Calendario rugby Test Match, novembre 2018: date, orari e luoghi dell’autunno ovale internazionale

Tutti i dettagli da sapere sulla prossima finestra internazionale

italia 2018

ph. Sebastiano Pessina

La bollente arena dei Test Match internazionali riaprirà il prossimo novembre, per un lungo mese ovale di assoluto livello. Si partirà da Tokyo, con la sfida tra i padroni di casa del Giappone e la Nuova Zelanda bicampione del mondo, passando per le battaglie roventi di in Europa, tra Regno Unito, Parigi e Roma, fino ad arrivare alla chiusura di Twickenham, il primo giorno di dicembre con la partita spettacolo tra Argentina e Barbarians.

Un mese impegnativo per l‘Italia, che volerà negli Stati Uniti per affrontare l’Irlanda, prima dell’attesissima sfida contro la Georgia, in quel di Firenze. Una partita che potrà definire in modo più chiaro le gerarchie tra le due nazionali, scavando il solco definitivo, oppure livellando ulteriormente le distanze tra gli azzurri ed i caucasici. Poi, il gran finale, con i duelli di prestigio contro due grandi del Rugby Championship come Australia Nuova Zelanda, rispettivamente a Padova e Roma.

Quattro settimane di fuoco anche per le altre compagini del Sei Nazioni, Inghilterra su tutte, attese a confronti ruvidi con le big dell’emisfero australe.

Sabato 3 novembre

Giappone v Nuova Zelanda, ore 06.45 (Ajinomoto Stadium, Tokyo)
Galles v Scozia, ore 15.45 (Principality Stadium – DAZN)
Inghilterra v Sudafrica, ore 16 (Twickenham Stadium – Sky Sport Arena)
Irlanda v Italia, ore 21 (Soldier Field, Chicago –  DAZN)
USA v Maori All Blacks, ore 23.45 ((Soldier Field, Chicago)

Leggi anche: Novembre 2018, l’Italia sbarca negli USA

Sabato 10 novembre

Italia v Georgia, ore 15 (Stadio Artemio Franchi, Firenze – DMAX)
Scozia v Fiji, ore 15.30 (Murrayfield Stadium – DAZN)
Inghilterra v Nuova Zelanda, ore 16 (Twickenham Stadium – Sky Sport Arena)
Galles v Australia, ore 18.20 (Principality Stadium – DAZN)
Irlanda v Argentina, ore 19.30 (Aviva Stadium – DAZN)
Francia v Sudafrica, ore 20.45 (Stade de France)

Sabato 17 novembre

Italia v Australia, ore 15 (Stadio Euganeo, Padova – DMAX)
Galles v Tonga, ore 15.30 (Principality Stadium)
Inghilterra v Giappone, ore 16 (Twickenham Stadium)
Scozia v Sudafrica, ore 18.20 (Murrayfield Stadium – DAZN)
Irlanda v Nuova Zelanda, ore 20 (Aviva Stadium – DAZN)
Francia v Argentina, ore 20.45 (Stade Pierre-Mauroy, Lilla)

Sabato 24 novembre

Italia v Nuova Zelanda, ore 15 (Stadio Olimpico, Roma – DMAX)
Scozia v Argentina, ore 15.30 (Murrayfield Stadium – DAZN)
Inghilterra v Australia, ore 16 (Twickenham Stadium – Sky Sport Arena)
Galles v Sudafrica, 18.20 (Principality Stadium – DAZN)
Irlanda v USA, 19.30 (Aviva Stadium)
Francia v Fiji, 20.45 (Stade de France)

Sabato 1 dicembre

Barbarians v Argentina, ore 15.30 (Twickenham Stadium)

I test match del 10 Novembre con la Georgia, del 17 novembre con l’Australia e del 24 Novembre con gli All Blacks saranno trasmessi da DMAX (canale 52 DDT), in diretta streaming DPLAY (piattaforma streaming del gruppo Discovery) e anche su OnRugby.it che, circa un’ora prima del calcio di inizio (ore 15.00 per tutti i match), pubblicherà un’apposita notizia contenente il player per vedere e commentare la partita degli Azzurri.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions: fra il pareggio con gli All Blacks e l’incertezza degli Springboks

La selezione d'Oltremanica ricorda lo storico match provando a proiettarsi verso l'anno prossimo

item-thumbnail

E se Hoskins Sotutu giocasse con l’Inghilterra?

Scopriamo perchè e come il fenomeno dei Blues potrebbe vestire la maglia numero 8 della squadra di Eddie Jones

item-thumbnail

“Non canterò più Swing Low, Sweet Chariot “, lo dice il CEO della Federazione Inglese

In Inghilterra continua a far discutere il canto dei tifosi della Nazionale della Rosa

item-thumbnail

Francia: Galthié svela alcuni retroscena del ritiro internazionale di Jefferson Poirot

Il ct della nazionale transalpina offre un punto di vista diverso alla vicenda

item-thumbnail

Eddie Jones lancia l’allarme: “Il rugby? Sta diventando troppo simile al football americano”

Il coach dell'Inghilterra analizza l'evoluzione del gioco negli ultimi vent'anni