Mondiale Under 20: quale sarà il destino dell’Italia?

Per gli azzurrini tutte le strade sono ancora aperte, dalle semifinali per il titolo iridato al rischio di lottare per la retrocessione

mondiale under 20 italia under 20

ph. Pascal Rodriguez / World Rugby

L’unica squadra sicura del proprio destino nel Mondiale Under 20 in Francia al momento è l’Inghilterra, già aritmeticamente qualificata alle semifinali per il titolo dopo le due vittorie su Argentina e Italia. Altri verdetti sembrano piuttosto scontati – Nuova Zelanda e almeno una tra Sudafrica e Francia in semifinale, Georgia, Giappone e Scozia verso il torneo per evitare la retrocessione -, ma bisognerà comunque attendere la terza giornata in programma giovedì 7 per avere il timbro dell’ufficialità su ciò che accadrà nelle fasi ad eliminazione diretta.

Gli scenari sono liquidi anche per l’Italia di Fabio Roselli, tanto che gli azzurrini sarebbero teoricamente ancora in corsa sia per accedere alle semifinali per il titolo (possibilità decisamente remota, in ogni caso) sia per il torneo che vale i piazzamenti dal quinto all’ottavo posto, senza dimenticare naturalmente l’eventualità di dover giocare per la salvezza.

La squadra vista nelle prime due giornate contro Scozia e Inghilterra potrebbe avere grosse difficoltà nel tenere testa per ottanta minuti all’Argentina, parsa più efficace e continua rispetto agli azzurrini, ma l’impressione è che Lamaro&co. non si siano ancora espressi al loro meglio fin qui. Se l’Italia dovesse riuscire ad aumentare i giri del motore, la conferma tra le prime otto del torneo (dopo lo storico risultato di un anno fa) non diventerebbe così lontana; al contrario, gli azzurrini si ritroverebbero nuovamente invischiati nella lotta per non retrocedere nel Trophy. Ma andiamo con ordine, dando prima uno sguardo alle classifiche (tra parentesi la differenza punti):

Girone A: Nuova Zelanda 10 (+99), Australia 6 (+30), Galles 4 (-27), Giappone 0 (-102)
Girone B: Inghilterra 10 (+59), Argentina 5 (-5), Italia 5 (-37), Scozia 1 (-17)
Girone C: Sudafrica 10 (+19), Francia 9 (+2), Irlanda 1 (-15), Georgia 1 (-18)

Veniamo alle possibili combinazioni.

L’Italia entra tra le prime quattro se

1) batte l’Argentina con bonus, l’Australia non vince contro la Nuova Zelanda e la Francia perde senza bonus contro il Sudafrica

2) batte l’Argentina senza bonus, l’Australia non vince contro la Nuova Zelanda, il Galles vince senza bonus contro il Giappone e la Francia perde senza bonus contro il Sudafrica, con un passivo tale da annullare la differenza punti con l’Italia (al momento la Francia è a +14, gli azzurri a -37)

L’Italia gioca per il 5°-8° posto se

3) batte l’Argentina in qualsiasi modo, a prescindere dagli altri risultati

4) perde contro l’Argentina con doppio bonus, a prescindere dagli altri risultati

5) perde contro l’Argentina con bonus difensivo e si realizza una sola tra queste condizioni
a. il Galles vince contro il Giappone
b. una tra Irlanda e Georgia vince con bonus offensivo
c. la Scozia vince con bonus contro l’Inghilterra

6) perde contro l’Argentina senza bonus e si realizza una sola tra queste condizioni
a. il Galles vince contro il Giappone
b. Irlanda o Georgia vincono senza bonus offensivo
c. la Scozia vince contro l’Inghilterra

L’Italia gioca per la salvezza se

7) perde con bonus difensivo e si realizzano due delle condizioni riportate al punto 5. Gli azzurrini avrebbero una peggiore differenza punti rispetto a tutte le dirette avversarie

8) perde senza bonus e due squadre tra Irlanda, Galles e Scozia chiudono il girone con i suoi stessi punti

Il prossimo turno (giovedì 7 giugno)

Galles v Giappone (ore 18:30)
Italia v Argentina (ore 18:30)
Irlanda v Georgia (ore 18:30)
Nuova Zelanda v Australia (ore 21)
Inghilterra v Scozia (ore 21)
Francia v Sudafrica (ore 21)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Incomincia il World Rugby under 20 Trophy

Al via martedì 9 luglio in Brasile la seconda rassegna mondiale giovanile: chi partecipa e chi sono i favoriti per la promozione

item-thumbnail

Mondiale Under 20: Francia campione per il secondo anno consecutivo

Battuta l'Australia nella finale a Rosario. Terzo posto per il Sudafrica davanti all'Argentina

23 giugno 2019 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup
item-thumbnail

Mondiale Under 20: l’Italia batte la Georgia 29-17 e chiude al nono posto

Dopo il 7-17 georgiano gli azzurrini dominano la partita, segnando tre mete negli ultimi venti minuti

22 giugno 2019 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup
item-thumbnail

Mondiale Under 20: la Scozia è retrocessa per la prima volta

Le Fiji hanno dominato lo spareggio salvezza, vinto 34-57. Il prossimo anno i Dark Blues giocheranno nel Mondiale B

22 giugno 2019 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup
item-thumbnail

