Pro14: Munster troppo forte, le Zebre perdono 33 a 5

I bianconeri disputano un buon primo tempo, poi cedono alla distanza

munster pro12

ph. Reuters

Le Zebre, in versione rimaneggiata (come i rivali irlandesi), si presentano a Limerick con il piglio giusto, difendendo con efficacia e andando per tre volte nei 22 rivali in avvio di gara, non riuscendo, però, a capitalizzare un paio di rolling maul estremamente pericolose. I bianconeri tengono botta anche in difesa (ottimi in tal senso Giammarioli e Bisegni), reggendo l’urto fisico dei padroni di casa, la cui cerniera mediana Williams-Hanrahan dimostra di non essere in grande serata. Complice anche qualche errore gestuale di troppo da ambo i lati, il punteggio si stappa solamente al minuto 26, con la segnatura pesante di Arnold, al termine di una giocata strutturata ben eseguita dai trequarti di Munster, la prima nel corso del match. La franchigia italiana ha diversi problemi in touche, e su un lancio fuori misura di D’Apice si genera il contrattacco dei ragazzi di Van Graan, da cui arriva la seconda meta locale, firmata da Scott. Touche vinta sui 5 metri, e carrettino vincete. La trasformazione di Hanrahan porta il punteggio sul 12-0, lo stesso con cui si va alla pausa.

Le Zebre non demordono ed in avvio di ripresa provano a riaprire la contesa con la marcatura pesante di Palazzani, che bagna la centesima presenza con una soddisfazione personale importante: mischia avanzante, attacco della linea vincente e sigillo di peso. La scintilla parmense, però, accende il fuoco della Red Army, che dopo il minuto 55 allarga il gap, anche grazie all’impulso delle riserve. Le mete di Copeland, Scannell e Arnold (doppietta), trasformate da Keatley, fissano lo score definitivo di Thomond Park sul 33-5.

Cardiff Blues – Cheetahs: i sudafricani continuano nel loro trend negativo in trasferta e vengono battuti dai Blues per 25-20. Tre mete a due per Cardiff, che si riprende il quarto posto nella Conference A davanti a Connacht.

Zebre: 15 Ciaran Gaffney, 14 Gabriele Di Giulio, 13 Giulio Bisegni, 12 Faialaga Afamasaga, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Serafin Bordoli, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Jimmy Tuivaiti, 7 Johan Meyer, 6 Renato Giammarioli, 5 George Biagi (c), 4 David Sisi, 3 Eduardo Bello, 2 Tommaso D’Apice,1 Cruze Ah-Nau;
A disposizione: 16 Luhandre Luus, 17 Andrea De Marchi, 18 Roberto Tenga, 19 Leonard Krumow, 20 Derick Minnie, 21 Riccardo Raffaele, 22 Maicol Azzolini, 23 Rory Parata;

Mete: Palazzani (53′)

Munster: Simon Zebo; Darren Sweetnam, Sammy Arnold, Dan Goggin, Alex Wootton; JJ Hanrahan, Duncan Williams; James Cronin, Niall Scannell, Brian Scott; Jean Kleyn, Billy Holland (C); Jack O’Donoghue, Conor Oliver, Robin Copeland.
A disposizione: Kevin O’Byrne, Jeremy Loughman, John Ryan, Gerbrandt Grobler, Dave O’Callaghan, John Poland, Ian Keatley, Rory Scannell;

Mete: Arnold (25′, 73′), Scott (36′), Copeland (56′), Scannell (58′)

Trasformazioni: Hanrahan (37′), Keatley (57′, 59′, 74′)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Zebre Rugby: a Grenoble arriva una sconfitta. Finisce 31-7 per i padroni di casa francesi

I francesi marcano cinque volte superando gli emiliani, che vanno a segno solo con Padovani

17 agosto 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

La sfida tra Zebre e Kings dell’1 settembre è stata anticipata di 24 ore

Cambia la data dell'esordio in campionato della franchigia ducale contro i sudafricani

17 agosto 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby: i convocati per la trasferta di Grenoble

La franchigia italiana vola in Francia per un test di lusso contro i neopromossi nel Top 14

16 agosto 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Il prossimo equiparato azzurro?

Da tre stagioni è uno dei più continui delle Zebre. A novembre, Johan Meyer potrebbe debuttare con la maglia dell'Italia

31 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, la voglia di Gabriele Di Giulio: “Due anni difficili, ora però voglio dimostrare qualcosa”

L'ala degli emiliani vuole sentirsi importante e dare il suo contributo

28 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Il paradosso Carlo Canna

Il numero 10 è il leader tecnico delle Zebre, soprattutto dopo l'arrivo di Bradley, ma in nazionale è sparito dal Sei Nazioni in poi

24 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby