Rugby Europe Championship: vincono Georgia, Romania e Spagna

Gli iberici (con re Filippo VI sugli spalti a Madrid) sempre più vicini alla qualificazione alla Coppa del Mondo

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Mr Ian 12 Marzo 2018, 10:35

    appena finita la partita lo staff tecnico della Romania si è dimesso tutto

  2. fabrio13H 12 Marzo 2018, 14:35

    Difficile che la Romania possa vincere a Tbilisi segnando tre mete in più della Georgia (mi pare sia così il regolamento) in modo da prendersi il punto di bonus e, nel contempo, impedire anche ai georgiani di conquistare almeno il punto di bonus. Quindi torneo quasi sicuramente alla Georgia.
    Per la qualificazione alla RWC come Europa1 a questo punto direi che la Spagna ben difficilmente si farà sfuggire l’occasione di una vittoria in Belgio, che, se ho ben capito il meccanismo, sarebbe sufficiente con qualsiasi punteggio. A quel punto la Spagna verrebbe inserita nel girone A della RWC con Irlanda, Scozia, Giappone e la vincitrice del play off intercontinentale. Girone duro con i padroni di casa ma forse c’è di ancor peggio. Per la Romania inizierà invece una long way to Tipperary…or to Japon. Dovrà guardarsi dal Portogallo nello spareggio con la vincitrice del terzo livello europeo, per accedere alle fasi dei playoff intercontinentali (a proposito: il Portogallo giocherà con la Germania lo spareggio per stabilire chi giocherà l’anno prossimo al secondo livello europeo nel facsimile di quello che dovremmo probabilmente affrontare tra un po’ di anni (comunque in casa). La vincente di Romania-Portogallo se la vedrà se ho ben capito, con Samoa in andata-ritorno e vedo la questione aperta. Ammesso che vinca Samoa, la Romania avrebbe il repechage con due più abbordabili (seconda classificata delle qualificazioni africane e prima dell’Asia, Giappone ovviamente escluso, penso Sud Corea o Hong Kong, ma avrebbe da giocarsi l’ultimo posto disponibile con il Canada. Quest’ultima qualificata verrà inserita nel nostro girone assieme a Nuova Zelanda e Sud Africa. Poi ai mondiali avremo anche Africa 1, cioè la vincitrice di un esagonale comprendente Kenya, Marocco, Namibia, Tunisia, Uganda e Zimabwe. Sarà ancora la Namibia (che non mi è per niente simpatica, sempre uguale nel gioco e, ci lamentiamo noi, ma mai neppure la prospettiva di un progresso) o qualcuno ha le capacità per inserirsi?

    • fabrio13H 12 Marzo 2018, 14:42

      …in pratica, se ho fatto bene i conti noi dovremmo avere o il Canada o la Romania nel girone, concedendo quindi una sola rivincita di ciò che è successo all’ultima RWC. Con il Canada abbiamo vinto veramente per il rotto della cuffia e sarebbe ottima cosa vincere in modo molto più convincente (sono sempre persuaso che gli eventuali progressi si vedranno soprattutto in queste occasioni). Con la Romania abbiamo già vinto in modo abbastanza convincente nel 2015 (ma non del tutto) e, caso mai ci fosse l’incontro, sarebbe il momento di vincere molto meglio.

  3. jazztrain 12 Marzo 2018, 14:52

    La Romania si è complicata la vita da solo, peccato perché credevo che fosse in ascesa…

    Per il resto sono contento della Spagna che sta diostrando ampiamente di meritare la qualificazione; credo che il mondiale sarà un’ottima vetrina per la nazionale iberica e per la crescita del rugby ispanico.

    Georgia forte, probabile vincitrice del titolo, ma in futuro dovrà vedersela con una emergente Spagna; gli iberici hanno giocato bene contro i georgiani…

Lascia un commento

item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: i convocati dell’Inghilterra, c’è Odogwu

Tre esordienti tra i 28 convocati di Eddie Jones, che ha nominato anche una squadra ombra per integrare il raduno

22 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021, Italia: tutti i dubbi di Franco Smith

Il CT azzurro deve scegliere i protagonisti per la prossima edizione del Torneo, tra merito e necessità

22 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Top10: la Lazio recluta una nuova prima linea

Argentino, pilone sinistro classe 1997, brevemente a Rovigo la scorsa stagione, poi passato dalla Polonia per tornare in Italia alla corte di Pratiche...

22 Gennaio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Pro14: la formazione delle Zebre per la sfida a Edimburgo

Due soli cambi per Bradley: i ducali cercano il poker di vittorie ospitando gli scozzesi e puntando sulla continuità

22 Gennaio 2021 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Gli highlights del nuovo Leone Rhyno Smith

Vediamo le spettacolari giocate del'ultimo acquisto del Benetton Rugby che sarà a disposizione per la prossima stagione

22 Gennaio 2021 Foto e video
item-thumbnail

Pro14, Benetton: ufficiale l’ingaggio di Rhyno Smith

I Leoni battono il primo colpo di mercato per la prossima stagione aggiungendo al roster il trequarti sudafricano

22 Gennaio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby