Rugby World Cup 2019 – Italia, le dichiarazioni di Conor O’Shea: “Dobbiamo essere abbastanza felici”

Il tecnico azzurro si sofferma sui 10 punti raccolti, prima di spostare il focus sul prossimo match contro il Sudafrica

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Mich 26 Settembre 2019, 13:11

    “10 punti in classifica e una rosa totalmente impiegata senza nessun infortunio”.
    Le gestione c’è stata, e i risultati sono arrivati. Ovviamente non dimentico la gara approssimativa contro Namibia, portata comunque a casa a pieno bottino, così come a mente relativamente fredda non posso non rilevare alcune lacune ed imprecisioni nelle quale persistiamo contro Canada, però l’obiettivo minimo era il concretizzarsi della massima aspettativa, ed è stato pienamente raggiunto.
    Da qui in poi, immaginare di poter far meglio è una lecita e legittima utopia che, a dire il vero, da tifoso voglio concedermi.
    Nel mio rispondere (non richiesto, si intende) alle 6 domande nel servizio di OnRugby di qualche giorno fa, sostenevo che gli AB sono per me ancora i favoriti perchè riescono sempre ad imporsi alla loro maniera, come e quando vogliono. Bene, se mi si concede un parallelo con le dovute proporzioni, senza brillare abbiamo finora dominato due partite. Ovvio che un conto sono gli AB che ribaltano SA, un conto siamo noi che facciamo 10 punti in classifica contro Namibia e Canada, però rifletto sul fatto che, giocando non al massimo, siamo comunque riusciti a realizzare moltissime mete e a subirne relativamente poche, realizzando possessi palla e guadagni territoriali importanti.
    Perdonatemi, a conti fatti volevo una volta tanto parlar bene di noi.

    • carlo s 26 Settembre 2019, 13:38

      solo le squadre forti riescono a vincere di larga misura anche giocando male…. 🙂

      • Mich 26 Settembre 2019, 15:14

        Dai non è un’assurdità 🙂 .
        Se è vero che dobbiamo essere obiettivi, allora dobbiamo ammettere che giocando malissimo contro Namibia, e facendo una partita poco al di là della sufficienza (errori ce ne sono ancora) abbiamo fatto una valanga di mete in due partite, e ne abbiamo subite poche.
        Inoltre dieci punti in classifica raccontano il gap fra noi e loro.
        Per me l’importante è dimostrare che siamo più vicini a NZ e SA di quanto non lo siano queste tier 2 da noi. L’obiettivo è centrato a metà, e due partite di buon livello lo completerebbero.
        I due punti bonus ancora a disposizione per noi, francamente li vedo poco perseguibili.

    • Mec 26 Settembre 2019, 18:30

      Sono li, le sorprese ci sono (vedi fiji uruguay o , per avere livelli simili, giappone sud africa 2015), non dico che possono giocarsela tranquillamente, ma magari qualche situazione può favorirci e poi chissà.. perchè non provarci?

  2. bangkok 26 Settembre 2019, 13:33

    Adesso la sparo grossa, ma……
    Vincere col SA è quasi impossibile, ma perdere con bonus difensivo sarebbe cmq una gran cosa e, per assurdo, lascerebbe ancora le porte aperte ad una folle qualificazione. Ricordiamoci che incontreremo gli AB nell’ultima partita con loro praticamente già qualificati come primi del girone e totalmente concentrato alle fase ad eliminazione diretta. Noi non avremo nulla da perdere e puntare ad un risultato EPOCALE (doppio: qualificazione ai quarti e voIttoria sugli AB) sarebbe da provare.

    • Gremo 26 Settembre 2019, 13:39

      Gli All Blacks saranno sì già qualificati e non avranno più niente da giocare, ma i titolari contro l’Italia (probabilmente parecchie seconde scelte) vorranno essere riconfermati per i quarti. Saranno spietati.

    • rollus 26 Settembre 2019, 13:53

      Il tuo ottimismo è matematicamente non riposto: il SA tra Namibia e Canada farà 10 punti, vincere con noi senza bonus (altamente improbabile se non impossibile) lo porterebbe a 14. Noi, per arrivare a 14, dovremmo ottenere 2 bonus sia contro SA sia contro AB… e questo è impossibile, come anche una vittoria contro SA.

      • Mec 26 Settembre 2019, 18:32

        Non mi ricordo le regole giuste, ma penso che nel caso ci batta e arrivassimo a pari punti avrebbe il vantaggio dello scontro diretto… oppure contano prima i punti fatti?

