Top 14 e ProD2: il quadro sui campionati pro francesi ’18/’19

Con la sentenza che ha riabilitato Biarritz conosciamo tutte le 30 squadre delle prime 2 serie transalpine

tolone top 14

ph. Reuters

Lo scorso weekend ovale, in Francia, è stato un punto di svolta importante anche per ciò che concerne la stagione ’18/’19 dei campionati professionistici transalpini. Infatti, dopo che, lo scorso maggio, il Biarritz Olympique era stato retrocesso in terza serie per motivi finanziari al termine dell’annata sportiva ’17/’18, il comitato dedito all’analisi ricorsi della FFR ha cambiato le carte in tavola, ripulendo il club basco da tutti i provvedimenti disciplinari relativi ai problemi economici, e riammettendolo alla seconda divisione francese.

Una decisione che ha delineato in maniera definitiva il quadro delle 30 compagini che prenderanno parte ai due campionati professionistici francesi, Top 14 e ProD2, il prossimo anno. Confermato il numero di squadre in ambedue i tornei, con la massima serie composta da 14 team (come, del resto dice il nome) e quella cadetta da 16. Diamo, dunque, uno sguardo a quali sono le zone d’oltralpe a maggior tasso ovale (pro).

Geografia del Top 14

Come da abitudine, fatta eccezione per i club parigini (i vice campioni d’Europa del Racing 92 ed il rinnovatissimo Stade Francais), il resto delle squadre di Top 14 proviene dal centro-sud della Francia. Le 2 regioni più rappresentate sono Nuova Aquitania (La Rochelle, Pau, Agen, e Bordeaux) ed Occitania (Tolosa, i campioni in carica Castres, la neopromossa Perpignan e la finalista perdente Montpellier) con 4 team a testa. Insegue a quota 3, invece, l’Alvernia-Rodano-Alpi (Clermont, l’altra neopromossa Grenoble e Lione), con Tolone unica rappresentante della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Come detto, nessuna compagine per Paesi della Loira, Normandia, Alta Francia, Corsica, Centro-Valle della Loira, Bretagna, Borgogna e Grand Est.

Geografia del ProD2

Situazione più variegata al piano di sotto, anche se la costante resta la Nuova Aquitania, leader relativamente alla quantità di squadre presenti anche in cadetteria. Cinque, in tutto, con la retrocessa Brive a far da capofila a Stade Montois, Bayonne, Biarritz e Soyaux Angouleme. Subito in scia, l’Occitania, che, proprio come in Top 14, può contare su 4 formazioni pure in ProD2 (Carcassone, Beziers, Montauban e Colomiers). A quota 3 si issa l’Alvernia-Rodano-Alpi, con la neopromossa Bressane, la retrocessa Oyonnax ed Aurillac. Una singola squadra a testa, invece, per la Bretagna (Vannes), Ile-de-France (Massy), Borgogna (Nevers) e Provenza-Alpi-Costa Azzurra (l’altra neopromossa Provence Rugby).

Sunto regione per regione

Nuova Aquitania (9): La Rochelle, Pau, Agen, Bordeaux,Brive, Stade Montois, Bayonne, Biarritz e Soyaux Angouleme;
Occitania (8): Tolosa, Castres, Perpignan, Montpellier, Carcassone, Beziers, Montauban, Aurillac;
Alvernia-Rodano-Alpi (6): Clermont, Grenoble, Lione, Bressane, Oyonnax, Aurillac;
Ile-de-France (3): Racing 92, Stade Francais, Massy;
Provenza-Alpi-Costa Azzurra (2): Tolone, Provence Rugby;
Borgonga (1): Nevers;
Bretagna (1): Vannes;

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto tv e streaming dal 18/04 al 21/04

Un weekend dedicato alle Coppe Europee, senza dimenticare il Super Rugby

18 aprile 2019 News
item-thumbnail

Benetton Rugby: due settimane di squalifica per Tommaso Benvenuti

Il trequarti dei Leoni dovrà dunque saltare l'ultima sfida di Pro14 contro le Zebre

18 aprile 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Mirco Bergamasco ha firmato per Angouleme

L'ex azzurro sarà l'allenatore dei trequarti del club di ProD2, attualmente in corsa per un posto ai playoff promozione

18 aprile 2019 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 12: la fase finale su Raisport

Il massimo campionato italiano torna sulla televisione di stato per i playoff

18 aprile 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: la Rai dovrebbe trasmettere i Test Match estivi dell’Italia

I Test contro Irlanda, Russia e Francia sulla TV di Stato. Sky o DAZN, per la totalità delle partite iridate

18 aprile 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Irlanda: Rory Best annuncia il suo ritiro. Avverrà dopo la Rugby World Cup

Il capitano tallonatore dice basta dopo una carriera infinita

18 aprile 2019 Rugby Mondiale