6 Sedie, a Roma l’iniziativa per promuovere il rugby in carrozzina

Atleti dei club paralimpici italiani sfideranno nell’evento sette ex nazionali azzurri

Per assistere all’esordio dell’Italia di Conor O’Shea nel Sei Nazioni bisognerà attendere domenica, ma nel frattempo Roma sarà teatro anche di un altro evento a forti tinte ovali, seppur giocato con una palla perfettamente tonda. Il giorno prima, sabato 3 febbraio (ore 15), al PalaLuiss della Capitale andrà in scena un incontro dimostrativo di rugby in carrozzina (specialità presente ai Giochi Paralimpici), in cui si sfideranno giocatori provenienti da sette club italiani e una squadra di ex nazionali italiani di rugby union.

L’iniziativa prende il nome di ‘6 Sedie’ e nasce da una collaborazione tra la FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), la società Romanes Wheelchair Rugby e la Federazione Italiana Rugby, unite per cercare di diffondere il più possibile questa disciplina paralimpica e sottolinearne il suo aspetto inclusivo, che consente a atleti tetraplegici o con disabilità affini di praticare uno sport di squadra.

Il team di wheechair rugby sarà composto da giocatori dei seguenti club: Padova Rugby (campioni d’Italia del primo campionato di specialità a dicembre), Polisportiva Milanese, Mastini Cangrandi Verona, Catania Wheelchair Rugby, Ares Centurioni Wheelchair Rugby, Four Cats Vicenza e per l’appunto Romanes Wheelchair Rugby, tra i promotori dell’iniziativa.

A sfidarli ci saranno nomi illustri della palla ovale italiana: Mauro Bergamasco, Maurizio Zaffiri, Marco BortolamiGiulio Toniolatti, Valerio Bernabò e Michela Tondinelli, detentrice del record di presenze in nazionale femminile con 86 cap, che giocheranno in carrozzina e a wheelchair rugby per la prima volta.

Oltre alla partita dimostrativa delle 15, alle 16:30 il direttore tecnico della nazionale italiana di wheelchair rugby selezionerà due squadre miste per un’altra partita, mentre ad arricchire la scena ci sarà anche la presenza di Chef Rubio.

Il giorno successivo, in occasione della sfida tra Italia e Inghilterra all’Olimpico, i ragazzi del rugby in carrozzina anticiperanno l’ingresso delle due squadre entrando sul terreno di gioco nel pre partita.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Slow Motion #26: The Full Monty

La meta dell'ala australiana dei biancoverdi è la vincitrice della settimana, anche per l'importanza del momento

12 dicembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Carichi di lavoro, pressioni dei club e partite giocate: i risultati di un sondaggio tra i giocatori

Li ha pubblicati l'associazione mondiale dei rugbisti: tanti i temi di attualità sul welfare degli atleti toccati nel report

4 dicembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #25: Usa le gambe, Luke!

La forza non è tutto, la velocità aiuta: gran segnatura per Morahan in Bristol-Tigers

4 dicembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Anne McClain: dalla Premiership inglese allo spazio

La donna statunitense, ex tallonatrice degli USA, è un'astronauta della NASA

4 dicembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #24: i poteri speciali di Semi Radradra

L'ex stella fijiana di Rugby League ha scherzato contro la difesa francese nella storica vittoria dello Stade de France

29 novembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Quindici anni fa il drop di Wilkinson decideva la Rugby World Cup

Il 22 novembre 2003 l'Inghilterra conquistava il trofeo più ambito grazie anche al piede del suo numero 10

22 novembre 2018 Terzo tempo