del rugby internazionale.

Il numero 9 di Clermont, pochi giorni dopo l’addio alla Nazionale scozzese di Tommy Seymour, altro elemento di spicco del team del Cardo, ha deciso di chiudere la sua gloriosa parentesi con la maglia della selezione del suo paese. Un’avventura chiusasi, così, con 76 caps (il debutto nell’ormai lontano 2010, contro gli All Blacks), 39 dei quali vissuti da capitano (la prima volta a Nelspruit nel 2013, contro il Sudafrica), 714 punti mandati a segno e due esperienze di rilievo alla Coppa del Mondo, tra 2015 e 2019, senza dimenticare la chiamata dei British and Irish Lions nel 2017 (per sostituire Ben Youngs), con i quali, tuttavia, non ha archiviato apparizioni ufficiali.

Leggi anche: World Rugby Ranking: la classifica Mondiale post Rugby World Cup 2019


“Emotivamente, questa decisione è stata incredibilmente dura. Comunque, quando ho riflettuto su tutto quello che ho imparato giocando a rugby al livello dei Test Match internazionali, e visto a che livello è arrivata la Scozia, mi son convinto fosse una scelta sensata. Capitanare il tuo paese alla vittoria è un sogno che coltivi durante tutta l’infanzia. Pensare che non sarò mai più nel tunnel, con la tensione che precede un match, accanto alla mia famiglia ovale, e che non guiderò più i miei compagni di squadra sul campo del BT Murrayfield, è un qualcosa di incredibilmente difficile da metabolizzare.

Tuttavia, mentre il mio corpo e il mio cuore potrebbero continuare a giocare, la mia testa mi dice che questo è il momento adatto di lasciare la squadra, affinché possa partire un processo di ricostruzione del team. Non vedo l’ora di dare ai ragazzi il mio supporto dagli spalti. Voglio dire grazie a tutti gli allenatori, ed al personale dietro le quinte, che nel corso degli anni hanno dedicato il proprio tempo ed il proprio lavoro alla preparazione della squadra, aiutandoci come collettivo e come individui. A mia moglie, alla mia famiglia, ai miei compagni e a tutte le persone che mi hanno aiutato a raggiungere i miei sogni”, ha dichiarato, ai canali ufficiali della federazione scozzese, un Greg Laidlaw emozionato.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Under 20 Summer Series: risultati e classifiche, in attesa dell’ultimo match dell’Italia

E' definitiva la situazione nel Girone A. Il Sudafrica chiude a punteggio pieno

item-thumbnail

Test Match Estivi 2022: la formazione del Sudafrica per la rivincita col Galles

Gli Springboks cambiano tutto in vista della seconda sfida ai Dragoni. Pollard capitano, Pieter-Steph du Toit torna in terza linea

item-thumbnail

Under 20 Summer Series: la diretta streaming di Irlanda-Inghilterra

Partita spartiacque del torneo di entrambe le squadre

item-thumbnail

Galles, Dewi Lake: “Possiamo fare la storia e battere 2-1 il Sudafrica nella serie”

Il tallonatore è convinto di poter ribaltare la serie, dopo l'ottima prestazione della prima partita

item-thumbnail

Under 20 Summer Series: la diretta streaming di Francia-Sudafrica

Ci si gioca il primo posto del Girone A. Il collegamento da Verona inizierà alle 16.45

item-thumbnail

Romania-Italia: la squalifica di Neculau per il fallo su Giammarioli

La decisione della commissione dopo il rosso alla terza linea romena