Verso il fine stagione delle Zebre: i pensieri di Edoardo Padovani

Dall’ultima sfida contro Leinster al derby contro il Benetton passando per il match a L’Aquila

zebre rugby padovani

ph. Luca Sighinolfi

Oltre a Francois Pienaar, nell’evento organizzato qualche giorno fa da Rugby Parco Sempione e Investec Asset Management, all’Arena Civica di Milano erano presenti anche i giocatori delle Zebre e della nazionale italiana. Valerio Bernabò, Mattia Bellini, Giulio Bisegni e infine quell’Edoardo Padovani che ha voluto darci la sua opinione sulle prossime battaglie che attendono la franchigia parmense nel Pro14 partendo però dall’ultima sfida giocata dai bianconeri in quel di Dublino contro Leinster.

Ci è mancato qualcosa, nella concretizzazione. Ma loro hanno chance di “Double”
Anche se non sono andato in trasferta in Irlanda, ho visto la partita da casa – afferma l’estremo -. Abbiamo iniziato bene, con possesso e territorio, ma con queste squadre se non marchi loro ti puniscono al minimo errore. Poi se ci aggiungi che, secondo me, saranno i prossimi campioni d’Europa e avranno tantissime possibilità di vincere anche nel Pro14 il risultato è presto fatto.
La formazione del Leinster, poi, ci ha un po’ stupito: non ci aspettavamo un pacchetto di mischia di quell’impatto, anche se coach Bradley ci aveva preparato dicendoci che chiunque sarebbe sceso in campo per loro sarebbe stato ad un livello altissimo. In quell’area di gioco comunque credo sia andata bene, perchè abbiamo ricavato più di un calcio di punizione

Contro i Dragons, giocare in una “casa diversa”: l’entusiasmo di L’Aquila
Da quello che ho sentito, spero – esclama il giocatore veneto – che vi sarà molto tifo da parte degli appassionati locali. Per noi questa sarà come una finale: una partita assolutamente da vincere. Vogliamo ripeterci anche nelle altre sfide che mancano a completare la nostra stagione: non è impossibile farlo.

Il calendario non concede più soste fino alla fine della stagione. Vantaggio o svantaggio?
Credo sia un vantaggio. E’ vero che abbiamo tre partite, ma non abbiamo trasferte pesanti o viaggi che possano stancarci più del dovuto. Staremo sempre sulla corda e questo può essere per noi la condizione migliore.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Zebre, l’evoluzione di Giulio Bisegni: “Ho fatto un importante passo in avanti. Ora guardiamo le squadre avversarie con altri occhi”

Il centro ci ha raccontato anche le sue impressioni sul tour azzurro in Giappone

12 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Bradley apre la stagione: “E’ importante avere uno stile di gioco da sviluppare. Vogliamo competere per i playoff”

Pro14, Challenge Cup e Permit Player: l'head coach degli emiliani ci spiega i target della prossima stagione

11 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Per le Zebre è cominciata la stagione 2018/2019

Assenti Mbandà, Gaffney e Brummer (che arriva martedì) alla Cittadella di Parma. Quattro i permit player, più altri due in futuro

9 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Il punto sul mercato delle Zebre Rugby

Ben undici acquisti per la franchigia ducale, con altrettanti atleti in partenza. L'obiettivo è replicare e migliorare la stagione passata

29 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre: ufficiale l’arrivo di Francois Brummer

Il mediano d'apertura completa il reparto insieme a Canna e Azzolini

21 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Come sono cambiate le Zebre: intervista a Alessandro Troncon

Con l'assistente tecnico di Bradley torniamo sull'ultima stagione, proiettandoci poi sul futuro dei bianconeri

20 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby