Rugby World Cup 2019: il Giappone ha prodotto una moneta commemorativa

La zecca giapponese ha disegnato e fornito una serie limitata di pezzi da collezione dedicati alla rassegna ovale di scena a settembre

ph. Japan Times

Nel paese del Sol Levante la Rugby World Cup sta permeando ogni ambito, tanto che anche la zecca dello stato giapponese ha dato il suo contributo alla celebrazione della rassegna ovale, che sarà di scena a settembre.

Nei mesi scorsi, infatti, sono stati presentati a Osaka due pezzi da collezione: le monete commemorative della Rugby World Cup 2019 da 10mila e da mille yen, equivalenti rispettivamente a 82 e 8 euro circa.

Le monete sono state presentate lo scorso marzo durante una cerimonia celebrativa alle presenza di Daisuke Ohata, monumento del rugby giapponese che detiene ancora oggi il record di mete segnate nel rugby internazionale, con un impressionante score di 69 mete in 58 partite, 1,19 a partita. Il Giappone, peraltro, piazza addirittura due giocatori nella top 10 di questa speciale classifica.

Le monete hanno un design particolare, essendo state sottoposte a uno speciale processo di colorazione per dar loro i toni dell’arcobaleno che contraddistinguono la manifestazione, e che decorano i temi del fiore di ciliegio, simbolo della federazione giapponese, e dei palloni ovali che campeggiano sulle monete.

Ohata ha pubblicizzato la vendita dei pezzi da collezione, che sono divenuti disponibili dal 15 marzo 2019 presso tutti gli uffici postali giapponesi, per un periodo di appena tre settimane. Per gli amanti del settore, oggi le monete commemorative sono già un oggetto di valore reperibile solamente attraverso siti specialistici di collezionisti.

Se siete amanti della filatelia, in compenso, il sito delle poste giapponesi è ben felice di spedirvi i francobolli della Rugby World Cup 2019 per 920 yen, circa 7,50 euro, che saranno utilizzati come donazione per la gestione di tutto ciò che è inerente alla manifestazione.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Slow Motion #53: le qualità di un finalizzatore

Sbu Nkosi ha realizzato una doppietta a Pretoria mettendo in mostra un arsenale offensivo infinito

20 agosto 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #52: Celti, tremate!

Michael Leitch ha firmato contro gli USA una splendida meta corale: Scozia e Irlanda dovrebbero cominciare a preoccuparsi

13 agosto 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

RWC Best XV: il miglior mediano di mischia è Joost van der Westhuizen

Battuto in finale il connazionale Fourie du Preez. Da sabato i sondaggi per scegliere il numero otto

13 agosto 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

C’è chi va e c’è chi viene (dal football americano)

Si incrociano le storie di Christian Wade, al suo primo touchdown in NFL, e di Tyrese Johnson-Fisher, nuovo acquisto di Bristol

9 agosto 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

RWC Best XV: il miglior mediano d’apertura è Jonny Wilkinson

La sfida contro Carter è stata vinta dall'inglese. Intanto, ecco i quattro candidati per il ruolo di mediano di mischia

6 agosto 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #51: le Fiji non deludono mai

Quando si parla di mete spettacolari, i Flying Fijians hanno sempre qualcosa da dire. Contro il Canada ne è arrivata un'altra molto bella

5 agosto 2019 Terzo tempo