        • LiukMarc 27 Settembre 2019, 10:53

          Contano gli scontri diretti, poi differenza punti e differenza mete. Quindi diciamo che a meno che uno non pareggi non si va a vedere il resto.

    • gian 26 Settembre 2019, 15:37

      facendo la tara, noi potremmo arrivare all’ultima con 10 o 11 punti (12 difficilmente, 14/15 neanche lo prendo in considerazione) il sudafrica con 9/10 + 5 da portare a casa, la NZ ne avrà 14, sinceramente non vedo come possa essere già qualificato come primo senza battere noi, anzi il rischio, se noi perdiamo con il SA, è che perdendo con noi resti fuori (SA 14/15 ITA 14/15/16 NZ 14/15)

  3. gian 26 Settembre 2019, 13:40

    diciamo che capisco la soddisfazione, ma alla fine abbiamo fatto il nostro con relativa tranquillità, bene non aver subito infortuni, quello sì, ed aver sfruttato la squadra senza grossi problemi. la felicità la lascerei ad aver reso dura la vita agli altri (o ad averli, non succede, ma succedesse, battuti)

  4. 100DROP 26 Settembre 2019, 13:43

    Riflettevo sul fatto che in questa edizione della RWC per la prima volta abbiamo avuto le due partite “facili” prima di quelle “proibitive”. Questo ci consente di guardare la prossimo impegno con una “forte” con assai più serenità ed un lumicino di speranza. E, comunque, sempre FORZA RAGAZZI!

  5. mic.vit 26 Settembre 2019, 14:13

    abbiamo un reparto di terze con cui possiamo creare più di un grattacapo ai sudafricani…il loro sacrificio ci potrebbe permettere di rimanere in partita provando a bacargli il cervello…
    certo ci sarà da aggiustare il gioco aereo sennò declerc ci martirizza…quindi giocoforza dovremo riportare hayward ad estremo…il doppio play è stato un buon esperimento anche se per il tipo di partita non è servito oggi…
    poi qualche lettura più intelligente di alcune situazioni in cui decidere se utilizzare il piede o i 3/4 non guasterebbe!!

    • narodnik 26 Settembre 2019, 15:10

      Anche oggi come hanno già scritto Italia carente nel gioco aereo concordo sul 15 e sulle poche idee in attacco,cmq li hanno demoliti anche con qualche sbavatura,per i bokke ormai Oshea predispone un gioco di possesso con pochi calci,cosa che condivido,l’italia subisce troppo le ripartenze impostare la partita come contro la Scozia al 6 nazioni sarebbe un suicidio,se riescono a essere competitivi in mischia e a rallentare il gioco possono durare fino ai cambi,da li credo non ci sarà più partita.

      • carlo s 26 Settembre 2019, 15:52

        si è sentita la mancanza di Parisse in questo fondamentale?

        • narodnik 26 Settembre 2019, 16:29

          Non si doveva sentire neanche se giocava Tuivaiti contro il Canada,non capisco la domanda,le terze oggi fenomeni?i fenomeni sono quelli che battono avversari più forti,se sostieni che hanno giocato bene perché non c’era Parisse tra un anno scopriremo la validità della tua tesi.

          • Mich 27 Settembre 2019, 10:29

            Che siano in forma e tecnicamente validi è un fatto, sicuramente però non parliamo di Read e McCaw, o del Parisse 28enne (si, per me ci poteva stare in mezzo a questi due). I fenomeni sono quelli, solo che con il nostro metro di giudizio siamo abituati male. Sono ragazzi giovani, che se ben gestiti arriveranno di certo a costituire un bel gruppo per Francia 2023, ed è per questo che qui, come altrove, mi auguro che Sergio possa fare un passo indietro al 6N, perchè indipendentemente dalle indubbie qualità tecniche e di leadership, è necessario ripartire subito con il gruppo che andrà ai prossimi mondiali e fare spazio quindi ai ragazzi.
            Credo però che carlo s facesse esplicito riferimento al fondamentale del gioco aereo, forse con una punta di polemica per Sergio, ma ci può stare. Non che abbia visto grandi cose, come dici tu l’assenza non si doveva sentire nemmeno se giocava Tuivati contro il Canada.

