Nations Championship: l’Inghilterra si oppone per il timore di una catastrofica retrocessione

La Federazione Inglese ha dipinto un quadro assai negativo circa l’introduzione delle retrocessioni per il possibile nuovo torneo

Ph. Sebastiano Pessina

La RFU non vuole vedere nascere il Nations Championship pensato da World Rugby: il punto sta tutto nella questione “retrocessioni/promozioni”.
Tramite il suo amministratore delegato Nigel Melville infatti, la Federazione Inglese ha spiegato ai media locali la posizione che intendono mantenere: “Ci assicureremo che il torneo non arrivi nello scenario internazionale – tuona – questo risolverà il problema, anche perchè non abbiamo intenzione di entrare in una situazione del genere.
Per noi lo spettro di una retrocessione sarebbe catastrofico: non bisogna pensare soltanto alla nazionale, come squadra, ma a tutto quello che ci sta intorno e al finanziamento dell’attività rugbystica nel Paese. Poi, c’è un’altra cosa da considerare: la retrocessione equivarrebbe in realtà a due anni in seconda divisione. Se negli anni dei British & Irish Lions e quelli della Rugby World Cup le retrocessioni e le promozioni fossero bloccate (cosi come segnalato da World Rugby, ndr), si correrebbe il rischio – in caso di ultimo posto –  di rimanere bloccati per due anni in seconda divisione. Questo per noi sarebbe un disastro”.

La vendita di Twickenham e l’alleanza con Irlanda e Scozia
Melville rincara la dose facendo capire che, in caso di retrocessione, la RFU sarebbe costretta a vendere Twickenham per sostenere le spese relative ai programmi di crescita e sviluppo del gioco sul suolo inglese. Alle spalle di tutto questo “polverone” sollevato, c’è però anche un’alleanza con Irlanda e Scozia; le quali a loro volta hanno già fatto capire di essere contrarie alla nascita del Nations Championship. Un “triumvirato” che guarda con maggior interesse a rinforzare il Sei Nazioni, passando magari da eventuali accordi economici sottoscrivibili con CVC.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

I personaggi più influenti nel rugby mondiale

Nella lista stilata dalla rivista Rugby World ci sono ben cinque francesi nelle prime dieci posizioni

6 Agosto 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby: “Sulla questione concussion non siamo fermi, ma occorre fare chiarezza”

La Federazione Internazionale esce allo scoperto spiegando in che direzione sta lavorando

2 Agosto 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Giochi del Commonwealth 2022: assegnate le medaglie d’oro nel Rugby Seven

I campioni olimpici delle Fiji devono accontentarsi dell'argento

1 Agosto 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

L’ex nazionale irlandese Jackman: “25 concussion nella mia ultima stagione, sono stato stupido”

Bernard Jackman: "In campo cercavo di prendere tempo per ritrovare l'equilibrio e tornare a giocare, una follia"

1 Agosto 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Scott Robertson: “Voglio vincere la Coppa del Mondo e voglio farlo con due nazioni diverse”

Il coach neozelandese non nasconde l'ambizione di allenare una nazionale, anzi due

29 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: rose di 33 convocati per squadra

Ogni nazionale potrà portare due giocatori in più rispetto alle edizioni precedenti e giocherà a distanza di almeno cinque giorni tra una gara e l'alt...

27 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023