Top 12: tutte le formazioni per la nona di campionato

Scontri diretti fra le prime e le ultime della classifica, ma turno importante che prevede anche Mogliano-Calvisano e Viadana-Rovigo

ph. Luigi Mariani

Si gira pagina del calendario e, puntuale, torna in campo il campionato di Top12. Lo fa con lo scontro diretto fra le prime della classe Petrarca e Valorugby, che abbiamo già presentato in precedenza. Ci sono, però, tanti altri sconti importanti sia nella parte superiore che in quella inferiore della classifica.

Allo Zaffanella di Viadana, per dirne una, arriva il Rovigo di Umberto Casellato. Entrambe le squadre rincorrono posizioni più nobili rispetto ai rispettivi settimo e sesto posto in classifica, e sono pronte ad approfittare dell’altro scontro diretto fra chi le precede direttamente, ovvero Mogliano e Calvisano.

Al Quaggia una delle rivelazioni di questo campionato, dopo le delusioni dell’ultima stagione in particolare, affronta la squadra di Brunello, costretta a reagire allo stop impostogli da Rovigo nella partita del 18 novembre scorso.

In coda Verona e Valsugana, neopromosse e ultime in classifica, si scontrano sul terreno del Payanini Center: in gioco c’è una bella porzione di salvezza. In particolare i padroni di casa hanno bisogno di ottenere una vittoria per non perdere contatto dalle squadre che li precedono.

Completano il quadro San Donà-Fiamme Oro, con i cremisi che devono fare risultato per proteggere la terza piazza in classifica, e Lazio-I Medicei, dove i padroni di casa vorranno ottenere i punti necessari per togliersi dal pantano della lotta retrocessione che li sta inghiottendo.

 

Segui la nona giornata in diretta su OnRugby

 

Le formazioni 

Rugby Viadana v Rovigo

Rugby Viadana: Apperley; Bronzini, Menon, Ormson (c), Spinelli; Di Marco, Gregorio; Tupou, Ferrarini, Moreschi; Chiappini, Devodier; Brandolini, Ribaldi, Denti Ant.
A disposizione: Silva, Breglia, Garfagnoli, Gelati, Ghigo, Bacchi, Pavan, Tizzi
All. Frati

Rovigo: Cioffi; Angelini, Majstorovic, Van Niekerk, Odiete/Visentin; Chillon, Piva; Halvorsen, Lubian, Vian; Ferro (c), Cicchinelli; D’Amico, Momberg, Brugnara
A disposizione: Cadorini, Rossi, Pavesi, Canali, Parolo, Mantelli, Visentin/Loro, Venco
All. Casellato


San Donà v Fiamme Oro

San Donà: Owen; Biasuzzi, Bacchin E, Iovu, Falsaperla; Bertetti, Crosato; Jack, Derbyshire (c), Zuliani; Sutto, Riedo; Thwala, Dal Sie, Ceccato
A disposizione: Nicotera, Bacchin G, Zanusso, Ros, Vian, Balzi, Reeves, Gentili
All. Green

Fiamme Oro: D’Onofrio G.; Cornelli, Gabbianelli, Forcucci, Bacchetti; Ambrosini, Marinaro; De Marchi, Favaro, Caffini (c); McCarthy, D’Onofrio U.; Nocera, Moriconi, Zago
A disposizione: Kudin, Iovenitti, Fragnito, Cristiano, Parisotto, Buscema, Massaro
All. Guidi


Lazio v I Medicei

Lazio: Bonifazi; Santoro, Coronel, Lo Sasso; Bonavolontà F.; Ceballos, Bonavolontà D. (c); Giancarlini; Pagotto, Ercolani; Duca, Ocampo; Forgini, Baruffaldi, Cafaro
A disposizione: Amendola, Corcos, Marsella, Blessano, Vella, Brui, Teresi, Borzone
All. Montella

I Medicei: Biffi; Cornelli, Rodwell/Lupini, Cerioni (c), Lubian; Newton, Esteki; Greeff, Boccardo, Cosi; Minto, Pierini; Montivero, Giovanchelli, Schiavon
A disposizione: De Marchi, Broglia, Battisti, Grobler, Cacciagrano, Rorato, Lupini/Mattoccia, McCann
All. Presutti


Petrarca v Valorugby Emilia

Petrarca Rugby: Ragusi; De Masi, Riera, Bettin, Coppo; Menniti-Ippolito (c), Su’a; Trotta, Manni, Conforti; Ortega, Gerosa; Mancini Parri, Cugini, Borean
A disposizione: Acosta, Santamaria, Rossetto, Saccardo, Goldin, Francescato, Belluco, Navarra
All. Marcato

Valorugby Emilia: Ngaluafe; Costella, Vaega, Paletta, Gennari; Farolini (c), Panunzi; Amenta, Favaro, Mordacci; Balsemin, Du Preez; Du Plessis, Gatti, Muccignat
A disposizione: Manghi, Quaranta, Bordonaro, Dell’Acqua, Rimpelli, Messori, Fusco, Marzocchi
All. Manghi


