Francia: frattura al volto per Remy Grosso

Brutto colpo per l’ala francese durante il match con gli All Blacks. Nel postpartita le lamentele di Brunel per il comportamento degli All Blacks

ph. Reuters

L’ala della nazionale francese Remy Grosso si è gravemente infortunato ieri nel corso della partita fra All Blacks e Francia, dove aveva peraltro marcato la meta di apertura del match. Il trequarti si è scontrato con il pilone neozelandese Tu’ungafasi e con il terza linea Sam Cane.

Entrambi i giocatori sarebbero stati passibili di un intervento arbitrale, visto che prima Cane ha colpito alla testa Grosso nel tentativo di placcarlo e poi Tu’ungafasi lo ha impattato al volto mentre cadeva. L’arbitro Pearce non ha invece sanzionato nessuno dei due All Blacks, mentre il giocatore francese ha dovuto abbandonare il campo ed è stato portato in ospedale, dove gli esami del caso hanno rilevato una doppia frattura facciale.

Errore abbastanza grossolano quello di Pearce, alla faccia delle raccomandazioni di World Rugby su questo tipo di comportamento da parte dei giocatori, che avrebbe meritato almeno un cartellino giallo. “Rosso” ha sentenziato l’ex arbitro internazionale sudafricano Jonathan Kaplan dal proprio account Twitter, mentre in conferenza stampa ha brontolato Jacques Brunel.

Oltre al danno per il povero Grosso, infatti, anche la beffa di non vedere sanzionato il comportamento illegale dei due neozelandesi dopo che il seconda linea Paul Gabrillagues era appena stato spedito a vedere la partita dalla linea laterale per dieci minuti a causa di un intervento su Ryan Crotty che, rivedendo le immagini, sembrava non avere niente a che fare con la zona del collo e della testa del centro neozelandese.

“L’infortunio a Remy Grosso è piuttosto serio – ha detto Brunel – Credo che quello che sia stato fatto dalla coppia neozelandese sia al di fuori delle regole. Il nostro cartellino giallo è stata la chiave della partita, è stato difficilissimo battagliare con gli All Blacks dopo quel momento.”

Intanto, nella notte, Tu’Ungafasi si è affidato a Twitter per esprimere il proprio dispiacere, postando una foto di Remy Grosso. “Remy, spero che ti stia riprendendo al meglio. E’ stata una partita fisica e non era mia intenzione farti del male. Sono anche dispiaciuto di non averti visto dopo la partita ma non mi hanno fatto passare a visitarti in ospedale stamattina prima di andare via. Spero comunque di sentirti presto, fratello” ha scritto il pilone All Blacks.

La Nuova Zelanda ha ingranato un’altra marcia nella ripresa del match di Eden Park, dopo aver faticato nel primo tempo. Nell’ultima mezz’ora la Francia è crollata e i campioni del mondo sono riusciti ad accendere l’interruttore, producendosi in sette mete nei trenta minuti finali.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Irlanda, una questione di profondità: le nuove risorse di Joe Schmidt

Nelle due partite contro l'Australia hanno giocato due tallonatori inesperti, ma che hanno dimostrato grande valore

item-thumbnail

All Blacks: è arrivato il momento di Damian McKenzie

Smiley ha esordito da numero dieci a livello internazionale, e sabato dovrebbe partire da titolare vista la concussion di Barrett

item-thumbnail

Test Match, Rassie Erasmus fotografa gli Springboks: “Ci prendiamo le vittorie, ma c’è tanto da fare”

L'allenatore dei sudafricani analizza la situazione dei suoi citando anche il lavoro fatto da Coetzee

item-thumbnail

Test Match: due azzurri nel XV ideale del weekend di Planet Rugby

Matteo Minozzi e Jake Polledri nella formazione tipo del prestigioso portale ovale

18 giugno 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Benjamin Fall non è stato squalificato dopo l’espulsione in All Blacks-Francia

La commissione disciplinare non ha ritenuto volontario o incauto il suo intervento. L'estremo sarà a disposizione per la terza sfida

item-thumbnail

I momenti migliori del secondo sabato di Test Match

Gli highlights delle partite più importanti giocate ieri, da Suva a Houston passando per Wellington, Melbourne e Bloemfontein

17 giugno 2018 Foto e video