Sei Nazioni: Galles, problema ali. Cuthbert pesantemente criticato

Sulla questione è intervenuto anche Shane Williams

Cuthbert sei nazioni galles

ph. Sebastiano Pessina

Quando in Galles parla Shane Williams tutti lo stanno ad ascoltare, se poi interviene parlando del reparto delle ali, ecco che l’attenzione aumenta: “Robert Howley e lo staff tecnico si devono assumere la responsabilità di aver schierato Alex Cuthbert sabato scorso contro l’Inghilterra“. Una stilettata quella dell’ex giocatore della nazionale dei Dragoni, 91 caps internazionali, vista anche la meta concessa da Cuthbert nel finale di partita quando Daly lo ha bruciato alla bandierina regalando di fatto la vittoria per 16-21 all’Inghilterra, nella seconda giornata del Sei Nazioni. “Mi dispiace per il ragazzo – continua Williams su WalesOnLine – è sotto pressione già da qualche tempo e ogni errore che fa viene poi ingigantito. L’allenatore dovrebbe proteggerlo, magari anche non schierandolo e lasciando spazi ad altri giocatori: come ad esempio Steff Evans”.

 

Una situazione non facile quella che si è venuta a creare a Cardiff prima della partita di sabato scorso, visto che Cuthbert non doveva essere neppure della contesa, ma il forfait dell’ultimo minuto di George North ha fatto propendere Howley per una scelta d’esperienza; che però non ha dato i suoi frutti. “In questo momento difficile, a parer mio – continua Williams – il giocatore dovrebbe tornare a recuperare un po’ di fiducia nel club. Oggi i giocatori vivono una vita difficile: se sbagli, tutti sui social –  come successo in questo caso – sono pronti ad attaccarti. Quando vestivo io la maglia della nazionale, i feedback arrivavano solo da giornali, amici e famiglia. A Cuthberth voglio consigliare di prendere spunto dal suo compagno Dan Biggar. Lui, anche se a volte è stato preso di mira, è sempre stato bravo a reagire con carattere dimostrando una tempra notevole”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 Agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 Luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 Giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento