World Rugby pensa di sostituire i tour di novembre con una Coppa delle Nazioni

L’idea potrebbe prendere corpo a partire dal 2020, coinvolgerebbe 12 squadre e sostituirebbe i test match

ph. Sebastiano Pessina

Secondo quanto riportato quest’oggi dal giornale sportivo francese Midi Olympique, specializzato in fatti e accadimenti della palla ovale, World Rugby starebbe studiando la possibilità di occupare la finestra internazionale di novembre non con i consueti test match, ma con una non meglio precisata Coppa della Nazioni.

La competizione dovrebbe coinvolgere 12 squadre, divise in quattro gruppi da tre, con tre partite di girone, semifinali e finale. Nell’idea embrionale del torneo si pensa che potrebbe essere giocato a anni alterni nell’emisfero nord o in quello australe, sempre a novembre.

Stando alla notizia riportata, il cervello dell’operazione sarebbe il vicepresidente di World Rugby Agustin Pichot, che si sta muovendo sulla scia di quanto fatto dai cugini del pallone rotondo con la creazione della Nations League.

Pichot avrebbe già proposto l’idea lo scorso luglio, in occasione della Rugby Sevens World Cup a San Francisco, a Steve Tew, Bernard Laporte e Jurie Roux, numeri uno rispettivamente delle federazioni neozelandese, francese e sudafricana.

Le probabilità che la cosa vada in porto a partire dal prossimo 2020 sembrano piuttosto alte: il tentativo è quello di ravvivare le finestre internazionali, mantenendo alto l’interesse nei confronti degli incontri fra selezioni nazionali e costruendo un torneo che possa regalare agli spettatori il brivido di partite da dentro o fuori più spesso che quanto succede con la World Cup.

Da analizzare ancora l’effettivo riscontro dal punto di vista economico e l’organizzazione logistica con i campionati per club. Se il programma dovesse essere confermato, si tratterebbe di inserire in calendario 5 partite internazionali a novembre, contro le tre dell’attuale format, a due mesi dall’inizio delle competizioni domestiche.

Quelli del prossimo novembre potrebbero essere dunque gli ultimi tour delle squadre australi in Europa, gli ultimi test match autunnali nella storia della palla ovale.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Slow Motion – Speciale RWC: il dominio tecnico delle Fiji

Abbiamo scelto le tre mete più belle della fase a gironi. Questa di Frank Lomani contro la Georgia è sul gradino più basso del podio

15 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

World Rugby contro la Federazione scozzese

Il governo mondiale intraprenderà azioni legali contro la SRU dopo le dichiarazioni del CEO Mark Dodson prima di Giappone-Scozia

15 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Sergio Parisse continuerà a giocare per l’Italia

Il capitano azzurro lo ha confermato una volta per tutte in un'intervista a Midi Olympique: "Il mio finale con l'Italia è ancora da scrivere"

15 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Polledri e Steyn nel top XV di Opta per la fase a gironi

Secondo i dati statistici, Polledri risulta essere addirittura il miglior giocatore del torneo mondiale finora

15 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Champions e Challenge Cup: Mitrea e Piardi designati per il primo turno continentale

I fischietti italiani saranno protagonisti in Inghilterra e in Russia

15 Ottobre 2019 Coppe Europee
item-thumbnail

Serie A femminile: le dichiarazioni dei coach e delle protagoniste della seconda giornata

Abbiamo parlato, tra gli altri, con Alessandro Martire e Jessica Busato

15 Ottobre 2019 Campionati Italiani / Rugby Femminile