Sei Nazioni 2019: la formazione dell’Irlanda per la trasferta in Italia

Murray e Sexton guideranno la squadra di Joe Schmidt, che tiene a riposo alcuni big nel pacchetto di mischia

jonathan sexton irlanda sei nazioni 2019

Jonathan Sexton (ph. Reuters)

Joe Schmidt ha annunciato la formazione dell’Irlanda per la terza giornata del Sei Nazioni 2019, in cui i verdi affronteranno l’Italia allo stadio Olimpico di Roma domenica 24 (ore 16). Il CT neozelandese non fa turnover tra i trequarti, un reparto dove mancano Ringrose e Henshaw per infortunio, riproponendo Jonathan Sexton dal primo minuto dopo che l’apertura irlandese era uscita nel primo tempo in Scozia.

– Leggi anche: la formazione dell’Italia

Nel reparto degli avanti, alcuni dei big invece rimarranno a riposo. È il caso di Jack Conan, James Ryan, Cian Healy e Rory Best, che non saranno nemmeno in panchina: al loro posto ci saranno Jordi Murphy, Ultan Dillane, Dave Kilcoyne e Sean Cronin. Saranno presenti invece Tadhg Furlong, Quinn Roux, Peter O’Mahony (sarà capitano in assenza di Best) e Sean O’Brien.

In panchina ci sarà anche l’esordiente Jack Carty, 26enne mediano d’apertura del Connacht che sta offrendo ottime prestazioni in Pro14 con la franchigia di Galway.

La formazione dell’Irlanda

15 Rob Kearney
14 Keith Earls
13 Chris Farrell
12 Bundee Aki
11 Jacob Stockdale
10 Jonathan Sexton
9 Conor Murray
1 Dave Kilcoyne
2 Sean Cronin
3 Tadhg Furlong
4 Ultan Dillane
5 Quinn Roux
6 Peter O’Mahony
7 Sean O’Brien
8 Jordi Murphy

A disposizione
16 Niall Scannell
17 Jack McGrath
18 John Ryan
19 Iain Henderson
20 Josh van der Flier
21 John Cooney
22 Jack Carty
23 Andrew Conway

Italia – Irlanda sarà trasmessa – con calcio d’inizio alle ore 16.00 – da DMAX (canale 52 DDT) e in diretta streaming su OnRugby.it che, circa mezz’ora prima del kick off, pubblicherà un’apposita notizia contenente il player per vedere e commentare la partita.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia

item-thumbnail

Sei Nazioni : il calendario e gli orari delle edizioni 2020 e 2021

L'Italia aprirà la sua avventura post Mondiale contro il Galles, a Cardiff, l'1 febbraio 2020