Champions cup: Leinster distrugge gli Wasps 52-3

Gli inglesi, sempre sotto pressione, resistono un tempo. Otto mete dei blu con doppiette di Lowe e McGrath

leinster

ph. Reuters

DUBLINO – Tutti i 18.300 biglietti dell’Rds sono stati venduti, l’attesa in città per la prima dei campioni d’Europa in carica è molto alta. L’ultima volta che si sono incontrate nel girone, gli Wasps avevano vinto entrambe le partite. Durante il riscaldamento Dan Leavy si infortuna a una gamba: al suo posto Ruddock. Prima mischia ordinata al quarto minuto per un in avanti di Leinster, che però vince nettamente, va in touche con Sexton sui 22 avversari e dopo un paio di cariche buca la difesa e va in meta con Cronin: 7-0 dopo sette giri di orologio. Gli Wasps accorciano con una punizione di Sopoaga all’11’ – fuorigioco di Henshaw – 7-3.

Uno splendido passaggio lungo di Ringrose innesca la volata di Larmour sulla destra al 17’ ma gli Wasps forzano il turn over sulla rimessa laterale. Entrambe le difese avanzano moltissimo e bene, avanzare è dura per entrambe. Leinster entra nei cinque metri avversari al 25’ con una serie di cariche, ma poi fa in avanti. Alla mezz’ora Lowe trasforma un recupero difensivo sui propri 22 in una ripartenza e arriva fino ai 30 metri, soprendendo anche i suoi che non lo stavano sostenendo come dovuto. Il passaggio per Sexton diventa in avanti e gli Wasps liberano con la mischia ordinata. Gli Wasps tagliare il campo in avanti con un paio di calci di Le Roux, però lo stesso Le Roux spara in rimessa laterale il facile passaggio a Bassett, solo sulla linea dei dieci metri di Leinster. Al 35’ una grande combinazione Ringrose-Henshaw porta Leinster di nuovo sui cinque metri ma la difesa delle vespe forza il settimo turnover. Le Rux va in touche sui 20 metri di Leinster ma Ryan sporca la rimessa.

Al 40’ Sopoaga prende il giallo per un in avanti intenzionale, dopo che nei primi minuti a un suo compagno di squadra aveva rischiato la stessa infrazione (delle due, era più netta la prima). Leinster fiuta l’occasione e da grande squadra la sfrutta. Una serie di cariche fiaccano la difesa, Henshaw sposta l’ovale a sinistra con un passaggio lungo, Lowe viene fermato in extremis da tre giocatori ma la difesa è sbilanciata e Luke McGrath trova il varco. Sexton trasforma e all’intervallo è 14-3. La difesa degli Wasps ha messo in grande difficoltà Leinster e recuperato molti palloni ma è sempre stata sotto pressione. Leinster ha messo insieme il 75% di possesso e il 79% di territorio.

 

La meta in chiusura di tempo ha lasciato il segno. Leinster lo sa e all’inizio del secondo tempo, con Sopoaga ancora fuori, segna subito la terza meta: sui 40 metri Henshaw all’interno con tempismo perfetto per Lowe che buca la linea, evita gli estremi e segna vicino ai pali. Sexton trasforma per il 21-3. Sopoaga torna in campo ma Leinster ha preso le misure e al 52’ segna la meta del bonus point con McGrath dopo una splendida azione corale alla mano e un’altra volata di Lowe imbeccato da Furlong. Sexton trasforma per il 28-3. La demolizione degli Wasps continua al 60’ con una meta spettacolo, nata da un break di Ryan e un geniale passaggio fra le gambe di Sexton per Henshaw, che manda in meta Lowe all’ala. Sexton trasforma: 35-3 al 62’.

A questo punto gli Wasps entrano per la prima vola nei cinque metri di Leinster, ma la difesa irlandese è precisa e costringe prima ad arretrare, quindi all’in avanti. Al 73’ va in meta Larmour che trova il varco al termine di un’azione insistita e al 76’ con Henshaw, lanciato da da McGrath. Nel finale l’arbitro viene steso per sbaglio da Ruddock, quindi l’ottava meta di Jack Mc Grath (carretto sulla sirena) mette fine all’agonia degli inglesi. Leinster fa subito la voce grossa.

Leinster: 15 Rob Kearney, 14 Jordan Larmour, 13 Garry Ringrose, 12 Robbie Henshaw, 11 James Lowe, 10 Johnny Sexton (c), 9 Luke McGrath, 8 Jack Conan, 7 Josh van der Flier, 6 Rhys Ruddock, 5 James Ryan, 4 Devin Toner, 3 Tadhg Furlong, 2 Seán Cronin, 1 Cian Healy
A disposizione: 16 James Tracy, 17 Jack McGrath, 18 Andrew Porter, 19 Scott Fardy, 20 Seán O’Brien, 21 Nick McCarthy, 22 Ross Byrne, 23 Joe Tomane Wasps:

Marcatori Leinster

Mete: Sean Cronin (6′), Luke McGrath (40′, 52′), James Lowe (41′, 61′), Jordan Larmour (73′), Robbie Henshaw (76′), Jack McGrath (80′)

Trasformazioni: Johnny Sexton (7′, 40′, 54′, 62′), Ross Byrne (74′)

Punizioni:

Wasps: 15 Willie le Roux, 14 Josh Bassett, 13 Juan de Jongh, 12 Michael Le Bourgeois, 11 Elliot Daly (c), 10 Lima Sopoaga, 9 Joe Simpson, 8 Nizaam Carr, 7 Thomas Young, 6 Brad Shields, 5 James Gaskell, 4 Will Rowlands, 3 Kieran Brookes, 2 Tommy Taylor, 1 Zurabi Zhvania
A disposizione: 16 Tom Cruse, 17 Ben Harris, 18 Will Stuart, 19 Kearnan Myall, 20 Ashley Johnson, 21 Craig Hampson, 22 Billy Searle, 23 Rob Miller

Marcatori Wasps

Mete:

Trasformazioni:

Punizioni: Lima Sopoaga (11′)

Arbitro: Romain Poite (Francia). Assistenti: Cyril Lafon (Francia), Stéphane Boyer (Francia). TMO: Denis Grenouillet (Francia)

di Damiano Vezzosi

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Champions Cup: ufficializzato il calendario del Benetton Rugby

Il club veneto esordirà nella massima competizione continentale per club facendo visita al Leinster

23 Agosto 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

I gironi della Champions Cup 2019/2020

Il Benetton si prende il Leinster, Lione e i Northampton Saints nel girone 1. Girone di ferro per i Saracens

19 Giugno 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Leinster: quei tre momenti sui quali recriminare

La finale di Champions Cup è andata meritatamente ai Saracens, ma gli irlandesi hanno sprecato qualche occasione di troppo

13 Maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Gregariato saraceno: come la Champions Cup è tornata a Londra

Da Barritt a Koch, da Lozowski a Wray. Una vittoria costruita sul lavoro operaio dei volti meno noti

13 Maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La festa dei Saracens, i rimpianti del Leinster

Mark McCall elogia i suoi per la reazione nel corso del match. Leo Cullen: "Bisognava sfruttare le occasioni create"

12 Maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Alex Goode è il giocatore dell’anno per la Champions Cup 2018/2019

È il terzo giocatore dei Saracens a vincere il premio dopo Itoje e Farrell nel 2016 e nel 2017

12 Maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup