Nations Championship: l’Inghilterra si oppone per il timore di una catastrofica retrocessione

La Federazione Inglese ha dipinto un quadro assai negativo circa l’introduzione delle retrocessioni per il possibile nuovo torneo

Ph. Sebastiano Pessina

La RFU non vuole vedere nascere il Nations Championship pensato da World Rugby: il punto sta tutto nella questione “retrocessioni/promozioni”.
Tramite il suo amministratore delegato Nigel Melville infatti, la Federazione Inglese ha spiegato ai media locali la posizione che intendono mantenere: “Ci assicureremo che il torneo non arrivi nello scenario internazionale – tuona – questo risolverà il problema, anche perchè non abbiamo intenzione di entrare in una situazione del genere.
Per noi lo spettro di una retrocessione sarebbe catastrofico: non bisogna pensare soltanto alla nazionale, come squadra, ma a tutto quello che ci sta intorno e al finanziamento dell’attività rugbystica nel Paese. Poi, c’è un’altra cosa da considerare: la retrocessione equivarrebbe in realtà a due anni in seconda divisione. Se negli anni dei British & Irish Lions e quelli della Rugby World Cup le retrocessioni e le promozioni fossero bloccate (cosi come segnalato da World Rugby, ndr), si correrebbe il rischio – in caso di ultimo posto –  di rimanere bloccati per due anni in seconda divisione. Questo per noi sarebbe un disastro”.

La vendita di Twickenham e l’alleanza con Irlanda e Scozia
Melville rincara la dose facendo capire che, in caso di retrocessione, la RFU sarebbe costretta a vendere Twickenham per sostenere le spese relative ai programmi di crescita e sviluppo del gioco sul suolo inglese. Alle spalle di tutto questo “polverone” sollevato, c’è però anche un’alleanza con Irlanda e Scozia; le quali a loro volta hanno già fatto capire di essere contrarie alla nascita del Nations Championship. Un “triumvirato” che guarda con maggior interesse a rinforzare il Sei Nazioni, passando magari da eventuali accordi economici sottoscrivibili con CVC.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

La Nations Championship, il torneo proposto da World Rugby, non si farà

Lo ha annunciato l'organizzazione internazionale: è mancata l'unanimità nel voler proseguire nel progetto

19 giugno 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Nations Championship: venerdì 19 giugno ci sarà una prima importante deadline

World Rugby aspetta una risposta dalle federazioni di riferimento

19 giugno 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Francia, verso la Rugby World Cup 2019: il gruppo dei 37 convocati da Brunel

Assenti Bastareaud e Parra. Confermata la linea verde con Ramos e Ntamack

18 giugno 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Mondiale Under 20: i risultati delle semifinali e gli accoppiamenti delle finali. Australia-Francia vale il titolo iridato

Gli azzurrini si giocheranno invece il nono posto nella sfida contro la Georgia. Scozia-Fiji per la salvezza

18 giugno 2019 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup
item-thumbnail

Mondiale Under 20: Italia-Scozia e le altre semifinali in diretta streaming

Gli azzurrini scenderanno in campo alle ore 15:30. Potete assistere a tutte le partite anche su OnRugby

17 giugno 2019 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup
item-thumbnail

I club francesi fanno pressione sui giocatori di Tonga e Samoa per non partecipare alla Rugby World Cup

Lo denunciano membri degli staff tecnici delle due nazionali. Una pratica non nuova, che World Rugby non è riuscita ancora a contrastare

17 giugno 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup