Pro 14: Leinster travolge i Dragons 54-10

In evidenza altri giovani dell’accademia di Dublino: primo fra tutti l’estremo Jordan Larmour

ph. Paul Harding/Action Images

ph. Paul Harding/Action Images

DUBLINO I Dragoni dominano il primo quarto d’ora. Un bel drop di Henson da posizione non facile li porta sul 3-0 dopo meno di 200 secondi. Un altro promettente attacco dei Dragons al minuto numero 10 si spegne sulla linea dei 5 metri di Leinster per un in avanti, ma i gallesi restano in attacco e vanno a segno poche fasi dopo con James Benjamin: al 14’ è 10-0 Dragons con la trasformazione.

La prima vera azione di leinster arriva dopo un paio di minuti grazie a un calcetto a seguire sulla fascia sinistra di Isa Nacewa, sul quale l’arbitro non sanziona una netta ostruzione. La fiammata offensiva però ormai è inarrestabile e un calcetto (stavolta verso destra) apre la difesa gallese e porta poche fasi dopo alla meta di Gibson-Park per il 7-10 con la trasformazione di Byrne al 18’. Ormai Leinster è crea continuamente problemi ai gallesi. Un veloce ribaltamento destra-sinistra sui cinque metri avversari porta Nacewa (al rientro dopo due mesi) a schiacciare al minuto numero 27 la metà del sorpasso nell’angolo sinistro, che diventa 14-10 con la bella trasformazione dalla linea laterale.

Al 31’ i boys in blue passano ancora la linea di meta dopo alcune fasi sui cinque metri. Il TMO convalida la meta di Josh Murphy, che celebra al meglio il proprio debutto da titolare. Dopo la trasformazione neanche il tempo di ricominciare e Leinster buca ancora la difesa dei Dragons andando a schiacciare con Max Deegan (prima meta anche per lui). Ancora una trasformazione di Byrne e al 34’ Leinster è già a livello bonus point. Il gelo sportivo abbandona così i 10.384 dell’Rds. Quello atmosferico invece non li abbandonerà per tutta la sera, visto che all’inizio della partita la temperatura è di 2 gradi è già all’inizio del secondo tempo abbondantemente sotto lo zero.

 

L’inizio del secondo te non è diverso dalla fine del primo e Leinster al 48’ ottiene una meta tecnica dopo che Angus O’Brien si è preso un giallo per in avanti volontario. La metà numero sei di Leinster è la seconda personale di Nacewa, ancora nell’angolo sinistro, al 52’.

La facilità con la quale Leinster distrugge i Dragons si presta a una considerazione interessante. La concomitanza coi test match manda in campo due squadre di giocatori delle rispettive accademie. L’ampiezza e la facilità con la quale gli irlandesi (che hanno in campo due debuttanti e molti giovanissimi alle prime esperienze in Pro14) si portano a casa la partita aiuta a capire la qualità del lavoro della federazione irlandese. La speranza è che Conor O’Shea e Stephen Aboud (uno dei padri dell’organizzazione professionistica irlandese) possono contribuire a costruire una federazione capace di lavorare con la stessa qualità.

Nell’ultima mezz’ora la partita non ha praticamente più niente da dire e si gioca a livelli poco più che amichevole. Al minuto numero 71 però c’è tempo per la settima medaglia mese sognata l’allarme anche per lui la prima segnatura con la maglia di Leinster e al minuto 76′ c’è gloria per Rory O’Loughlin che sehna nell’angolo dopo una splendida volata di Larmour.

 

Leinster: 15 Jordan Larmour, 14 Fergus McFadden, 13 Rory O’Loughlin, 12 Noel Reid, 11 Isa Nacewa (c), 10 Ross Byrne, 9 Jamison Gibson-Park, 8 Max Deegan, 7 Jordi Murphy, 6 Josh Murphy, 5 Scott Fardy, 4 Ross Molony, 3 Michael Bent, 2 Seán Cronin, 1 Ed Byrne
A disposizione 16 Richardt Strauss, 17 Peter Dooley, 18 Andrew Porter, 19 Ian Nagle, 20 Jack Conan, 21 Nick McCarthy, 22 Cathal Marsh, 23 Conor O’Brien
Marcatori Leinster

Mete: Jamison Gibson-Park (17′), Isa Nacewa  (27′, 52′), Josh Murphy (32′), Max Deegan (34′), meta tecnica (48′), Jordan Larmour (70′), Rory O’Loughlin (76′)

Trasformazioni: Ross Byrne (18′, 28′, 33′, 35′, 49′, 53′), Cathal Marsh (71′)

Punizioni:
Dragons: 15 Angus O’Brien, 14 Jared Rosser, 13 Adam Warren, 12 Jack Dixon, 11 Ashton Hewitt, 10 Gavin Henson, 9 Sarel Pretorius, 8 James Benjamin, 7 Ollie Griffiths (c), 6 Aaron Wainwright, 5 Matthew Screech, 4 Joe Davies, 3 Lloyd Fairbrother, 2 Ellis Shipp, 1 Sam Hobbs
A disposizione: 16 Gerard Ellis, 17 Luke Garrett, 18 Brok Harris, 19 Rynard Landman, 20 Ben Roach, 21 Dan Babos, 22 Arwel Robson, 23 Connor Edwards

Marcatori Dragons

Mete: James Benjamin (13′)

Trasformazioni: Gavin Henson (14′)

Punizioni:

Drop: Gavin Henson (4′)
di Damiano Vezzosi

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Galles: Jonathan Davies e Rhys Patchell salteranno il Sei Nazioni 2020

Grave infortunio al ginocchio per il centro, mentre il mediano d'apertura è stato operato alla spalla

12 Novembre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: la prima vittoria in trasferta dei Kings

I sudafricani hanno espugnato il Liberty Stadium a Swansea. Vittorie anche per Leinster, Munster, Edimburgo e Cardiff Blues

10 Novembre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14, Lloyd Williams: “Al mio esordio Andy Powell si è presentato con un casco da football”

Alla vigilia della sua 200esima presenza per i Cardiff Blues, il mediano di mischia ricorda un episodio esilarante

8 Novembre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: per Leinster un facile 50-15 contro i Dragons

Per i Dubliners otto mete e quinta vittoria in altrettante gare

1 Novembre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

L’ultima partita di Franco Smith con i Cheetahs

La partita contro il Munster è stata quella dell'addio per il coach sudafricano, che entrerà nello staff tecnico dell'Italia

12 Ottobre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro 14: Leinster distrugge gli Ospreys 53-5

Tre mete di Kelleher in una dimostrazione di forza imbarazzante da parte della squadra di Dublino

4 Ottobre 2019 Pro 14 / Altri club