Rugby Femminile, Test Match: una grande Scozia va vicinissima all’impresa contro il Canada

Nel gelo dello Scotstoun Stadium le Dark Blues perdono 25-28 ma mostrano segnali incoraggianti

ph. OnRugby

GLASGOW – Una grande Scozia va vicinissima all’impresa di battere il Canada (quarto nel ranking World Rugby e finalista della WRWC2014) nell’ultimo test match autunnale.

Nel gelo dello Scotstoun Stadium, le Dark Blues scendono in campo determinate a cancellare la brutta prestazione di Calvisano contro l’Italia (che, assieme all’Irlanda, è una delle concorrenti della Scozia per la qualificazione diretta alla prossima edizione della WRWC, in programma nel 2021 in Nuova Zelanda) e, nonostante vadano sotto nel punteggio (3-14) nel primo quarto di gara e vengano sottoposte ad un assedio continuo da parte della Maple Leaves, non mollano, non si scoraggiano e tornano all’attacco, riuscendo – con costanza e determinazione – metro dopo metro a risalire il campo e ad andare a riposo avanti (15-14) grazie alle mete messe a segno dall’ala Abi Evans e da Jade Konkel, tornata in campo ieri dopo l’operazione alla spalla per ridurre l’infortunio rimediato durante la stagione scorsa.

La meta della terza linea delle Harlequins Ladies è un vero e proprio spot per il rugby femminile, con Megan Kennedy (votata Player of the Match) che trova il primo break nella difesa avversaria portando l’ovale ben addentro i 22m canadesi, creando la piattaforma da cui Konkel può ripartire dando sfogo a tutta la sua potenza fisica, portandosi oltre la linea tre avversarie.

Il Canada, nonostante dopo l’ultima Coppa del Mondo abbia avuto un fisiologico ricambio generazionale – con lo staff di coach Sandro Fiorino impegnato a costruire la squadra per la prossima massima competizione iridata – resta una delle squadre più forti al mondo e nella ripresa si riporta subito avanti.

La notizia, però, è che la Scozia stasera non sembra mai doma e al 56′ capitan Lisa Thomson riesce ad intrufolarsi in un buco lasciato scoperto dalle canadesi al breakdown; Martin non trova i pali con la trasformazione e poco dopo il Canada allunga il suo vantaggio oltre il break. La Scozia risponde ancora, con Emma Wassell – meta convalidata dalla direttrice di gara italiana, Beatrice Benvenuti, dopo consulto col TMO – ma resta tre punti sotto.

Nei minuti finali le Dark Blues provano il tutto per tutto e vanno vicinissime alla marcatura con Chloe Rollie, che viene però fermata ad un niente dalla linea bianca prima che una sua compagna perda l’ovale in-avanti. La Scozia riesce comunque, dopo numerose fasi, a conquistare una punizione appena dentro i 22m avversari; sotto tre punti, capitan Lisa Thomson si incarica di calciare ma l’ovale termina di poco sotto la traversa. Ci sarebbe ancora tempo per recuperare, ma adesso il Canada riesce a tenere la Scozia lontana dall’area di meta, costringendo le Dark Blues all’in-avanti che a tempo scaduto decreta la fine del match. Finisce 25-28.

Gli standard sono stati fissati, la Scozia giocherà un ultimo test match in Spagna a gennaio (sede ancora da confermare), poi il 1 febbraio ospiterà l’Italia a Glasgow nella prima giornata del Sei Nazioni.

Marcatori: 2′ Nelson cp (3-0), 4′ Beukeboom m Miller tr (3-7), 21′ Levale m Miller tr (3-14), 32′ Evans m (8-14), 40′ Konkel m Martin tr (15-14); 43′ Beukeboom m Patrinos tr (15-21), 56′ Thomson m (20-21), 60′ Slevinsky m Patrinos tr (20-28), 63′ Wassell m (25-28).

Scozia Femminile: 15 Chloe Rollie 14 Lauren Harris 13 Lisa Thomson (C) 12 Helen Nelson 11 Abi Evans 10 Lisa Martin 9 Mhairi Grieve 1 Lisa Cockburn 2 Lana Skeldon 3 Megan Kennedy 4 Emma Wassell 5 Nicola Howat 6 Siobhan Cattigan 7 Rachel McLachlan 8 Jade Konkel
A disposizione: 16 Jodie Rettie 17 Siobhan McMillan 18 Mairi Forsyth 19 Lucy Winter 20 Louise McMillan 21 Jenny Maxwell 22 Bry Nelson 23 Annabel Sergeant

Canada Femminile: 15 Irene Patrinos 14 Alysha Corrigan 13 Anaïs Holly 12 Tausani Levale 11 Emily Samek 10 Alex Tessier 9 Brianna Miller 1 Brittany Kassil
2 Laura Russell (C) 3 Olivia DeMerchant 4 Ngalula Fuamba 5 Tyson Beukeboom 6 Sara Svoboda 7 Janna Slevinsky 8 Cindy Nelles
A disposizione: 16 Gillian Boag 17 Maude Laliberté 18 DaLeaka Menin 19 Abigail DuGuid 20 Chanelle Edwards-Challenger 21 Lori Josephson 22 Paige Farries 23 Elissa Alarie

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Serie A femminile: gli highlights della finale Valsugana-Villorba

Tutte le mete segnate nella sfida decisiva, in cui le Ricce si sono laureate campionesse d'Italia

2 giugno 2019 Foto e video
item-thumbnail

Valsugana-Villorba, le dichiarazioni delle protagoniste dopo la finale Scudetto

La grande soddisfazione di Aura Muzzo e coach Tonetto per il primo Scudetto delle Ricce. Coach Bezzati è "orgoglioso" delle Valsugirls

item-thumbnail

Serie A femminile: il Villorba è campione d’Italia per la prima volta nella sua storia

Le ricce sconfiggono un superbo Valsugana 18 a 15, al termine di una vera battaglia sportiva

item-thumbnail

Serie A femminile: Valsugana e Villorba si giocano lo Scudetto

Quinta finale consecutiva per le padovane, prima volta per le Ricce. Calcio d'inizio alle ore 19:30 e diretta streaming su OnRugby

item-thumbnail

Serie A femminile: la diretta streaming della finale Scudetto

Kick off alle ore 19.30: da una parte il Valsugana Padova dall'altra il Villorba

item-thumbnail

L’impronta di Nicola Bezzati sui successi del Valsugana

Abbiamo parlato con il coach delle patavine alla vigilia della quinta finale scudetto consecutiva, cercando di carpirne i segreti