Top12, quarto turno: il big match Rovigo-Calvisano è il piatto forte

Mogliano e Petrarca vogliono continuare a correre. Valorugby a Roma contro la Lazio

Top12 – Lyons Piacenza v Rovigo (ph. Massimiliano Carnabuci)

La quarta giornata di Top12, l’ultima prima della sosta per Challenge Cup e Coppa Italia, manda in scena il primo, vero grande big match della stagione, con la sfida del ‘Battaglini’ tra i padroni di casa del Rovigo ed il Calvisano che rappresenta il clou.

– Guarda anche: gli highlights della terza giornata del massimo campionato italiano

Le due squadre, affrontatesi nella finale Scudetto del 2019 (ed in cinque delle ultime sei edizioni dell’atto conclusivo), arrivano allo scontro in terra veneta da imbattute, ma i bresciani, primi della classe assieme al Petrarca, vantano due lunghezze di vantaggio in graduatoria (15 punti per i ragazzi di Massimo Brunello, 13 per quelli di Umberto Casellato).

Nel percorso stagionale, dopo il successo all’esordio su Colorno (43-10, grazie ad un secondo tempo sopra le righe), i Campioni d’Italia hanno espugnato in extremis, al termine di una partita pazza, il campo dei Medicei, tornando però alle certezze di sempre, in casa, contro il San Donà, nell’ultimo turno. Una bella vittoria, con bonus, che lancia Chiesa e compagni come favoriti nel duello al vertice, al cospetto di un Rovigo, invece, un filo meno brillante.

Dopo la netta vittoria sui Lyons Piacenza, all’esordio, per i Bersgalieri, infatti, sono arrivati due successi sul filo di lana, prima in casa sulle Fiamme Oro di Gianluca Guidi (15-14), poi a Colorno, al termine di una battaglia vinta proprio sotto lo striscione del traguardo, con il piazzato di Andrea Menniti-Ippolito, con il tempo già rosso.

Una prestazione (ottimo lavoro in mischia chiusa, ma poca qualità in touche e nei breakdown, oltre ad un’efficacia inferiore rispetto al recente passato palla in mano, anche se, va detto, in condizioni meteo avverse), quella in terra emiliana, non esaltante, che non ha soddisfatto l’allenatore dei rodigini. “Noi avevamo studiato un piano di gioco ma purtroppo se non c’è la testa, il piano non si può applicare. Alcuni dei nostri giocatori mi hanno deluso per il poco carattere che hanno dimostrato. Probabilmente è colpa mia che non li ho messi nelle giuste condizioni per giocare. Contro il Calvisano sarà tosta e molto impegnativa. Sicuramente sarà una prova che ci dirà che campionato vogliamo fare”, ha dichiarato, nel post gara, Casellato a ‘Il Resto del Carlino’, concentrandosi quindi già sulla sfida contro i gialloneri, mai una gara come le altre.

Le altre nelle zone nobili

Il Petrarca di Andrea Marcato, dopo aver chiuso positivamente la pratica bonus Lyons Piacenza, nonostante la gagliarda prestazione dei neopromossi emiliani, vuole approfittare dello scontro diretto tra Rovigo e Calvisano per prendersi la vetta solitaria della graduatoria, anche se l’impegno contro Viadana, reduce dalla battaglia di Mogliano, non è affatto da sottovalutare, con i lombardi apparsi competitivi nelle ultime due uscite. Cliente, dunque, molto pericoloso, soprattutto se riuscisse ad aggiustare le fasi statiche, un filo balbettanti domenica in Veneto.

Desidera restare nelle zone altissime della classifica anche il Mogliano di Salvatore Costanzo, impegnato nuovamente nel posticipo domenicale, questa volta in trasferta, sul campo dei Lyons Piacenza. Confronto, quello del ‘Beltrametti’ di grandissimo interesse. Da un lato, i padroni di casa di coach Garcia, che gara dopo gara sembrano sempre più a loro agio nel contesto del Top12 e vanno a caccia dei primi preziosissimi punti della stagione, dall’altra una squadra in missione, la cui mischia ordinata è senza ombra di dubbio tra le più competitive del campionato (discorso applicabile alle fasi statiche nel complesso), ma l’avvio così brillante passa anche da una struttura generale dai meccanismi ben oliati.

Contenders

Fiamme Oro e Valorugby restano, tuttavia, le due indiziate primarie per contendersi il quarto posto playoff con il triumvirato che ha dettato legge negli ultimi anni. Le squadre di Guidi e Manghi, peraltro, hanno confermato nelle prime sfide della stagione di meritare a pieno titolo questa considerazione e sono chiamate, questo weekend, a dare ulteriore slancio alle loro ambizioni, con due sfide in trasferta, sui campi rispettivamente dei Medicei e della Lazio (due team oltremodo temibili, soprattutto in casa), che daranno riscontri importanti sul percorso di crescita di emiliani e capitolini.

Sfida intrigante a San Donà

Infine, in terra veneta, al cospetto dei ragazzi di Green, arriva un Colorno estremamente carico dopo la prestazione maiuscola contro Rovigo, valsa il primo storico punto nella massima serie, che va a caccia anche della prima vittoria. Il San Donà visto al San Michele, tuttavia, è una squadra solida, in grado di mettere in difficoltà una corazzata come quella giallonera e pronta a riprendere la corsa in classifica tra le mura amiche.

– Leggi anche: La classifica marcatrici del girone 1 di Serie A femminile (in aggiornamento)

Clicca qui per accedere a classifica e risultati del Top12:

Il programma completo del quarto turno di Top12 – diretta streaming Facebook FIR

Sabato 9 novembre 2019

Rovigo v Calvisano, ore 15
San Donà v Colorno, ore 15
Petrarca v Viadana, ore 15
Lazio v Valorugby Emilia, ore 15
Medicei v Fiamme Oro, ore 15

Domenica 10 novembre 2019

Lyons Piacenza v Mogliano, ore 15

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Top12, Rovigo: presentati Mtyanda e Leiger. I Bersaglieri vanno all’assalto dello scudetto

I rossoblu si preparano alla ripresa del campionato accogliendo due rinforzi all'interno della loro rosa

19 Novembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12, Rovigo: tegola Antl, fuori un mese. Infermeria piena per i Bersaglieri

La pausa del campionato servirà ai veneti per recuperare i pezzi in vista della ripresa di fine mese

13 Novembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

La classifica marcatori del Top12 (in aggiornamento)

Chi segna più mete e più punti nel massimo campionato italiano?

12 Novembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Quanto hanno giocato i permit player finora?

Nella prima parte sono stati molto utilizzati da Benetton e Zebre. Intanto, comincia a svilupparsi anche il meccanismo inverso

12 Novembre 2019 Pro 14
item-thumbnail

Top12: le dichiarazioni dei protagonisti dopo la quarta giornata

Per Casellato il Rovigo ha vinto con "la forza del gruppo". Delusione per Brunello, mentre per Marcato la pausa arriva al momento giusto

11 Novembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: gli highlights della quarta giornata

Tutte le mete (e sono state tante) e le azioni principali nell'ultimo weekend del campionato italiano

11 Novembre 2019 Foto e video