        • mic.vit 26 Settembre 2019, 16:43

          secondo me no…spero che la 3a titolare sia questa di oggi e che parisse possa entrare e finire il lavoro…e triste pensare che dovremo mandare un reparto di fanteria al macello per provare a scrivere la storia…ma i ragazzi ne sono consapevoli e sul fatto che daranno l’anima lo sento!!

      • pippuzzo 26 Settembre 2019, 16:00

        Calciare dovremo calciare. Questi Saf sono superaggressivi in difesa e a meno che non trovino un arbitro attentissimo al fuorigioco saremo costretti a calciare spesso. Loro giocano praticamente con 4 terze considerando de Allende, non è Tuilagi, ma a noi creerà problemi di contenimento notevoli. Senza contare la differenza di peso tra le seconde. È.. e vabbè senza contare anche tutto il resto. Comunque crederci non costa nulla, e provare a fare la partita della vita al massimo costa qualche mese a riposo. Quindi forza.

      • mic.vit 26 Settembre 2019, 16:37

        si si…condivido in pieno, non ci basterebbe il 101%…dobbiamo arrivare ai cambi avanti nel punteggio e loro psicologicamente sotto zero a rovesciare continuamente vassoi di pietanze pronte per essere mangiate…ci vorrà una congiunzione astrale e bisognerà crederci follemente…

        • geo 26 Settembre 2019, 16:50

          Loro dovrebbero entrare in campo come le Fiji. Non ci credo visto la sconfitta con NZ. Una partita ci è già stata regalata dal SA non accadrà certamente venerdi prossimo.

          • mic.vit 26 Settembre 2019, 18:31

            per la serie ma due gioie, quindi…
            però regalata non direi…gli Ab sono stati bravissimi ad esplorare i loro difetti e li hanno ribaltati…

    • Bimbubam 26 Settembre 2019, 18:29

      Ma quale gioco aereo, già solo coi calcetti a scavalcare abbiamo visto che subiamo pesantemente, e contro il Canada, con tutto il rispetto. Contro il Sudafrica temo che ogni calcio lo pagheremo a caro prezzo

  6. deegan 26 Settembre 2019, 17:40

    Ci strapazzeranno ci umiglieranno ma almeno per una volta dalla gestione Cos facciamo vedere qualcosa di buono……..comunque un grande Jack

  7. madmax 26 Settembre 2019, 19:18

    Due rossi agli AB nei primi venti minuti e c’è la giochiamo anche con loro

  8. sean79__ 26 Settembre 2019, 21:26

    se pareggiassimo contro il SA con un un punto di bonus contro gli AB ce la giocheremmo alla grande….:)

    • Mec 27 Settembre 2019, 01:01

      Se pareggiassimo con sud africa andrebbero a 12 (o 13 se facessero 4 mete).. come noi..eh con un punto bonus passeremmo… peccato per le risicate possibilità.. ma è sempre vero che le partite finiscono all’80esimo. Con questo non dico che con SA ce la giocheremo sicuro, però la speranza non è ancora stata tassata, quindi per ora è gratis 🙂

      • Mich 27 Settembre 2019, 10:35

        Se pareggiassimo contro il SA io condurrei la Kapa O Pango in finale 🙂

Lascia un commento

item-thumbnail

Kieran Crowley e lo staff della Nazionale ospiti del Colorno

Dopo due società emiliane, lo stato maggiore del rugby azzurro è passato da Colorno per lavorare assieme allo staff tecnico biancorosso

16 Settembre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2022: Le partite dell’Italia andranno in diretta in chiaro

Una bella notizia per tutti gli appassionati, resta solo da capire quale sarà la rete che le trasmetterà

30 Agosto 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia verso l’autunno: chi a 10 se si gioca il 30 ottobre?

Paolo Garbisi e Tommaso Allan non ci saranno se si giocherà fuori dalla finestra internazionale

20 Agosto 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Ange Capuozzo a OnRugby: «Ho due sogni: la nazionale e il Top14»

L'estremo italo-francese si racconta a OnRugby, tra il sogno della nazionale azzurra e l'obiettivo della promozione in Top14.

3 Agosto 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italrugby: gli Azzurri restano senza sponsor di maglia

Il main sponsor della nazionale esercitando il diritto di recesso ha scelto di non rinnovare il contratto con FIR

22 Luglio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Paolo Garbisi è nella lista dei 4 giovani mediani d’apertura più interessanti a livello mondiale

L'azzurro è in un sondaggio indotto da World Rugby assieme ad altri tre prospetti di altissimo livello

20 Luglio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale