Pro14: Leinster piega a fatica un ottimo Connacht per 21-18

I verdi di Galway spaventano i boys in blue, salvati dalla difesa

leinster

ph. Reuters

DUBLINO Pronti via e Connacht va 3-0 con un calcio di Carty davanti ai pali per un tenuto su un raggruppamento. Due minuti dopo stesso fallo dall’altra parte e Sexton pareggia. Leinster gioca il primo tempo controvento, con notevoli difficoltà sia nei calci di punizione che in quelli di spostamento. Anche per questo è Connacht ad attaccare di più. La difesa di Leinster regge bene, ma per risalire il campo i blu di casa non possono usare il piede e perdono tempo.

Il primo quarto si gioca dunque quasi tutto nei 22 dei Boys in blue, ma la loro difesa regge (come a Thomond Park, Dan Leavy è più volte decisivo) gli ospiti non creano vere occasioni da meta. Fiammata di Leinster al 23’: break di McGrath a metà campo, off load per Kearney che viene placcato dentro i cinque metri, altra fase e Ringrose è tenuto alto in area di meta. Leinster vince la mischia successiva e sceglie la punizione, con Sexton che fa facilmente 6-3.

Subito dopo, grazie a due offload consecutivi di Lowe e Sexton, Leinster fa 60 metri in un amen ed entra nei 22 avversari. Al 30’ una combinazione Lowe-McGrath manda in meta Deegan nell’angolo sinistro. Niente trasformazione ma è 11-3. Un placcaggio alto di Cronin manda in piazzola di nuovo Carty, che accorcia a 11-6 al 34’.

Al 38’ una combinazione Carty-Marmion-Aki-Farrell sui 22 dà il via all’azione della meta di Connacht, segnata da Bealham e trasformata per il sorpasso: i verdi di Galway vanno negli spogliatoi sul 13-11, un vantaggio meritato per il lungo dominio territoriale.

Nel secondo tempo ovviamente il vento favorisce Leinster, anche se è meno continuo e forte rispetto ai primi 40 minuti. Al 48’ tenuto di Connacht a metà campo: Sexton prova a calciare, sfrutta il vento e riporta Leinster avanti: 14-13. Al 60’ Kearney manda un calcio dai propri 30 metri oltre l’area di meta di Connacht, anche per il vento: la difesa di casa regge facilmente l’attacco che nasce dalla mischia ordinata.

Come in occasione della prima meta, Leinster apre la difesa di Connacht con una serie di offload consecutivi. Alcune fasi portano McGrath a schiacciare vicino al palo, con Sexton che trasforma per il 21-13.

Connacht reagisce guidata da un Marmion e Aki. i verdi di Galway non usano mai il piede ma le combinazioni alla mano sono veloci e efficaci. Lunga serie di cariche nei cinque metri di Leinster, fino a quando l’ovale viene portato velocemente a sinistra e Matt Healy può rientrare e schiacciare. Carty però non trasforma da posizione non difficile e al 71’ Connacht resta -3, 21-18. L’errore sarà decisivo.

Gli ospiti continuano a crederci e a spingere con convinzione. La partita diventa una battaglia sui punti di incontro, col risultato ancora in equilibrio. Connacht ha la palla in mano allo scadere e cerca il varco nella difesa di casa. Connacht rimette sui 22 e inizia a caricare, entra nei cinque metri ma essendo a tre punti di distanza deve andare per la meta. I placcaggi la riportano sui 10, lunga serie di fasi poi la difesa di Leinster spinge gli ospiti fino ai 22 e li costringe al fallo che fa esultare i 17.112 dell’Rds.

Leinster: 15 Rob Kearney, 14 Fergus McFadden, 13 Garry Ringrose, 12 Noel Reid, 11 James Lowe, 10 Johnny Sexton (c), 9 Luke McGrath, 8 Max Deegan, 7 Josh van der Flier, 6 Dan Leavy, 5 Ian Nagle, 4 Ross Molony, 3 Andrew Porter, 2 Seán Cronin, 1 Peter Dooley
A disposizione: 16 Bryan Byrne, 17 Ed Byrne, 18 Michael Bent, 19 Mick Kearney, 20 Scott Fardy, 21 Nick McCarthy, 22 Cathal Marsh, 23 Rory O’Loughlin

Marcatori Leinster

Mete: Max Deegan (30′), Luke McGrath (61′)
Trasformazioni: Johnny Sexton (62′)
Punizioni: Johnny Sexton (6′, 26′, 50′)

Connacht: 15 Tiernan O’Halloran, 14 Cian Kelleher, 13 Bundee Aki, 12 Tom Farrell, 11 Matt Healy, 10 Jack Carty, 9 Kieran Marmion, 8 John Muldoon (c), 7 Jarrad Butler, 6 Eoghan Masterson, 5 James Cannon, 4 Ultan Dillane, 3 Finlay Bealham, 2 Tom McCartney, 1 Denis Coulson
A disposizione: 16 Shane Delahunt, 17 Peter McCabe, 18 Conor Carey, 19 Quinn Roux, 20 Naulia Dawai, 21 Caolin Blade, 22 Eoin Griffin, 23 Niyi Adeolokun

Marcatori Connacht

Mete: Finlay Bealham (39′), Matt Healy (69′)
Trasformazioni: Jack Carty (40′)
Punizioni: Jack Carty (2′, 35′)

di Damiano Vezzosi

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Pro14 Awards: tutti i vincitori e il Dream Team della stagione 2017/2018

A Giulio Bisegni il premio Ironman come giocatore con più minuti nel torneo. Nessun italiano nella formazione più votata

21 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

La Scozia libera Dan McFarland: da oggi allenerà l’Ulster

L'allenatore inglese avrebbe dovuto raggiungere la squadra di Belfast a gennaio, ma arriverà prima

20 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Jacob Stockdale fuori per infortunio almeno sei settimane

L'ala dell'Ulster e della nazionale salterà il pre campionato e il mese iniziale di Pro14

13 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Gestire il diabete e giocare ad alto livello: la sfida di Tyler Morgan

Il 22enne ha trovato una spiegazione agli ultimi infortuni, e ora si appresta ad aprire una nuova pagina della sua carriera

12 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Sedici giocatori da seguire (all’estero) nel 2018/2019

Qualche feticcio (più o meno noto) da appuntarsi in vista dei prossimi campionati, tra Pro14, Top 14 e Premiership

9 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro 14, Ulster: dal mercato arriva Henry Speight

L'australiano si accaserà in Irlanda sino al termine dell'anno con un contratto particolare

6 agosto 2018 Pro 14 / Altri club