Pro14: Munster sfrutta le occasioni, Edimburgo sconfitto 20-16

Il primo quarto di finale va alla Red Army, che quasi per inerzia si conquista il diritto di sfidare Leinster in semifinale

munster pro12

ph. Jason O’Callaghan

Non c’è un vero padrone nei primissimi minuti, ma non appena Munster riesce ad entrare nella profondità del territorio Edimburgo commette un grave errore in touche: il lancio di McInally, sui propri 5 metri, scavalca Toolis e finsice nelle braccia di Rhys Marshall che resiste agli avversari e schiaccia il 7-0 dopo la trasformazione di Hanrahan.

La reazione degli scozzesi si palesa con un gran break di van der Merwe, che al primo pallone toccato trova l’intervallo giusto in mezzo al campo con l’ottimo sostegno di Bennett; dentro i 22, però. Edimburgo spreca tutto prima con Gilchrist, che non gioca incredibilmente una netta superiorità numerica all’esterno, e poi con l’in avanti di Berghan.

Nelle fasi successive il possesso è soprattutto per Edimburgo che, anche se prova a dare un ritmo sostenuto quando allarga l’ovale, sbatte a più riprese contro l’ottima difesa della Red Army. Il tabellino si muove comunque con un piazzato di Sam Hidalgo-Clyne.

Le due squadre hanno obiettivi piuttosto diversi in campo: Munster vuole giocare quasi prevalentemente per il territorio, mentre Edimburgo cerca di giocare quasi sempre alla mano sfruttando la rapidità e il dinamismo dei suoi trequarti. Al 25′ Hidalgo-Clyne accorcia ancora le distanze ed è 7-6.

I padroni di casa alzano la voce in mischia al 30′, ma JJ Hanrahan non centra i pali da oltre 30 metri. Negli ultimi dieci minuti la partita è più spezzettata, Edimburgo si fa preferire per le accelerazioni della propria trequarti ma difficilmente gli scozzesi trovano un varco nell’organizzata retroguardia irlandese. Dal canto loro, la Red Army pecca nell’esecuzione spesso e volentieri, facendo rimanere la partita piuttosto bloccata.

L’inizio della ripresa è nel segno di Simon Zebo: evanescente fino a quel momento, l’estremo di casa recupera prima un brutto passaggio, poi scavalca con un morbido chip di esterno sinistro la difesa in avanzamento, raccoglie il pallone e serve l’indisturbato Earls per la meta del 14-6.

Il momento è favorevole ai padroni di casa, che pur non essendo perfetti conquistano un altro calcio di punizione che Hanrahan trasforma in mezzo ai pali per il 17-6 al 52′. In una partita smorta e con uno stadio piuttosto silenzioso, Edimburgo fa fatica ad imbastire una reazione concreta, ma agli scozzesi improvvisamente bastano tre fiammate per rimettere tutto in gioco: la prima è una corsa di Mata da dentro i propri 22, poi è Kinghorn a fare il break fin dentro la metà campo avversaria, mentre a rifinire il tutto ci pensa Fowles che dà lo strappo finale per il 17-16.

Edimburgo però non riesce a dare continuità e incappa in qualche errore di troppo, manifestando comunque una maggiore voglia di esplorare il campo e di prendere l’iniziativa. Un po’ per inerzia, è Munster che negli ultimi dieci minuti si riaffaccia in zona punti; un fallo di Edimburgo manda Hanrahan dalla piazzola e l’apertura non sbaglia, portando i suoi oltre il mini break (20-16).

Nel finale la Red Army prova a conservare il possesso, ma gli irlandesi si dimostrano ancora troppo approssimativi e poco decisi nelle collisioni. L’ultimo pallone perciò è di Edimburgo, che però deve partire dalla linea di metà campo; i Knights non riescono ad avanzare, ma Munster concede un fallo e concede una penaltouche dentro i 22 irlandesi. Munster però ruba il lancio e spegne le speranze di rimonta altrui. Finisce 20-16.

Munster: 15 Simon Zebo, 14 Andrew Conway, 13 Sammy Arnold, 12 Rory Scannell, 11 Keith Earls, 10 JJ Hanrahan, 9 Conor Murray, 1 James Cronin, 2 Rhys Marshall, 3 Stephen Archer, 4 Jean Kleyn, 5 Billy Holland, 6 Peter O’Mahony (C), 7 Jack O’Donoghue, 8 CJ Stander

A disposizione: 16 Mike Sherry, 17 Dave Kilcoyne, 18 Ciaran Parker, 19 Gerbrandt Grobler, 20 Robin Copeland, 21 James Hart, 22 Ian Keatley, 23 Darren Sweetnam

Marcatori Munster

Mete: Marshall (9), Earls (43)
Conversioni: Hanrahan (9, 44)
Punizioni: Hanrahan (52, 74)

Edimburgo: 15 Blair Kinghorn,14 Dougie Fife, 13 Mark Bennett, 12 Chris Dean, 11 Duhan van der Merwe, 10 Jaco van der Walt, 9 Sam Hidalgo-Clyne, 1 Jordan Lay, 2 Stuart McInally (C), 3 Simon Berghan, 4 Ben Toolis, 5 Grant Gilchrist, 6 Magnus Bradbury, 7 Jamie Ritchie, 8 Bill Mata
A disposizione: 16 Neil Cochrane, 17Allan Dell, 18 WP Nel, 19 Lewis Carmichael, 20 Cornell du Preez, 21 Nathan Fowles, 22 Duncan Weir, 23 James Johnstone

Marcatori Edimburgo

Mete: Fowles (59)
Conversioni: van der Walt (59)
Punizioni: Hidalgo-Clyne (19, 25, 56)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Pro14: le formazioni della finale Leinster-Scarlets

Gli irlandesi con Sexton e Kearney dal primo minuto, Pivac ritrova Leigh Halfpenny

25 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Marius Mitrea sarà assistente nella finale del Pro14

Dopo quattro anni di fila, non sarà Nigel Owens ad arbitrarla. Scelto un italiano anche come Citing Commissioner

25 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Un australiano alla guida del Connacht dalla prossima stagione

La franchigia di Galway sarà allenata da Andy Friend, fino ad aprile coach della nazionale australiana di rugby seven

25 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

La Federazione irlandese potrebbe mettere il veto sull’arrivo di Jantjies all’Ulster

Secondo l'Irish Independent, i vertici dell'IRFU vorrebbero insistere sul trasferimento di Carbery a Belfast

23 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Ustioni e bruciature da sintetico: gli Scarlets costretti a cancellare un allenamento

Diversi giocatori gallesi stanno facendo i conti con il campo di Glasgow. "Dovrebbe essere illegale giocarci", ha detto McNicholl

23 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Rottura del tendine d’Achille per John Barclay

Il terza linea si è infortunato durante la semifinale tra Glasgow e Scarlets. Almeno sei mesi di stop per il capitano della Scozia

22 maggio 2018 Pro 14 / Altri club