Sei Nazioni 2019: la formazione della Francia per la sfida interna contro il Galles

Brunel sceglie subito Ntamack fra i centri, Lopez sarà invece l’apertura titolare

camille lopez francia

ph. Sebastiano Pessina

Il primo XV del Sei Nazioni 2019 lo fornisce la Francia, che domani venerdì sera ricevere allo Stade de France di Parigi il Galles, nell’opening game del torneo più antico e prestigioso del mondo.
Jacques Brunel ha scelto di affidarsi a un gruppo piuttosto rodato, di cui non fa parte Bastareaud, a cui ha aggiunto qualche sorpresa. La novità più grande è la scelta del debuttante Ntamack (che 25 anni dopo suo padre esordisce nella kermesse) come primo centro, il quale farà coppia con Fofana, mentre il triangolo allargato sarà composto da Huget-Medard-Penaut. In cabina di regia invece il duo Parra-Lopez avrà il compito di gestire i reparti e collegare i trequarti e gli avanti, pacchetto dove capitan Guirado comporrà la prima linea assieme a Poirot e Atonio. Seconde e terze linee invece vedranno rispettivamente protagonisti il binomio Willemse-Vahaamahina e il comparto Lauret-Picamoles-Iturria, con il giocatore del Montpellier che ricoprirà il consueto ruolo da numero 8.
In panchina, fra gli otto disponibili, figurano Priso, Bamba, Serin, Fickou e Doumayrou.

Francia – Galles sarà trasmessa – con calcio d’inizio alle ore 21.00 – da DMAX (canale 52 DDT) e in diretta streaming su OnRugby.it che, circa mezz’ora prima del kick off, pubblicherà un’apposita notizia contenente il player per vedere e commentare la partita.

Francia (15-1): Médard – Penaud, Fofana, Ntamack, Huget – Lopez, Parra – Picamoles, Iturria, Lauret – Willemse, Vahaamahina – Atonio, Guirado (cap), Poirot
A disposizione (16-23) : Marchand, Priso, Bamba, Lambey, Alldritt, Serin, Fickou, Doumayrou

Clicca qui per conoscere la formazione del Galles

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 Agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 Luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 Giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento