Pro14, alla scoperta dei Glasgow Warriors: tutti i numeri della corazzata scozzese

A Parma arriva la miglior squadra del torneo, con undici vittorie in dodici partite

glasgow pro12

ph. Reuters

Dopo i due derby persi contro il Benetton Treviso, per le Zebre nel giorno dell’Epifania vi sarà una prova ancor più proibitiva, la più difficile: il match al Lanfranchi contro i Glasgow Warriors, primi nella Conference A e squadra con il miglior record assoluto di tutto il Pro14.

Per la formazione che in quel di Parma non avrà Stuart Hogg nel suo roster per infortunio, ma che potrebbe schierare gli ex Leonardo Sarto e Samuela Vunisa,  il ruolino sin qui parla di 11 vittorie su 12 partite giocate e solamente 1 sconfitta, con ben 9 punti di bonus raccolti per un totale di 53 punti raggranellati. L’unico ko è arrivato, peraltro, contro i connazionali di Edimburgo lo scorso 23 dicembre quando i Warriors vennero sconfitti per 18-17, in una partita rocambolesca vista la superiorità numerica per i Glaswegians durata 75 minuti. La rivincita è arrivata già nella scorsa settimana, con i Knights annichiliti per 17-0 allo Scotstoun.

In questa dozzina di match disputati, i Warriors hanno messo a segno 367 punti che gli valgono il miglior attacco della competizione, subendone di contro soltanto 172 (miglior difesa e unica squadra sotto ai 200 punti subiti) per un differenziale positivo di 195 punti. Il lavoro di Dave Rennie, perfettamente in continuità con quello impostato negli anni da Gregor Townsend, sta facendo vedere i suoi frutti sulla rosa di Glasgow, ormai abituata ad un rugby dinamico, veloce e con una fase offensiva sempre ricca di movimenti e di conseguenza imprevedibile.

I precedenti, infine, parlano di un bilancio fatto di dieci vittorie in altrettanti incontri per Glasgow contro le Zebre: la vittoria più larga, sia della storia dei precedenti sia della “vita assoluta” della franchigia, è il 70-10 con cui i britannici spazzarono via nel 2016 gli emiliani arrivando alla cifra record di dieci mete realizzate in una singola sfida. Nella scorsa stagione, i Glaswegians vinsero di misura al Lanfranchi per 28-33 mentre al ritorno in Scozia per i ducali la lezione fu più dura, con un 45-10 che non concesse repliche.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Pro14 Awards: tutti i vincitori e il Dream Team della stagione 2017/2018

A Giulio Bisegni il premio Ironman come giocatore con più minuti nel torneo. Nessun italiano nella formazione più votata

21 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

La Scozia libera Dan McFarland: da oggi allenerà l’Ulster

L'allenatore inglese avrebbe dovuto raggiungere la squadra di Belfast a gennaio, ma arriverà prima

20 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Jacob Stockdale fuori per infortunio almeno sei settimane

L'ala dell'Ulster e della nazionale salterà il pre campionato e il mese iniziale di Pro14

13 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Gestire il diabete e giocare ad alto livello: la sfida di Tyler Morgan

Il 22enne ha trovato una spiegazione agli ultimi infortuni, e ora si appresta ad aprire una nuova pagina della sua carriera

12 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Sedici giocatori da seguire (all’estero) nel 2018/2019

Qualche feticcio (più o meno noto) da appuntarsi in vista dei prossimi campionati, tra Pro14, Top 14 e Premiership

9 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro 14, Ulster: dal mercato arriva Henry Speight

L'australiano si accaserà in Irlanda sino al termine dell'anno con un contratto particolare

6 agosto 2018 Pro 14 / Altri club