Pro14: l’inizio della stagione 2019/2020 dovrebbe essere posticipato di quattro settimane

Il calendario terrà conto della Rugby World Cup che si giocherà in autunno in Giappone

pro14

ph. INPHO

“Pianificare” sembra essere diventata la parola d’ordine di questo periodo nel mondo del rugby e così mentre il Sei Nazioni volge al termine e World Rugby prepara il meeting di Dublino di domani, in vista della futura nascita del Nations Championship, sembra che il Pro14 – secondo quanto riportano alcune fonti irlandesi – sia pronto a redigere il calendario della stagione 2019/2020 che, rispetto a quello della stagione in corso, dovrebbe essere posticipato nella sua fase iniziale di ben quattro settimane. Andiamo con ordine quindi a fare luce sulle possibili date della prossima annata celtica:

. La competizione dovrebbe prendere il via il prossimo 27 settembre: da li in poi si disputeranno i primi tre turni di campionato, prima di osservare una pausa nel weekend del 19-20 ottobre in concomitanza con i quarti di finale della Rugby World Cup.

. Il quarto turno invece è previsto per il 25 ottobre, mentre la quinta giornata nel fine settimana del 2 novembre in corrispondenza al weekend nel quale, in Giappone, ci si giocherà la finale del torneo iridato.

. Da quel momento in poi, il torneo celtico dovrebbe riprendere le sue consuete cadenze: partite in ogni weekend, ad eccezione dei fine settimana dedicati alle coppe europee. Le finestre riservate alla Champions Cup e alla Challenge Cup sono individuate fra il 15 e il 22 novembre, il 6 e il 13 dicembre e il 10 e il 17 gennaio 2020.

. In occasione delle festività natalizie, inoltre, restano confermati i derby tra franchigie della stessa nazione di provenienza, con vicinanza geografica.

Il “Caos gallese” e il possibile aumento delle squadre sudafricane
La bozza sopra illustrata non è ancora stata ufficializzata dal Board del Pro14 che però, da quanto trapela, potrebbe e dovrebbe essere prossima all’annuncio. Rispetto al Top14 e alla Premiership, il calendario è stato concepito con tempi più lunghi, ma questo non sembra essere dipeso nè dalla situazione delle franchigie gallesi nè da un possibile aumento nei prossimi anni della rappresentanza sudafricana nella kermesse. Al momento invece non si conosce ancora una possibile data per la finale della stagione 2019/2020: cosa che, differentemente, i campionati di Francia e Inghilterra hanno già reso nota. In terra transalpina l’atto conclusivo si disputerà il 26 giugno 2020, mentre Oltremanica la contesa per il titolo di campione nazionale sarà anticipata di una settimana, al 20 giugno.

Di Michele Cassano

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton Rugby: il verdetto sulla squalifica inflitta a Giacomo Nicotera

Il tallonatore è stato espulso nell'ultima gara di Challenge Cup

item-thumbnail

Benetton Rugby: un mediano importante resterà a Treviso fino al 2027

Treviso costruisce la rosa del futuro prolungando il contratto a un classe 2002

item-thumbnail

Zebre, altro rinnovo: Matteo Nocera rimane a Parma

Pur fermo ai box per un infortunio al piede, il pilone è pronto a rilanciare il suo impegno con i ducali

item-thumbnail

URC: il prossimo mediano di apertura dei Glasgow Warriors è un cavallo di ritorno

La squadra scozzese pesca in Premiership per rinforzare la batteria dei numeri 10

item-thumbnail

Benetton Rugby: in arrivo un pilone dalle Zebre

Una prima linea lascia Parma per accasarsi a Treviso da luglio 2024

item-thumbnail

Benetton Rugby: Alessandro Izekor, “Obiettivo? Far vedere quanto valgo davvero!”

Il flanker bresciano ha parlato dell'esordio in Nazionale e della bella stagione in maglia biancoverde