Inghilterra: il primo XV di Eddie Jones verso la Rugby World Cup

Sfida importante a Twickenham con il Galles: George Ford capitano, Willi Heinz e Ruaridh McConnochie al primo cap

inghilterra rugby eddie jones

ph. Reuters

E’ il momento di dimostrare sul campo: dopo settimane di camp fra Inghilterra e Italia, la nazionale di Eddie Jones scende finalmente sul rettangolo di gioco, dove si accenderà finalmente la competizione per staccare un biglietto per la Rugby World Cup 2019.

Non ha lesinato in novità l’ex commissario tecnico di Australia e Giappone, inserendo due giocatori uncapped e consegnando la maglia titolare numero 10 a George Ford. Altri tre esordienti attendono il loro momento in panchina.

Nel pacchetto di mischia spazio al forte tallonatore di Exeter Cowan-Dickie, alla sua prima presenza da titolare dopo 11 caps. In terza linea interessante accoppiata formata da Tom Curry e Sam Underhill, due cacciatori di palloni di primissimo livello per eguagliare le doti gallesi.

In mediana le novità più grandi: al fianco del redivivo Ford, a cui viene concessa anche la fascia di capitano, c’è il 32enne neozelandese Willi Heinz, equiparato reduce da una ottima stagione con il Gloucester.

Sui trequarti riecco Anthony Watson, alla prima uscita dopo l’infortunio, il centro di Northampton Piers Francis (uno dei giocatori su cui si sono concentrate le critiche degli osservatori in merito alle selezioni di Jones) e l’altro esordiente Ruaridh McConnochie, ex giocatore di Sevens che ha trovato il posto in nazionale dopo un’ottima annata d’esordio a Bath.

Quest’ultimo è un giocatore particolarmente interessante, forte nell’uno contro uno e capace di scompigliare le difese avversarie. Su di lui saranno puntati tanti degli occhi del pubblico di Twickenham questa domenica.

Inghilterra
15 Elliot Daly (Saracens, 30 caps)
14 Ruaridh McConnochie (Bath Rugby, uncapped)
13 Henry Slade (Exeter Chiefs, 22 caps)
12 Piers Francis (Northampton Saints, 4 caps)
11 Anthony Watson (Bath Rugby, 33 caps)
10 George Ford (Leicester Tigers, 55 caps)
9 Willi Heinz (Gloucester Rugby, uncapped)
1 Ellis Genge (Leicester Tigers, 9 caps)
2 Luke Cowan-Dickie (Exeter Chiefs, 11 caps)
3 Dan Cole (Leicester Tigers, 85 caps)
4 Joe Launchbury (Wasps, 58 caps)
5 Charlie Ewels (Bath Rugby, 10 caps)
6 Tom Curry (Sale Sharks, 10 caps)
7 Sam Underhill (Bath Rugby, 9 caps)
8 Billy Vunipola (Saracens, 41 caps)

A disposizione:
16 Jack Singleton (Saracens, uncapped)
17 Joe Marler (Harlequins, 59 caps)
18 Harry Williams (Exeter Chiefs, 17 caps)
19 George Kruis (Saracens, 32 caps)
20 Lewis Ludlam (Northampton Saints, uncapped)
21 Ben Youngs (Leicester Tigers, 85 caps)
22 Joe Marchant (Harlequins, uncapped)
23 Joe Cokanasiga (Bath Rugby, 4 caps)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Francia, dopo la vittoria con la Scozia, ci si chiede: è merito di Galthié?

Una domanda dell'opinione pubblica a cui il presidente federale Laporte ha tenuto a rispondere

item-thumbnail

La formazione della Francia per il test in Scozia

Quattro cambi nel XV titolare per Brunel, ritorna il capitano Guilhem Guirado

item-thumbnail

Australia, Cheika: “Lealiifano è in pole position per la maglia numero 10”

L'ex mediano di apertura di Ulster si è guadagnato la fiducia del proprio head coach con le ultime prestazioni

item-thumbnail

Cosa è successo in Francia-Scozia

I Bleus hanno dominato come poche volte negli ultimi tempi. Esordio con meta per Alivereti Raka

item-thumbnail

Test Match: il Sudafrica doma 24-18 l’Argentina al termine di una partita combattuta

Gli Springboks continuano nella loro serie positiva verso il Mondiale

item-thumbnail

Test Match: il Galles supera 13-6 l’Inghilterra e si prende il primo posto nel ranking mondiale

A Cardiff decidono la contesa i calci di Biggar, Halfpenny e la meta di North