Mogliano v Calvisano

Mogliano: Da Re; Pavan, Scagnolari, Zanatta, Guarducci; Jackman, Gubana; Bocchi, Corazzi (c), Finotto; Delorenzi, Caila; Michelini, Ferraro, Buonfiglio
A disposizione: Toai Key, Di Roberto, Cincotto, Vizzotto, Carraretto, Fabi, D’Anna, Facchini
All. Cavinato

Calvisano: Chiesa (c); Van Zyl, Panceyra-Garrido, Pescetto, Balocchi; Lane, Casilio; Vunisa, Koffi, Archetti; Van Vuren, Andreotti; Leso, Manfredi, Morelli
A disposizione: Luccardi, Biancotti, Ferrari, Venditti, Zdrilich, Semenzato, Susio
All. Brunello


Verona v Valsugana Padova

Verona: Mortali; Buondonno, Pavan, Quintieri, Conor; McKinney, Soffiato; Riccioli, Rossi, Salvetti; Groenewald, Montauriol; Citadini, Silvestri, Lastra Masotti
A disposizione: Delfino, D’Agostino, Furia, Bernini, Zanini, Di Tota, Cruciani, Geronazzo
All. Doorey

Valsugana Padova: Paluello; Lisciani, Beraldin, Dell’Antonio, Giacon; Roden, Citton; Girardi, Sironi, Sturaro; Ferraresi, Scapin M. ; Swanepoel, Pivetta (c), Barducci
A disposizione: Varise, Cesaro, Michielotto, Caldon, Maso, Scapin R., Gritti, Sartor
All. Roux

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

La storia a lieto fine di Nardo Casolari

Il flanker del Calvisano ha rischiato di morire a fine 2017 ed è tornato in campo a inizio anno. In tempo per vincere uno Scudetto

21 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Gli highlights della finale Scudetto Calvisano-Rovigo

Ovvero una carrellata di calci piazzati dell'infallibile Paolo Pescetto, più le tre mete segnate nel secondo tempo

19 maggio 2019 Foto e video
item-thumbnail

La delusione del Rovigo

"Nel secondo tempo non abbiamo rispettato nessun principio del gioco", ha detto Umberto Casellato dopo la finale persa

19 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Il settimo Scudetto del Calvisano

La finale contro Rovigo è stata "la partita perfetta" per Brunello. Il vice Giuseppe Mor: "Dopo la fase iniziale, tanti non ci credevano più"

19 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: lo Scudetto è di Calvisano, al San Michele è 33 a 10

Calvisano legittima il successo nel finale, dopo aver scavato il solco grazie al piede di Pescetto

18 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: Calvisano e Rovigo si giocano lo Scudetto numero 89

Quinta finale in sei anni tra le due squadre. Si gioca a Calvisano (con probabile pioggia), calcio d'inizio alle ore 17:45 e diretta tv su Rai Sport

18 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
  1. Airone valle Olona 1 dicembre 2018, 09:53

    Turno molto interessante.
    Viadana Rovigo un bel test per vedere come siamo messi.
    Curiosissimo di vedere che prestazione riuscirà a fare Reggio al cospetto dei campioni d’Italia.
    Anche Verona Valsugana ha il suo bel perché.
    Partite aperte ad ogni risultato, sarò di bocca buona ma fino a questo punto il nostro domestico lo sto trovando interessante ed ho visto alcune partite discretamente giocate e divertenti da seguire.

    • gian 1 dicembre 2018, 13:37

      @airone, è impossibile pensare di vedere l’intensità dei PRO per tutto l’incontro, e, sicuramente, ci sono fasi di una lentezza esasperante (tipo la formazione e l’assetto della mischia), ci sono anche partite o momenti delle stesse dove le squadre giocano molto conservative (ma questo succede anche in pro14, top14 e premiership), ma si vedono strutture e dinamiche di gioco estremamente interessanti e divertenti, non è questione di bocca buona, è che il livello non è basso come piace farci credere; adesso come adesso, professionalizzando i ragazzi e, magari, restringendo a 8 squadre la rosa delle contendenti, sono convinto che saremmo a livello ben superiore del vecchio e tanto rimpianto super10, anche tenendo i giocatori celtici lì dove sono; chiaro che se consideri che la gran parte dei domestici fa un allenamento al giorno e, al max, anche un paio di sessioni di palestra in più la settimana, ma per il resto della giornata fa altro, non puoi pensare che tengano i ritmi di chi vive allenandosi h24

  2. Marte_ 1 dicembre 2018, 10:39

    Giornata clamorosa 😀 in pratica l’unica sfida che vede più di 6 punti di differenza in classifica è San Donà v Fiamme Oro

  3. gian 1 dicembre 2018, 13:05

    come ho già detto, giornata che può spaccare o ricompattare il campionato con, di contorno, un paio di sfide già importanti in chiave salvezza

Lascia un commento