Mondiale Under 20: Italia-Georgia e le altre finali in diretta streaming

Gli azzurrini scenderanno in campo alle ore 20:30, in contemporanea con la sfida per il titolo. Tutte le partite visibili su OnRugby

22 giugno 2019 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup
item-thumbnail

Mondiale Under 20: l’Italia si gioca il nono posto contro la Georgia

Seconda sfida tra le due nazionali in questa categoria. Gli azzurrini cercano il bis dopo il successo contro la Scozia, diretta streaming su OnRugby

22 giugno 2019 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup
  1. LiukMarc 5 giugno 2018, 12:05

    Mi han sempre incuriosito gli incastri, anche se ai giocatori fa solo male pensarci. Quindi mente sgombra e vediamo di tornare quelli di Cardiff o Bari per favore. Se giochiamo come le prime due, stiamo sicuri che non solo perdiamo, ma pure senza bonus di ogni tipo. Un doppio bonus sarebbe una buona cosa (certo, si parte per vincere, no scuse), che permetterebbe di non dover guardare gli altri (posto che il Galles batterà il Giappone, da capire se l’Irlanda strapperà il bonus a questi georgiani – che stan giocando meglio di noi comunque…)

  2. massimiliano 5 giugno 2018, 12:29

    se non ricordo male una nazionale italiana non batte una rappresentativa argentina dal 2008. Dai ragazzi!!!

    • balin 5 giugno 2018, 16:35

      2014 : “Gli azzurrini guidati da Alessandro Troncon dimostrano di aver completamente assorbito la sonora batosta rimediata contro l’Inghilterra e, a farne le spese, è l’Argentina, battuta 26-29 nella seconda giornata del Mondiale Under 20 neozelandese.”.

  3. spike 5 giugno 2018, 12:55

    in sostanza, forza galles

  4. kinky 5 giugno 2018, 15:29

    Come ogni anno dopo la seconda giornata gli scenari sono innumerevoli e i giochi ad incastro pressoché infiniti.
    Dell’Italia una cosa è certa purtroppo: ad oggi siamo quelli che hanno espresso il peggior rugby. …e lo scrivo con il cuore in mano e profonda amarezza perché la squadra c’è ed è forte. Speravo che contro la Scozia fosse stata una giornata no, ma contro l’Inghilterra abbiamo fatto ben peggio. Siamo quelli che hanno espresso il peggior rugby e non riesco a capire se sono gli allenatori che li fanno giocare male o sono i giocatori che sono fuori forma o peggio non tengono mentalmente….e comunque se sono fuori forma la colpa è sempre dello staff perché alcuni di questi fino a due settimane fa si sono giocati lo scudetto! Alcuni dei titolarissimi (fatto eccetto per Lamaro…sempre sia lodato) che dovevano accompagnare per mano la squadra stanno sotto-performando in maniera preoccupante.
    L’unica cosa che mi da speranze è il cambio di gioco, mentalità e attitudine che si è visto al 6nazioni dopo la partita contro la Francia e spero che ciò avvenga appunto anche dopo la partita contro l’Inghilterra. Alcuni giocatori non dovrebbero minimamente vedere il campo per quel che mi riguarda contro l’Argentina. Gli argentini sono forti (pensavo meno alla vigilia del mondiale) ma sicuramente alla nostra portata.
    Come dice l’articolo possiamo accedere a tutte le fasi….molto dipenderà da noi e qualcosa dagli altri. Noi intanto pensiamo a portare a casa il risultato. Giovedì sarò come sempre lì, davanti al Mac trepidante!

  5. wolframius 5 giugno 2018, 15:38
    • kinky 5 giugno 2018, 15:58
    • Jager 5 giugno 2018, 16:09

      Intendi ipotesi 4) ? Vincere con bunus difensivo e bonus mete contro l’ Argentina ? Non ne sono troppo convinto , anzi a dire il vero credo in una sconfitta senza bonus difensivo . Va be , forza Italia e stiamo a vedere ….

  6. gian 5 giugno 2018, 16:42

    dal punto di vista strategico siamo esattamente dove volevamo essere, con più di 4pt a giocarci tutto con l’argentina in all in, magari pensavamo di essere un po’ meglio, e, probabilmente, lo siamo, sono d’accordo con kinky, bisogna capire perchè carburiamo male e se c’è margine per girare meglio; secondo me è inutile ragionarci sopra, aspettiamo la partita e speriamo i ragazzi si scuotano

  7. TommyHowlett 5 giugno 2018, 18:29

    Tutto questo per dire: bisogna vincere. La realtà purtroppo sembra spingere verso una sconfitta piuttosto netta contro gli argentini, viste le prime due partite giocate da entrambe le squadre. La speranza è che salti fuori la vera Italia

  8. Darko 5 giugno 2018, 19:30

    Nelle precedenti partite ci siamo aggrappati alla mischia, l’Argentina potrebbe depotenziare questo unico punto di forza. Preoccupante il numero di palle perse per mani di pietra/passaggi sbagliati, fortissima pressione sui nostri sulle palle alte spesso perse, inesistente pressione sugli avversari, sui nostri up&under inglesi e scozzesi potevano farsi un caffè prima dell’arrivo di un avversario. Per come sono andate le cose fino ad ora vinciamo l’ultima con il Giappone e finita li….speriamo cambi tutto.

Lascia un commento