Rugby e calcio che collaborano: a Catania presentato il test match Italia-Fiji

Orazio Arancio, presidente della FIR Sicilia, è sicuro: al Massimino il tutto esaurito, scommessa da vincere

italia rugby mischia

ph. Sebastiano Pessina

I ventitré anni di attesa per l’Italrugby in Sicilia finiranno alle 15 del prossimo 11 novembre, quando gli Azzurri affronteranno le Fiji al Massimino di Catania, sede anche della sfida contro la Romania dell’ormai lontano 1994. Dopo l’annuncio ufficiale della scorsa settimana, ieri nella città etnea si è svolta la conferenza stampa di presentazione del test match che inaugurerà la finestra autunnale dell’Italia, alla presenza degli artefici di questo ritorno della palla ovale internazionale nel Meridione.

 

Grande emozione per Anthony Barbagallo, assessore regionale allo sport che ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’organizzazione dell’evento: “Un grazie al Catania Calcio per la disponibilità. Non sempre si trova questa comprensione. Per questo devo ringraziare il presidente federale Gavazzi e quello regionale Orazio Arancio, grande compagno di viaggio, oltre ovviamente il Comune di Catania e il Catania Calcio. Insomma, grazie a tutti i componenti di questa che io definirei una squadra vincente – ha dichiarato Barbagallo, come riporta La Sicilia – Vogliamo dimostrare ancora una volta che questa terra è capace di organizzare e ospitare grandi eventi: il Giro d’Italia, che tornerà anche nel 2018 con tre tappe, e i Mondiali militari di scherma che stanno per cominciare. Vogliamo fare bella figura. Vedrete, ci riusciremo”.

 

Una delle figure chiavi nella vicenda, insieme a Barbagallo, è stato senz’altro Orazio Arancio, il presidente del comitato regionale siciliano per il rugby. Arancio non ha dubbi sulla grandezza e sulla riuscita dell’evento (“Abbiamo superato tutte le difficoltà e adesso vogliamo solo continuare a lavorare spediti per farci trovare pronti. Sarà la festa di tutta Sicilia”), ma non dimentica nemmeno la sua personale scommessa con l’amministratore delegato del Catania Calcio, Piero Lo Monaco: “Lui è convinto che non faremo più di diecimila spettatori, io sono certo che faremo il tutto esaurito e magari qualcuno rischierà pure di restare fuori… Faremo grande promozione anche nelle scuole di tutte le province e proporremo pacchetti di biglietti con scontistiche particolari. Vinceremo la scommessa”.

 

Proprio l’appoggio del Catania Calcio è stato a sua volta fondamentale, vista la concomitanza con la partita Catania-Catanzaro di Serie C che verrà rinviata a data da destinarsi. “Da ex rugbista – ammette il presidente Davide Franco – con fierezza non potevo non sposare questa meravigliosa iniziativa”. “Per questo grande evento – ha continuato anche l’assessore comunale Valentina Scialfa – il Comune d’accordo con il Catania Calcio non ha esitato un solo attimo a concedere lo stadio”. È intervenuto anche il presidente FIR Alfredo Gavazzi, che ha voluto anch’egli ringraziare la società calcistica della città: “Non sempre c’è questa comprensione, ma lui da ex rugbista non poteva dire di no… Sarà un grande evento, non c’è dubbio, un momento di grande promozione sportiva, sociale, turistica e culturale visto che la partita sarà vista in tv in oltre 100 Paesi del mondo, praticamente ovunque”.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Dopo Francia-Italia, il presidente Gavazzi: “Potevamo fare risultato, c’è da soffrire”

Il presidente FIR ha commentato la sconfitta azzurra. Parisse non perde la fiducia: "Gruppo e staff credono nel lavoro fatto"

23 febbraio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: alla Francia basta poco, l’Italia cade 34-17 a Marsiglia

Azzurri carenti nell'uno contro uno e nella disciplina offensiva: dei disordinati Bleus prendono il largo nella ripresa

23 febbraio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: a Marsiglia per dare il massimo, l’Italia sfida la Francia

Gli Azzurri tornano in campo per affrontare una squadra indecifrabile, ma comunque favorita. Si gioca alle 21

23 febbraio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Verso Francia-Italia, Parisse: “Pensiamo a noi, non dobbiamo concedere mete facili”

In conferenza stampa, il capitano si sofferma soprattutto sull'approccio alla gara: "Tenere alta la pressione"

22 febbraio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: ufficializzato il no-cap test di giugno in Giappone

Prima delle due uscite contro i nipponici la nazionale azzurra giocherà contro una squadra del campionato locale

22 febbraio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: Italia, sei elementi rilasciati ai club

Tre rientri per le Zebre oltre all'infortunato Giammarioli, due per il Benetton Treviso

22 febbraio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale