Dall’Inghilterra esprimono perplessità per l’idea della Coppa delle Nazioni a novembre

Novembre e luglio: due finestre di partite da non toccare, secondo i britannici

fiji inghilterra rugby

ph. Sebastiano Pessina

Per lavorare al calendario internazionale 2020-2032 ci è voluto parecchio tempo ma ora, da un’idea del vicepresidente di World Rugby Agustin Pichot, tutto sembrava poter essere messo in discussione. Il dirigente argentino infatti negli scorsi giorni aveva lanciato l’ipotesi di una Coppa delle Nazioni in sostituzione dei Test Match di novembre. Un’idea molto simile a quella dei cugini del calcio, con le prime dodici nazioni del ranking a sfidarsi per un trofeo internazionale da ospitare in alternanza fra Emisfero Nord e Emisfero Sud.

Dall’Inghilterra intanto è arrivata la prima reazione a questa potenziale iniziativa: “Siamo un po ‘perplessi di fronte a questa cosa, di cui peraltro non siamo stati resi partecipi – ha detto un portavoce della RFU ai giornali britannici  – abbiamo lavorato molto duramente con i nostri stakeholder, per definire la nuova stagione domestica, e stiamo continuando a muoverci secondo i principi concordati con World Rugby, vista l’assicurazione di validità di essi; che ci è stata ulteriormente ribadita “. 
Per la Federazione Inglese non ci sono molti margini di manovra, anche perchè le finestre di luglio e novembre erano state indicate come base fondamentale dell’aumento di Test Match (+ 39%) fra squadre del Tier 1 e del Tier 2, al fine di rendere il rugby più globale e competitivo.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile 2024: Alyssa D’Incà è candidata per la “Try of the Round”

Ancora una volta la trequarti azzurra strabilia tutti con le sue corse vincenti

23 Aprile 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

URC: le designazioni arbitrali per il 15esimo turno

Scelti i direttori di gara per i match di Benetton e Zebre. Nel quadro totale figurano anche Piardi e Vedovelli

23 Aprile 2024 United Rugby Championship
item-thumbnail

Zebre Parma: arriva il rinnovo di Leonard Krumov

L'avanti continuerà la sua lunga carriera con la franchigia emiliana

item-thumbnail

Massimo Brunello verso la panchina delle Zebre

Con lui anche Mattia Dolcetto, suo assistente con gli Azzurrini

item-thumbnail

Benetton, Niccolò Cannone verso Ulster: “Vogliamo stancarli col nostro rugby veloce”

Il seconda linea biancoverde ha le idee chiare: "Sono grandi e grossi, fondamentali le fasi statiche"

item-thumbnail

Jake Polledri comincia una nuova carriera da allenatore: “Ne ho passate tante, ma sono ancora qui”

Sono stati anni durissimi, sportivamente e umanamente, ma come l'ex terza linea racconta al Telegraph il futuro è ancora tutto da scrivere

23 Aprile 2024 Emisfero Nord