Ai tifosi del Leinster non è stato consentito di tifare con le loro bandierine

Allo stadio di Bath, i tifosi irlandesi non avrebbero superato un controllo relativo a “Salute e Sicurezza”

ph. Francesca Soli

Salute e Sicurezza: due parole che all’interno di un impianto sportivo vanno sempre tenute ben in mente, ma che forse in questo caso sono state un po’ esasperate. In occasione della partita di Champions Cup fra Bath e Leinster infatti ai supporter del club irlandese è stato impedito l’ingresso allo stadio con le proprie bandierine “da tifo”, poichè queste non avrebbero superato i controlli relativi a salute e sicurezza, appunto.
Una situazione inattesa su cui il club campione d’Europa ci ha tenuto comunque a fare chiarezza tutelando i suoi sostenitori e chi fornisce loro il materiale: “Leinster rispetta la decisione presa dai funzionari di Bath – recita il comunicato – ma ribadisce che le bandierine distribuite sono certificate da protocolli di sicurezza attualmente vigenti. 
Gli oggetti presi in esame hanno superato controlli in molti stadi d’Europa come l’RDS Arena, Wembley, l’Old Trafford, Twickenham, l’Allianz Stadium, l’Aviva Stadium, Murrayfield e il Principality Stadium e l’azienda che si occupa della produzione degli oggetti in questione lavora anche con molti team della Premiership e del Pro14.
Siamo quindi sicuri che i nostri tifosi potranno tornare ad utilizzare le bandierine in futuro e che non avranno nulla da temere. Infine ne approfittiamo per dire che non vediamo l’ora di accogliere i fan di Bath sabato prossimo all’Aviva Stadium”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: il sorteggio dei gironi a novembre

World Rugby ha annunciato che le pool per i prossimi mondiali saranno decise con 3 anni di anticipo

29 Gennaio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020, palinsesto: le dirette tv e streaming del primo weekend

Nel fine settimana parte il torneo ovale più atteso dell'anno

29 Gennaio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Italia, l’apertura di un quadriennio all’insegna di novità e sorpresa

Inizia l'era da capo allenatore di Franco Smith (durerà anche oltre il 6N?) e Luca Bigi. Nel mirino la sfida con la Scozia

29 Gennaio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Zebre: il primo rinnovo è Michael Bradley

L'head coach della franchigia ducale rimarrà a Parma fino al 2022

29 Gennaio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby: Sebastian Negri e Marco Lazzaroni rinnovano i loro contratti coi Leoni

Gli azzurri faranno parte del club veneto rispettivamente sino al 2022 e al 2023

29 Gennaio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020, Galles: George North da secondo centro contro l’Italia?

L'idea è favorita dall'ottima condizione del trequarti e dalla mancanza di profondità e alternative

29 Gennaio 2020 6 Nazioni – Test match