Rugbymercato: il futuro di Ben Youngs sarà nel Top14?

Si rincorrono sempre di più le voci sull’arrivo del mediano di mischia inglese nel campionato transalpino

Ph. Sebastiano Pessina

Quella che all’inizio sembrava essere una boutade sembra essere ora una notizia che sta sempre più prendendo forma. Ben Youngs, mediano di mischia titolare dei Leicester Tigers e titolare dell’Inghilterra, potrebbe salutare il suo Paese per approdare nel Top14 a partire dal 2020/2021. Ma andiamo con ordine

Il fattore anagrafico da non sottovalutare
A settembre il numero nove ha compiuto 30 anni e nel 2023, quando si svolgerà la Rugby World Cup in Francia, ne avrà 34: non certamente un’età da esordiente o da giocatore nel pieno della sua carriera.

La concorrenza che cresce
In questi anni Youngs non ha avuto praticamente concorrenza nel suo ruolo, anzi. Ogni volta che è mancato, la sua assenza è pesata a Eddie Jones e non poco. Ma all’orizzonte sembravano arrivare ora delle alternative valide con cui non sarà facile entrare in competizione: Dan Robson, Ben Spencer e i fratelli Sam e Jack Maunder.

La fine della carriera internazionale
97 caps sin qui raccolti con la maglia della Nazionale della Rosa, 3 Sei Nazioni vinti, il Tour 2013 coi British & Irish Lions (a cui volle rinunciare nel 2017 per sua scelta preferendo rimanere vicino al fratello per motivi familiari) e la finale della Rugby World Cup 2019 vissuta da titolare, pur nella sconfitta: anche se dovesse abbandonare la carriera internazionale, il trequarti lo farebbe con un vissuto rugbystico di altissimo lignaggio.

Non mancano le proposte
La situazione dei Leicester Tigers non è fra le più semplici: c’è un concreto rischio di retrocessione e le offerte a Youngs, inutile nasconderlo, stanno arrivando. Si va dai Northampton Saints, per rimanere in patria, a una sfilza di squadre di Top14: Tolosa, Clermont, Stade Francais, La Rochelle e Tolone tutte con una motivazione valida.
Dalla partenza di Bezy a quella possibile di Rhys Webb passando per l’impiego di Dupont e la gestione di Parra e Laidlaw, senza dimenticare Tawera Kerr-Barlow che è di fatto con le valigie in mano da qualche tempo.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

L’arrivo di Nehe Milner-Skudder a Tolone è stato rimandato di un anno

L'ala resterà in Nuova Zelanda fino alla prossima estate per continuare la riabilitazione dall'infortunio alla spalla

11 Dicembre 2019 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Il Racing 92 ha licenziato Leone Nakarawa

Il seconda linea figiano non aveva rispettato i tempi di rientro dopo la Rugby World Cup

6 Dicembre 2019 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

La nuova vita francese di Edoardo Gori

Abbiamo parlato con il numero 9 dell'addio con Treviso, del sorprendente approdo a Colomiers e della sua vita fuori dal campo

6 Dicembre 2019 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14, parole e numeri: l’esordio di Sergio Parisse e i piazzati di Plisson

La prestazione del capitano azzurro e quella del giocatore francese hanno caratterizzato il decimo turno del campionato francese

3 Dicembre 2019 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: i quattro personaggi dell’inizio di stagione

Dagli allenatori ai giocatori: in un campionato che non perde mail il suo fascino, anche nell'anno del Mondiale

29 Novembre 2019 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: è Cheslin Kolbe il miglior giocatore della stagione 2018/2019

Nella tradizionale "Nuit du Rugby" sono stati assegnati tutti i riconoscimenti relativi al rugby d'Oltralpe

26 Novembre 2019 Emisfero Nord / Top 14