Scozia: Greg Laidlaw si ritira dal rugby internazionale

Il capitano scozzese lascia la selezione nazionale a 34 anni

Greg Laidlaw (ph. Massimiliano Carnabuci)

Greg Laidlaw, 34enne mediano di mischia nonché capitano e monumento della Scozia, ha annunciato ufficialmente il ritiro dalle scene del rugby internazionale.

Il numero 9 di Clermont, pochi giorni dopo l’addio alla Nazionale scozzese di Tommy Seymour, altro elemento di spicco del team del Cardo, ha deciso di chiudere la sua gloriosa parentesi con la maglia della selezione del suo paese. Un’avventura chiusasi, così, con 76 caps (il debutto nell’ormai lontano 2010, contro gli All Blacks), 39 dei quali vissuti da capitano (la prima volta a Nelspruit nel 2013, contro il Sudafrica), 714 punti mandati a segno e due esperienze di rilievo alla Coppa del Mondo, tra 2015 e 2019, senza dimenticare la chiamata dei British and Irish Lions nel 2017 (per sostituire Ben Youngs), con i quali, tuttavia, non ha archiviato apparizioni ufficiali.

Leggi anche: World Rugby Ranking: la classifica Mondiale post Rugby World Cup 2019


“Emotivamente, questa decisione è stata incredibilmente dura. Comunque, quando ho riflettuto su tutto quello che ho imparato giocando a rugby al livello dei Test Match internazionali, e visto a che livello è arrivata la Scozia, mi son convinto fosse una scelta sensata. Capitanare il tuo paese alla vittoria è un sogno che coltivi durante tutta l’infanzia. Pensare che non sarò mai più nel tunnel, con la tensione che precede un match, accanto alla mia famiglia ovale, e che non guiderò più i miei compagni di squadra sul campo del BT Murrayfield, è un qualcosa di incredibilmente difficile da metabolizzare.

Tuttavia, mentre il mio corpo e il mio cuore potrebbero continuare a giocare, la mia testa mi dice che questo è il momento adatto di lasciare la squadra, affinché possa partire un processo di ricostruzione del team. Non vedo l’ora di dare ai ragazzi il mio supporto dagli spalti. Voglio dire grazie a tutti gli allenatori, ed al personale dietro le quinte, che nel corso degli anni hanno dedicato il proprio tempo ed il proprio lavoro alla preparazione della squadra, aiutandoci come collettivo e come individui. A mia moglie, alla mia famiglia, ai miei compagni e a tutte le persone che mi hanno aiutato a raggiungere i miei sogni”, ha dichiarato, ai canali ufficiali della federazione scozzese, un Greg Laidlaw emozionato.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

In Nuova Zelanda temono di aver regalato all’Irlanda un altro potenziale titolare internazionale

James Lowe, Gibson-Park e Bundee Aki: ora c'è lo spettro di un nuovo errore

item-thumbnail

Test Match Summer Series 2024: due partite verranno dirette da arbitri italiani

Una partita a fine giugno e una a metà luglio. Ci sono anche designazioni da assistenti

item-thumbnail

I primi convocati dell’Inghilterra per il raduno di preparazione ai Test Match estivi

Sette esordienti per Steve Borthwick, privo degli atleti impegnati nelle semifinali di Premiership

item-thumbnail

Springboks e All Blacks: l’idea di due tour completi fra Sudafrica e Nuova Zelanda

Le nazionali più titolate del mondo stanno cercando un accordo per il futuro

item-thumbnail

Test Match estivi: l’Inghilterra perde una pedina importante per il tour in Giappone e Nuova Zelanda

Steve Borthwick affronterà gli impegni di giugno e luglio con alcune assenze di rilievo

item-thumbnail

Gatland ha rivelato che c’è “una porta aperta per il ritorno di George North in Nazionale”

Il tecnico ha detto che valuterà le condizioni della leggenda gallese, che potrebbe concedersi un'altra "Last Dance" dopo il finale deludente di Cardi...