La profondità delle Zebre 2019/2020

I ducali hanno senz’altro migliorato la situazione rispetto allo scorso anno grazie all’allargamento della rosa

COMMENTI DEI LETTORI
  1. sanfrancesco 1 Agosto 2019, 08:50

    mi auguro che brummer si dia un svegliata, capisco i vincoli di bilancio ma io non l’avrei riconfermato

  2. LiukMarc 1 Agosto 2019, 09:50

    Finalmente qualche cambio in più che fa si che Bradley non debba prescindere per forza da quei 12-15 titolarissimi, più diversi giovani interessanti. Elliot comunque spero venga usato tra i centri, c’è Walker all’ala quest’anno che è più bravo di lui.
    Spero vivamente che Venditti si riprenda, cosi come mi spiace moltissimo per l’infortunio di Bruno. Spero possa tornare per il periodo 6N perchè secondo me avrebbe trovato spazio quest’anno.

  3. TommyHowlett 1 Agosto 2019, 10:11

    Buona la consistenza, ovviamente tanta inesperienza anche tanta concorrenza. Vedo però una povertà in terza linea, reparto flanker

  4. McSmith 1 Agosto 2019, 10:44

    poca roba e troppi stranieri

  5. ColdColdMan 1 Agosto 2019, 10:58

    Guardate che:
    -Paolo Vaccari dubito sia tornato a giocare (anche se il suo contributo potrebbr ancora darlo)
    -Elliot lo avete dimenticato nella lista finale
    -Tauyavuca verrà usato solo flanker credo, come già spesso l’anno scorso (se no non si spiegano gli acquisti di Kearney e Nagle)
    -date per scontato che Canna vada alla coppa del mondo?

  6. Flaviuz 1 Agosto 2019, 12:34

    Da tifoso trevigiani spero sia passata la sfortuna dell’anno scorso e che non siano falcidiati dagli infortuni… speriamo di rivedere la rinascita delle zebre: farà bene al movimento, al cuore e al fegato.

  7. gian 1 Agosto 2019, 12:50

    la profondità è il primo passo, adesso bisogna capire se quelli oltre ai soliti 20, hanno qualità (magari da sviluppare, sia chiaro, come nel caso dei giovanotti di belle speranze inseriti) tali da essere dei backup credibili.
    le zebre, gli scorsi anni, hanno avuto anche questo problema

  8. Darko 1 Agosto 2019, 13:23

    Parlando di allenatori a regola è stata , primo anno buono , secondo anno negativo, terzo anno a casa…È la prima volta che un coach arriva al terzo anno…sono curioso se sarà crescita (come sembrerebbe naturale) o involuzione.

  9. crosby 1 Agosto 2019, 14:23

    Le Zebre hanno ancora molti problemi nella rosa.
    Come tallonatori, tolti Bigi e Fabiani sicuri sia alla RWC che al prossimo 6 Nazioni (Ghiraldini a fine corsa), rimangono solo Manfredi e Ceciliani che non sono proprio rodati per il Pro14.
    Stesso problema al n.10 dove senza Canna ai mondiali (per fare panchina) rimangono Brummer e l’incognita Biondelli. Sono già in emergenza prima di iniziare.
    Capisco che il budget è il primo avversario di questa squadra ma leggendo e confrontando le rose di Zebre e Benetton ho la percezione che non c’è qualità sufficiente a redigere due rose competitive di giocatori italiani.

    • Dusty 1 Agosto 2019, 14:35

      E a estremo non ti sembra che siano carenti con Padovani ai mondiali? E poi io vedo anche un problema nelle terze linee almeno nel periodo mondiali e 6 Nazioni.

    • massimiliano 1 Agosto 2019, 15:20

      Si, sembra che un paio di buchi ci siano, ma a me, da esterno, sembra che la vera emergenza sulla quale investire sia lo staff da affidare a Bradley.

  10. cammy 1 Agosto 2019, 22:06

    Se ci aspettiamo che con questi giocatori si riesce a ricucire il gap con la Benetton probabilmente si rimarra delusi.. xò quanto meno a livello di acquisti, si è lavorato abbastanza bene poi come tutti gli anni ci saranno sorprese sia in positivo che negativo.. le 6 terze + 1 permit e le 7 seconde è poco credibile.. + probabile che Giammarioli sia n8 fisso, quando disponibile, mentre il primo backup nel ruolo sarà uno tra Sisi, Apisai o Kearney.. mi pare un pò + incasinato la situazione dei trequarti.. a parte il fatto che Brummer non potrà mai fare il gioco di Canna.. tra infortuni RWC e arrivi ritardati almeno all’inizio è un pò da inventare la linea dietro..

    • Sandokan 2 Agosto 2019, 11:46

      Se per ricucire il gap intendi fare una squadra che possa ambire alle semifinali tempo che si parli di fantascienza. Se si parla di fare meglio dell’anno scorso e, si spera, anche dell’anno precedente, allora forse si puo’ fare.

Lascia un commento

item-thumbnail

Pro14: Glasgow è troppo forte. Zebre k.o. 56-24

In un match da 11 mete, i ducali restano in partita per un tempo, prima di cedere alla forza

14 Febbraio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby: a Glasgow, un test impegnativo al rientro dalla pausa

Riparte dallo Scotstoun la stagione dei multicolor

14 Febbraio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: la formazione delle Zebre Rugby per affrontare Glasgow

Possibile debutto per Riccardo Brugnara sul campo degli Warriors. Torna Maxime Mbandà

13 Febbraio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: Zebre e Benetton in vista del ritorno in campo

Le due franchigie italiane sono pronte per l'11esima giornata del Pro14 che si giocherà tra venerdì e sabato. Non ci saranno i convocati con la Nazion...

12 Febbraio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Zebre, Maxime Mbanda a disposizione per sfidare i Warriors

Il flanker si era sottoposto ad un intervento chirurgico lo scorso 17 gennaio

11 Febbraio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby: rinnovi per Mattia Bellini ed Oliviero Fabiani

I due azzurri prolungano i contratti che li legano al team ducale almeno sino al 2022

6 Febbraio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby