Serie A femminile: nei barrage facili vittorie per Valsugana e Villorba

Battute nettamente il Frascati e il Montevirginio. Domenica 27 in programma le semifinali

valsugana serie a femminile 2018

ph. Alessandra Lazzarotto/Valsugana Rugby

Le squadre venete impongono la propria legge nei barrage della Serie A femminile, in cui si affrontavano le seconde e le terze dei due gironi.

A Padova, il Valsugana domina contro il Frascati senza problemi e batte le romane per 78-7, mentre a Montevirginio le padroni di casa cadono contro il Villorba 3-45. Le due vincitrici accedono alle semifinali, in programma domenica 27 maggio, mentre la finale Scudetto si giocherà a Calvisano il 2 giugno.

I risultati dei barrage

Valsugana v Frascsati 75-7
Montevirginio v Villorba 3-45

Il programma delle semifinali 

Domenica 27 maggio
Colorno v Villorba
Bologna v Valsugana

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Serie A femminile: la finale sarà Villorba-Valsugana

A Calvisano, sabato 1 giugno, andrà dunque in scena il derby veneto tra Ricce e Valsugirls

item-thumbnail

Serie A femminile: l’attesa giornata delle semifinali scudetto

Le sfide di Roma (Capitolina-Villorba) e Padova (Valsugana-Colorno) accendono la domenica ovale: in palio un posto nella finale di Calvisano

item-thumbnail

Serie A femminile, Giada Franco: “A Padova scenderà in campo un Colorno agguerrito “

Abbiamo parlato con la terza linea delle Furie Rosse della stagione di Colorno e della sfida con il Valsugana

item-thumbnail

Il mondo di Valentina Ruzza, dove l’ovale è cultura

In vista della super sfida con Colorno, abbiamo parlato con l'avanti della stagione al Valsu (ed in azzurro) e delle sue passioni dentro e fuori dal c...

24 maggio 2019 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Barbarians: la squadra ‘women’ per la sfida all’Inghilterra

Il club ad inviti potrà contare su una rosa di livello assoluto

item-thumbnail

Rugby Femminile: World Rugby lancia la campagna “Try and Stop us”

La Federazione Mondiale crede sempre di più nel rugby in rosa lanciando un nuovo piano di sviluppo nei prossimi sei anni