Nuova Zelanda: Sam Cane dal possibile ritiro al ritorno in campo con gli All Blacks

Il terza linea sembra aver superato il periodo più brutto della sua carriera. Ora può mettere nel mirino la Rugby World Cup

ph. Sebastiano Pessina

Finalmente una buona notizia. In Nuova Zelanda il rugby vive giorni tormentanti: prima la questione Crusaders, poi il ritiro prematuro di Israel Dagg, ora però gli appassionati possono sorridere perchè Sam Cane sembra essere in grado di tornare a calcare i campi da gioco.
Dall’infortunio al collo patito lo scorso autunno scorso, il 6 ottobre a Pretoria, nell’ultima giornata del Rugby Championship 2018 (in una partita vinta dagli All Blacks in trasferta 30-32), sono passati 185 giorni e ora il terza linea – che vanta 60 caps con la selezione campione del mondo – dopo aver pensato addirittura al ritiro, è stato ufficialmente inserito nella prima lista iridata stilata da Steve Hansen; verso i Mondiali 2019.

Si riparte dal Super Rugby
Dopo un gennaio vissuto fra terapie e consulti, peraltro non troppo positivi, le cose sono cambiate perche Cane è tornato ad allenarsi nei suoi Chiefs, con un programma personalizzato che prevedesse però solo alcune azioni di contatto. Le risposte sono state sempre più positive e i progressi registrati dal classe ’92 hanno caricato di entusiasmo l’head coach della franchigia neozelandese Colin Cooper: “E’ chiaro – ha dichiarato i tecnico – che andrà gestito e monitorato il suo stato di salute, quindi ipotizzare ora una data non sembra possibile, anche se abbiamo un’idea che va da fine aprile a metà maggio. Siamo tutti positivi, rispetto a questa cosa”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Jamie Joseph resterà in Giappone fino alla Rugby World Cup 2023

Il neozelandese ha rinnovato il contratto per restare alla guida dei Brave Blossoms, rinunciando alla candidatura per gli All Blacks

18 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby-Scozia: multa pagata e pace fatta

Il Governo ovale e la Federazione britannica chiariscono tutto tramite un comunicato

14 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Schalk Brits si ritira, di nuovo

A 38 anni si ritira l'ex Saracens, neo campione del mondo che si era già ritirato nell'estate del 2018

14 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Eddie Jones sulla finale mondiale: “Nella mia testa la rivedo ogni giorno”

Il CT dell'Inghilterra è tornato sulla partita persa contro gli Springboks, ammettendo che "mi sembra di vedere la Coppa davanti a me"

12 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La multa per la risposta inglese all’haka è “colpa” di Joe Marler

Il pilone inglese ha raccontato - con la consueta grande personalità - di aver mal interpretato il piano studiato la sera prima del match

9 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Sudafrica: lunghi stop per Handré Pollard e Lood De Jager

Sei settimane ai box per l'apertura. Ben più pesante, invece, il problema del seconda linea

8 Novembre 2019 Rugby Mondiale
  1. Mich 9 Aprile 2019, 15:24

    Personalmente mi fa piacere. Era da un pò che cercavo aggiornamenti sul suo stato fisico e ne ho avuti dei migliori.

  2. Superignazzio 11 Aprile 2019, 23:29

    Resto sempre convinto che sia più probabile il ritiro del mondiale

Lascia un commento