La nazionale di Tonga vorrebbe Folau nel suo roster per la Coppa del Mondo 2023

La squadra isolana potrebbe sfruttare il legame di parentela del giocatore per averlo a disposizione nella rassegna iridata francese

COMMENTI DEI LETTORI
  1. LiukMarc 14 Giugno 2019, 12:29

    Be Folau potrebbe monetizzare in Francia per 2-3 anni, tanto a Tonga non interessa granchè, e ripresentarsi quindi nel 2022 sulla scena internazionale. Tanto credo continuerebbe a rimanere un gran valore aggiunto per chiunque.
    Certo sti intrighi e magheggi mi lasciano sempre un po’ cosi (ok, i genitori di Folau sono tongani, ma lui è nato e cresciuto in Australia, non è uno dei casi di “poaching” che da quelle parti si fanno verso le isole del Pacifico), ma son legali e li fanno tutti (vedi Nanai-Williams con Samoa all’ultimo mondiale).

    • Mich 14 Giugno 2019, 14:31

      In Italia come all’estero, ormai si parla di nazionali come se fossero superfranchigie da rimpinguare a comodità e per opportunismo con stranieri, equiparati, ricicli ecc., basta che il fratello del nonno del giocatore di turno sia stato in visita in quel paese e abbia stretto la mano ad un tizio al bar che non era del posto, ma che comunque una volta aveva parlato con una ragazza indigena, anche se solo da parte di madre.

      • Obelix-it 15 Giugno 2019, 17:02

        Veramente, nel caso di IF, i suoi genitori erano Tongani ‘de tonga’ (nessun fratello del nonno…) e more on, i Tongani sono piuttosto religiosi.
        Vogliamo discutere, chesso’, dei bei tempi andati, quando impegavamo anche noi solo italiani doc come Dominguez??

        • Mich 18 Giugno 2019, 13:20

          A dire il vero la situazione italiana è la prima che, anche altrove, ho sempre contestato. Dalle mie osservazioni si sicuro non escludo l’Italrugby. L’intervento infatti iniziava con “In Italia, come all’estero…”.
          Sono fra quelli che ad ogni notiza di equiparato italiano insorge e chiede un’identità nazionale i luogo di una suprefranchigia.

  2. fracassosandona 14 Giugno 2019, 16:00

    tanto per capire come ragionano gli sponsor e perché l’ARU preferisca privarsi dell’ottimo Israel che aveva sottovalutato il primo richiamo bonario…

    https://www.onrugby.it/2019/06/14/london-irish-gli-sponsor-interrompono-i-contratti-a-causa-dellarrivo-di-paddy-jackson/

  3. mistral 14 Giugno 2019, 16:34

    …ascolta Israele, sulla rada abbiamo viziosi di tutti i tipi, l’alcol scorre a fiumi, estate e inverno è un porto di mare, pieno di peccatori da redimere ma a cui piace da matti il rugby!.. …potresti unire l’utile al dilettevole, salvarne qualche migliaio e intanto divertire tutti gli altri, sono ormai troppe stagioni che aspettiamo un redentore, la paga è buona (ma mica giocherai per soldi?) ed il clima ottimo, ci sono anche locali vegani (pochi, ma ci sono)… se l’articolo interessa se ne può parlare…

  4. mic.vit 14 Giugno 2019, 17:32

    magari potremmo rivederlo ai mondiali 2023…speriamo che nel frattempo in Francia lo prendano…

Lascia un commento

item-thumbnail

Sevens World Series 2022, primo oro a Sudafrica e Australia

Si è disputata la prima tappa del circuito più prestigioso di rugby a sette mondiale; assente la Nuova Zelanda.

28 Novembre 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

World Rugby: rivisto il sistema di scelta della sede per il Mondiale 2027, con l’Australia indicata come migliore opzione

Discorso analogo, sul fronte femminile, per la (caldeggiata) scelta dell'Inghilterra nel 2025

25 Novembre 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby cambia la regola sull’eleggibilità nel rugby internazionale

La cosa riguarda il possibile cambio di "casacca" di giocatori che hanno già all'attivo dei caps

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Dubai 7s, le World Series ripartono con un doppio appuntamento

Con il doppio appuntamento di Dubai 7s, dal 26 novembre prendono il via le Sevens World Series 2022, con formula ad hoc per la crisi Covid. Nuova Zela...

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Rob Kearney saluta il rugby, sabato l’ultima recita in maglia Barbarians

La partita si disputerà sabato a Twickenahm contro Samoa

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Stephen Larkham non rinnova con Munster, tornerà in Australia

La scelta dettata da ragioni personali

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale