Irlanda, World Cup 2019: il punto sugli infortunati. Non preoccupa Sexton, Carbery in dubbio

Dal ritiro portoghese, i Verdi fanno il punto della situazione sulla situazione medica

Ph. Sebastiano Pessina

Dopo aver battuto l’Italia in casa, l’Irlanda ha iniziato un raduno in Portogallo che la porterà nelle prossime settimane a sfidare prima l’Inghilterra e poi il Galles in alcuni Test Match di preparazione verso la Coppa del Mondo.

Il gruppo di Joe Schmidt è uno degli osservati speciali verso l’avventura nipponica, perchè indicato da molti – fra tifosi e addetti ai lavori – come favorito per arrivare ad alzare al cielo la William Webb Ellis Cup, ma anche questa volta sembra costretto a fare i conti col problema degli infortuni. 

Rugby World Cup 2019: calendario e orari del torneo iridato

Dal ritiro lusitano, l’assistenze allenatore Richie Murphy ci ha tenuto a spiegare la situazione attuale. Ecco come stanno le cose.

Johnny Sexton, Keith Earls, James Ryan e Robbie Henshaw al momento sono tutti fermi ai box per vari fastidi muscolari, che spesso li hanno costretti a lasciare alcune sessioni di allenamento anzitempo, ma la loro condizione generale non preoccupa; anche se c’è da capire in che modo verranno coinvolti nei Warm Up delle prossime due settimane.

A destare preoccupazione invece sono le condizioni di Joey Carbery: l’infortunio alla caviglia patito contro gli azzurri lo costringerà ad un percorsi di recupero che durerà fra le quattro e le sei settimane, il che potrebbe metterlo purtroppo fuori gioco per la Rugby World Cup 2019. A scopo precauzionale quindi, viste le difficoltà oggettive nel ruolo di mediano d’apertura, lo staff tecnico ha deciso di coinvolgere Ross Byrne e Jack Carty nelle rotazioni delle sfide contro la formazione di Eddie Jones e quella di Warren Gatland cercando di poter capire se potranno far parte della spedizione iridata nipponica.

Calendario ‘Rugby World Cup – Warm Up Match’ 2019: date, orari e luoghi dell’estate internazionale

Richie Murphy ha infine concluso così il suo intervento: “Al momento abbiamo sul tavolo tutte le opzioni possibili – ha ammesso – ho letto che qualcuno pensa che potremmo pensare di portare tre numeri 9 e tre numeri 10 in Giappone.Vi dico che, c’è ancora del tempo e più avanti faremo delle valutazioni precise”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup: Rob Howley allontanato per aver infranto le regole sulle scommesse

Il tecnico destinato all'Italia avrebbe contravvenuto alle norme di World Rugby puntando su alcune partite del Galles

17 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Tonga, Rugby World Cup 2019: Nasi Manu potrebbe essere titolare nella partita contro l’Inghilterra

Il recupero del terza linea procede nella maniera migliore

17 Settembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

La Rugby World Cup 2019 avrà numeri da record?

Il fatturato della competizione dovrebbe superare i 3,1 miliardi di euro del 2015. La copertura tv riguarderà circa 800 milioni di case

17 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Galles, verso la Rugby World Cup: il primo allenamento in Giappone ha richiamato 15.000 persone

La squadra di Warren Gatland è una delle formazioni più attese e amate della rassegna iridata

16 Settembre 2019 Foto e video
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019 – Le squadre: Giappone

I nipponici hanno grandi ambizioni, ma basteranno la determinazione e il fattore casa per centrare lo storico passaggio del turno?

16 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019 – Le squadre: Argentina

I Pumas al Mondiale hanno una storia recente davvero entusiasmante, ma riusciranno a ripetersi anche in Giappone?

15 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019