Piero Dominguez giocherà a Rovigo nel prossimo Top 12

Il figlio di Diego, dopo l’esperienza a Lione, giocherà per la prima volta nel massimo campionato nazionale

rovigo tifosi

ph. Massimiliano Carnabuci

Piero Dominguez, figlio dell’ex mediano d’apertura azzurro Diego, è un nuovo giocatore del Rovigo. Anche lui come numero 10, Dominguez è nato a Milano nel 1995 nell’anno in cui il padre vinceva lo Scudetto con il Milan. Rugbisticamente è invece cresciuto allo Stade Francais, per poi trascorrere del tempo in Nuova Zelanda nel Pakuranga. uno dei club dell’area di Auckland.

Nell’ultima stagione ha militato nel Lione, venendo impiegato da coach Mignoni in tre occasioni: due volte in Top 14, sempre dalla panchina per un totale di 33′, e una in Challenge Cup partendo titolare nella sfida persa a Cardiff contro i Blues. “Ho colto l’opportunità di venire a Rovigo senza esitare perché è un club storico, che punta sempre a vincere, fucina di grandi giocatori e ambiente unico in Italia: una città che vive per il rugby – ha detto Piero Dominguez – Volevo rilanciarmi dopo un’operazione da cui sto finendo di recuperare molto bene, ho già ricominciato a calciare e potrò giocare molto presto”.

Dominguez contenderà il ruolo di numero 10 della squadra a Leonardo Mantelli ed il dodicesimo volto nuovo a Rovigo, protagonista di un mercato che ha cambiato diversi elementi della sua squadra.

I movimenti di mercato del Rovigo

In entrata (12): Thorleif Halvorsen (Boland Cavaliers), Gianmarco Vian (San Donà), Matteo Canali (Colorno), Gabriele Cicchinelli (Lazio), Diego Antl (Lazio), Julian Nibert (Colorno), Gianmarco Piva (Accademia Nazionale), Andrea De Masi (Mogliano), Francesco Rossi (L’Aquila), Marcello Angelini (L’Aquila), Mantvydas Tveraga (Piacenza), Piero Dominguez (Lione)
In  uscita (13): Renzo Balboni (Viadana), Ivan Barani, Giacomo Biffi (Medicei), Giuseppe Boggiani (Noceto), Andrea Cincotto (Mogliano), Jordan Davies, Matteo Muccignat, Samuele Ortis (Zebre), Perry Parker, Davide Pasini, Josh Robertson-Weepu, Edoardo Ruffolo (Viadana), Guglielmo Zanini (Verona)

– Leggi anche: rugbymercato, i movimenti delle squadre di Top 12 (in aggiornamento)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Carlo Festuccia: il segreto per tornare in campo? Praticare vari sport

Dal rugby alla bicicletta passando per la barca a vela, dove il tallonatore si è imposto anche alla Barcolana di Trieste

17 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Lo sfogo di Umberto Casellato contro Jacques Momberg e i giornalisti

L'allenatore del Rovigo ha criticato duramente il tallonatore dopo il giallo preso nel finale del derby, definendo il tutto "una vergogna" e "imbarazz...

15 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Mogliano, parla Buonfiglio: “Mi sentivo il peggior pilone dell’Eccellenza, ora lottiamo per il riscatto”

Il prima linea di Mogliano racconta il ritrovato entusiasmo dei biancoblu dopo la travagliata stagione passata

10 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Fiamme Oro: intervista a Simone Favaro, tra ovale, sogni e corso d’agente

Abbiamo parlato con il flanker della crescita delle Fiamme Oro e del suo percorso professionale

9 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: le voci dai campi dopo una rocambolesca quarta giornata

La nuova caduta del Calvisano, la prima sconfitta del Valorugby da marzo e la grande partita del Mogliano

8 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: le Fiamme Oro espugnano Calvisano, Rovigo passa a Reggio in extremis

Il Petrarca vince in casa su Verona e si riprende la vetta

6 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12