Verso la Rugby World Cup 2019: Nick Mallett vede il Sudafrica molto vicino agli All Blacks

L’ex allenatore degli Springboks e anche dell’Italia è voluto tornare sul match di sabato scorso finito con un pareggio

ph. Adam Holt/Action Images

Nel girone iridato ci saranno il “suo” Sudafrica, l’Italia – allenata dal 2007 al 2011 – e i numero uno della Nuova Zelanda, oltre alla Namibia e al Canada. E’ stato un Nick Mallett molto attento quello che sabato scorso ha osservato il 16-16 intercorso fra gli All Blacks e gli Springboks a Wellington nella seconda giornata del Rugby Championship 2019, tanto che il tecnico ha effettuato una disamina dove ha avvicinato in maniera convinta il gruppo di Rassie Erasmus a quello di Steve Hansen.

Rugby World Cup 2019: calendario e orari del torneo iridato

Distanza annullata: lo dicono i numeri
Dopo il 57-0 del 16/09/2017 a favore dei “TuttiNeri” le cose sono cambiate: altri quattro match si sono infatti disputati, con due vittorie della Nuova Zelanda, una affermazione del Sudafrica e un pareggio appunto. Il dato che salta all’occhio però è che in questa quaterna di incroci il distacco massimo fra le contendenti è sempre stato, al massimo, di due punti: “Il Sudafrica – afferma Mallett a Supersport – dovrà sfruttare l’opportunità di essere vicino agli All Blacks, altrimenti perderà una grande occasione in Giappone (con riferimento alla Rugby World Cup). Nell’ultima partita, dove si è manifestato un rugby molto chiuso, ha colto bene le possibilità che si sono presentate”.

Ciò che si è visto sul campo
“Nel secondo tempo il Sudafrica è stata un po’ sotto torchio a livello disciplinare, ma alla fine è riuscito a risalire perchè ci ha creduto. L’ingresso di Trevor Nyakane è stato decisivo in mischia, considerando che ha permesso agli Springboks di tornare a controllare il gioco in mischia. Inoltre devo dire che le giocate di Cheslin Kolbe e l’ingresso di Herschel Jantjies sono state due cose fantastiche. Infine, vorrei spendere anche un pensiero per la difesa: all’inizio pensavo fosse un caso che questa fase prevalesse sul gioco offensivo, perchè i Boks sembravano statici quando avevano la palla in mano, invece anche gli All Blacks hanno dovuto fare i conti con la linea del Sudafrica”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Gli All Blacks selezionati per il Tri-Nations 2020

Sono 38 i giocatori selezionati per il viaggio in Australia: non tutti saranno disponibili da subito, e ci sono due novità molto interessanti

20 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Il Sudafrica non ci sarà: dal Rugby Championship si passa al Tri-Nations 2020

Al via ci saranno quindi Wallabies, All Blacks e Pumas

16 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

E se il Sudafrica giocasse mezzo Rugby Championship?

Gli Springboks starebbero pensando a saltare i primi tre turni del Championship per avere maggiore preparazione. Sull'argomento le parole di Jake Whit...

15 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Nuova Zelanda: problemi in vista e spazio per Josh Ioane a numero 10?

Dopo l'allenamento di mercoledì è stato fatto il punto della situazione in casa All Blacks, e c'è qualche ammaccato da verificare...

14 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La settimana chiave per il Rugby Championship: ci sarà il Sudafrica?

Entro venerdì la federazione sudafricana dovrà dare una risposta definitiva in vista del torneo che inizia il 7 novembre

14 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2020: la partecipazione del Sudafrica non è ancora ufficiale

Gli Springboks devono definire alcune scelte logistiche riguardanti la politica federale ovale

10 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship