Test Match: l’Irlanda piega il Canada solo nel secondo tempo (52-21)

A Dublino gli ospiti recuperano due mete ma cedono alla distanza

canada irlanda test match

Keith Earls ph. Rebecca Naden/Action Images

DUBLINO Irlanda in meta al 5′ con Earls nell’angolo sinistro. Marmion fa uscire la palla da un carretto e dopo una finta serve l’ala che schiaccia. Jackson trasforma dalla linea il 7-0. Come previsto gli irlandesi che sperano di essere nei 23 anche la settimana prossima (O’Brien, Jackson, O’Mahony, Earls ) iniziano tutti molto bene. Al 14’ alcune fasi dopo un break di Dillane a metà campo portano a una mischia per l’Irlanda sugli otto metri, la palla esce bene ma O’Donoghue serve male a O’Brien l’ovale dell’ultimo passaggio. Al 21’ Jackson manda in meta Ringrose ma l’arbitro annulla per in avanti. La seconda meta è rimandata solo di qualche secondo: è Luke Marshall che schiaccia nell’angolo destro su assist di Ringrose.

 

Sembra l’inizio di un massacro, invece poco dopo Dillane regala una meta al Canada rischiando un passaggio lungo sui propri 22 che van der Merwe intercetta e va a schiacciare. McRorie trasforma mentre le telecamere inquadrano Schmidt che scuote la testa. Il Canada prende coraggio e va a pareggiare con un carretto eseguito splendidamente su rimessa laterale a sinistra. A schiacciare è Taylor Paris, poi la bella trasformazione da posizione non facile. Dopo mezzora è un più che sorprendente 14-14. Il Canada inizia ad avanzare sistematicamente con la difesa, togliendo ritmo a un attacco verde decisamente sorpreso. L’Irlanda torna avanti al 37’:  Bealham rompe la linea e sul placcaggio serve uno splendido offload a O’Halloran sulla linea dei 10 metri avversaria, per la difesa canadese non c’è niente da fare. Jackson trasforma il 21-14 sul quale si va negli spogliatoi, non prima di un accenno di rissa fra Sean O’Brien (che ancora non ha digerito di aver dovuto giocare sabato scorso a Parma invece che a Chicago) e Evan Olmstead. Nel primo tempo di una settimana fa gli All Blacks avevano creato all’Irlanda molti meno problemi.

 

Nel secondo tempo l’Irlanda inizia decisa a ristabilire i valori in campo e alza il ritmo offensivo, insediandosi stabilmente nei 22 avversari. Dopo una punizione sulla quale l’Irlanda va in rimessa laterale e due mischie ordinate sui cinque metri che il Canada fa collassare di proposito, l’arbitro fischia la meta tecnica che porta a 28-14. Si gioca sempre nei 22 avversari ma la difesa canadese è ben organizzata e raramente va in difficoltà. Intorno al 55’ il Canada torna avanti e sfiora la meta: un bel cambio di fronte destra sinistra porta Matt Evans oltre la linea. L’arbitro assegna la meta col tmo fra qualche dubbio, visto che O’Halloran sembrava tenere l’ovale alto. Nuova trasformazione dalla linea laterale e Canada di nuovo a meno 7, 28-21. L’Irlanda carica a testa bassa e dopo meno di cinque minuti e alcune cariche sulla linea di meta schiaccia con Dillane. Trasformazione e Irlanda che torna due mete in vantaggio: 35-21. Il Canada inizia ad accusare la stanchezza e l’Irlanda affonda. È Marmion ad andare in meta schiacciando da una mischia ordinata che travolge gli avversari: 42-21 con la trasformazione. Al 78’ in meta per la seconda volta O’Halloran in un’azione iniziata da un break di Ringrose. Carbery sbaglia la trasformazione dall’angolo (Jackson è uscito senza errori). Prima della fine la meta di James Tracy che fissa il punteggio sul 52-21 perché la trasformazione di Carbery va sul palo. In vista della partita con gli All Blacks di sabato prossimo, quello che ha complicato le scelte di Schmidt è sicuramente Keith Earls, autore di una splendida prova.

 

 

Irlanda: 15 Tiernan O’Halloran, 14 Craig Gilroy, 13 Garry Ringrose, 12 Luke Marshall, 11 Keith Earls, 10 Paddy Jackson, 9 Kieran Marmion, 8 Jack O’Donoghue, 7 Sean O’Brien, 6 Peter O’Mahony (c), 5 Billy Holland, 4 Ultan Dillane, 3 Finlay Bealham, 2 Sean Cronin, 1 Cian Healy
A disposizione: 16 James Tracy, 17 Dave Kilcoyne, 18 John Ryan, 19 Donnacha Ryan, 20 Dan Leavy, 21 Luke McGrath, 22 Joey Carbery, 23 Niyi Adeolokun

Marcatori Irlanda
Mete: Keith Earls (5′), Luke Marshall (21′), Tiernan O’Halloran (38′, 77′), meta tecnica ( 44′), Ultan Dillane (59′), Kieran Marmion (65′), James Tracy (80′)
Conversioni: Paddy Jackson (6′, 22′, 39′, 45′, 60′, 66′)
Punizioni:

Canada: 15 Matt Evans, 14 DTH van der Merwe, 13 Conor Trainor, 12 Ciaran Hearn, 11 Taylor Paris, 10 Connor Braid, 9 Gordon McRorie, 8 Aaron Carpenter, 7 Lucas Rumball, 6 Kyle Baillie, 5 Evan Olmstead, 4 Brett Beukeboom, 3 Jake Ilnicki, 2 Ray Barkwill, 1 Djustice Sears
A disposizione: 16 Eric Howard, 17 Rob Brouwer, 18 Matt Tierney, 19 Admir Cejvanovic, 20 Matt Heaton, 21 Phil Mack, 22 Patrick Parfrey, 23 Nick Blevins

Marcatori Canada
Mete: DTH van der Merwe (23′), Taylor Paris (28′), Matt Evans (54′),
Conversioni: Gordon McRorie (24′, 29′)
Punizioni:

di Damiano Vezzosi

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Test match: i XV di USA-Nuova Zelanda con gli esperimenti All Blacks

Un possibile debutto e diversi ritorni nella formazione dei tutti neri, che cominciano il loro tour contro i delusi statunitensi

22 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Argentina: i convocati per i Test Match, con 4 ‘italiani’

Pumas attesi a Treviso il prossimo 13 novembre, per la sfida agli Azzurri

22 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test match: le formazioni di Australia e Giappone, antipasto d’autunno

Insieme a quello fra Stati Uniti e All Blacks, il test fra Wallabies e Brave Blossoms apre la stagione degli incontri internazionali

21 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Irlanda, il ritorno di Simon Zebo nei convocati per i test match

Torna in gruppo l'ala del Munster dopo 4 anni, due gli esordienti convocati da Andy Farrell

21 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: i convocati della Scozia

42 gli atleti selezionati da Gregor Townsend

20 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Gli All Blacks rimettono Sam Whitelock “al centro del villaggio”

Il fortissimo seconda linea torna in squadra e sarà il leader dei neozelandesi per tutto il tour tra Stati Uniti ed Europa

20 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match