Serie A: rissa fra Noceto e Catania, ferito anche l’arbitro

Nelle battute conclusive del match di ieri del girone 3 scontro poco edificante fra le due formazioni: si preannunciano squalifiche pesanti

La partita fra Noceto e Catania, valevole per la seconda giornata del girone 3 di Serie A non è terminata nel migliore dei modi.

Non tanto per il risultato, già sostanzialmente acquisito e stabile dalla metà della seconda frazione sul 34-5 conclusivo in favore degli emiliani padroni di casa, quanto per la rissa che ha coinvolto i giocatori di entrambe le formazioni poco prima della fine dell’incontro. Ci è finito in mezzo anche l’arbitro Palombi, che nel tentativo di separare i contendenti ha ricevuto un sacchetto di ghiaccio in volto, ed è uscito dal campo sanguinante.

Leggi anche: tutti i risultati della Serie A

La dinamica della vicenda non è chiara, così come non è chiaro chi abbia lanciato il sacchetto che ha colpito il direttore di gara. Secondo quanto riportano le testate parmensi SportParmaParmaToday Gazzetta di Parma, il fattore scatenante della vicenda sarebbe da attribuire al tecnico dell’Amatori Catania, che avrebbe colpito il giocatore avversario Masini, scatenandone la reazione, l’immediata sanzione con il cartellino rosso e la conseguente rissa.

Nella giornata di lunedì, arriva però la smentita netta da parte della società siciliana, che espone una versione dei fatti diversa rispetto a quella riportata dai media emiliani: “Ieri ero presente a Parma – ha detto in un virgolettato presente nel comunicato stampa diffuso dall’Amatori Catania l’AD del club Riccardo Stazzone – All’ultimo minuto di gioco il nostro giocatore Antony Virzì veniva placcato da due giocatori del Noceto nella zona di bordo campo, vicino alla nostra panchina, finendo dopo l’impatto oltre la linea laterale.”

“Un giocatore del Noceto, estraneo al placcaggio si è avventato, senza un perché, sul nostro giocatore colpendolo con un calcio in faccia. Virzì a questo punto ha cominciato a perdere sangue in maniera copiosa, episodio che ha scatenato il parapiglia generale davanti la nostra panchina. Difficile decifrare cosa è successo e duole che una busta del ghiaccio, posata a terra vicino la nostra panchina, sia finita in faccia all’arbitro.”

“C’erano circa trenta persone coinvolte nella tumultuosa lite, ma non sappiamo se sia stato un giocatore del Noceto o un nostro atleta a scagliare la busta del ghiaccio. Per di più eravamo impegnati nel soccorrere il nostro Antony Virzì che ha riportato dei seri danni sia alla mascella, sia al setto nasale ed appare assurdo che l’articolo riporti che il pugno del nostro tesserato sia stata la causa scatenante quando lo stesso, invece, aveva da poco subito un calcio in faccia. Ricostruzione superficiale e priva di verità accusare la nostra squadra della rissa e tutto ciò appare stucchevole e soprattutto non veritiero. Al nostro Antony Virzì un grande in bocca al lupo per il delicato intervento che subirà nella giornata di domani per la frattura alla branca montante mascellare superiore e la rottura delle ossa del naso.”

Sicuramente i fatti avranno conseguenze pesanti: in settimana la sentenza del giudice sportivo proverà a mettere chiarezza nello svolgimento dei fatti e nella attribuzione delle responsabilità.

La partita si è peraltro svolta sul campo neutro di Fiorenzuola, a causa della precedente squalifica del “Nando Capra”, campo di casa dei nocetani, in seguito alle vicende dello scorso maggio, durante i barrage per l’accesso alle finali promozione del campionato di Serie A.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Serie B: cosa è successo nella quarta giornata?

Primavera unica squadra a punteggio pieno, mentre sono otto le squadre che hanno vinto tutte le partite finora

item-thumbnail

Serie A: Accademia in testa al girone 1, Verona a punteggio pieno

Gli Under 20 battono il Cus Torino nell'ultimo quarto d'ora. Nel girone 3 si fermano sia Noceto sia la cadetta dei Medicei

item-thumbnail

Serie A: terza vittoria su tre per cinque squadre

Verona e Medicei le uniche a punteggio pieno. Prime vittorie stagionali per Alghero, Recco, Udine e Perugia

item-thumbnail

Serie A: le squalifiche per la rissa in Noceto-Amatori Catania

Stop di tre settimane a due giocatori, mentre la società catanese è stata multata per il sacchetto di ghiaccio che ha colpito l'arbitro

item-thumbnail

Serie A: quattro squadre a punteggio pieno dopo la seconda giornata

In sette invece hanno vinto entrambe le partite giocate. Tutti i risultati e le classifiche del torneo cadetto