Italia: per la panchina spunta anche il nome di Vern Cotter

Il presidente Gavazzi ha fatto il punto della situazione sulla “questione allenatore” a margine della presentazione del Top12

ph. Sebastiano Pessina

Il rebus su quale sarà il prossimo allenatore della nazionale italiana, a partire dal 2020, potrebbe risolversi con un nome al momento inatteso: quello di Vern Cotter.
L’attuale tecnico del Montpellier infatti – ex della Scozia, nella sua ultima esperienza internazionale – sembrerebbe poter lasciare il suo incarico nel Top14 al termine della stagione per poi, da giugno dell’anno prossimo, sedersi sulla panchina azzurra.

A margine della presentazione del Top12, avvenuta ieri a Padova, il presidente Gavazzi si è così espresso sulla possibile investitura dell’head coach neozelandese: “E’ uno dei tre nomi che abbiamo contattato – riporta il Gazzettino – non penso invece che Howley (alle prese con problematiche legate alle regole sulle scommesse, ndr) possa più essere il nostro tecnico”.

Una “conferma” d’Oltralpe
I primi rumors sulla trattativa, di fatto confermata dal numero uno della FIR, sono arrivati dalla stampa transalpina che qualche giorno fa aveva lanciato l’indiscrezione.

Dave Rennie: Australia
Michael Cheika: discorso tramontato
Due nomi da escludere dal possibile lotto dei candidati sono quelli di Dave Rennie, che dopo i Glasgow Warriors andrà ad allenare l’Australia, e di Michael Cheika, alle ultime settimane come ct proprio dei Wallabies e mai realmente in sintonia – pur avendone parlato – con la Federazione Italiana.

Questione staff tecnico
Franco Smith sarà il tecnico dei trequarti mentre per la difesa verrà inserito uno specialista, non è certa invece la riconferma di De Carli come tecnico degli avanti. La composizione completa dello staff sarà presumibilmente decisa entro la fine dell’anno o prima dell’inizio del Sei Nazioni 2020.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Nicola Quaglio si ritira dal rugby giocato

Saluta la palla ovale il pilone che ha debuttato con l'Italia nella storica vittoria sul Sudafrica

29 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: svelata la sede del primo raduno degli Azzurri verso i Test Match estivi

La Nazionale torna ad allenarsi in un impianto simbolo del rugby italiano

28 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: brutto infortunio per Lorenzo Pani

Il trequarti non sarà a disposizione per i prossimi impegni degli Azzurri

26 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, la ricetta dell’allenatore della difesa Hodges: “Porto gli insegnamenti di Shaun Edwards”

Il nuovo membro dello staff degli Azzurri: "Ci sono pochi posti dove giocare più difficili di Samoa e Tonga. Abbiamo la fortuna di avere dietro atleti...

25 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Gonzalo Quesada dal polo alla palla ovale: “Mi piace tantissimo, ma lo sport della mia vita è il rugby”

Ospite di una manifestazione equestre, il CT della nazionale ha parlato di Italrugby e dei prossimi obiettivi tecnici

25 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Marzio Innocenti: “Voglio cambiare la storia del rugby italiano, ma sono preoccupato per il futuro”

Nel corso di una lunga intervista al Daily Mail (che fa i complimenti agli Azzurri) il presidente ha raccontato le sfide e gli investimenti che attend...

24 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale