Sudafrica, Coetzee: nessuna scelta in base alla pelle

Il coach degli Springboks prova a fermare le accuse sulle quote nere

coetzee sudafrica

ph. Siphiwe Sibeko/Action Images

“Ho accettato il piano di trasformazione del rugby sudafricano, ma non selezionerò mai un giocatore in base al colore della sua pelle”. Parole e musica di Allister Coetzee, coach di un Sudafrica in piena crisi che prova a difendere il suo operato dalle tante critiche piovute in patria per le politiche adottate dalla federazione riguardo alle vituperate quote nere, a detta di molti una delle cause della crisi di risultati in cui sono incappati gli Springboks dopo la Rugby World Cup (in nove partite quattro vittorie, quattro sconfitte ed un pareggio: decisamente poco per una squadra che aveva perso di pochissimo la semifinale iridata con gli All Blacks).

 

Nella settimana che porta all’attesa sfida di Twickenham contro l’Inghilterra Coetzee si è posto a protezione del sistema sudafricano, accusato di implementare una linea razzista per la composizione della nazionale. “Nessun giocatore vuole giocare perché ha quel colore della pelle e io non lo permetterò mai. È la più grande ingiustizia che tu possa fare ad un giocatore – ha dichiarato il 53enne al Telegraph – Ma penso che ai giocatori possano essere concesse anche delle opportunità che non ha avuto modo di ottenere in passato”. Per l’ex coach degli Stormers, dunque, le quote nere non rappresentano solo un numero da raggiungere a tutti i costi, ma piuttosto un mezzo per cambiare alcuni atteggiamenti a suo dire ben radicati: “Difficilmente si sentiranno notizie positive riguardo a questi cambiamenti…Se saranno gestiti nella maniera adeguata non si riveleranno solo una questione di numeri, ma cambieranno la mentalità e le percezioni. Questo è quello di cui stiamo parlando”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Series 2024: i 37 convocati della Scozia

Gregor Townsend affronta il tour nelle Americhe con 10 esordienti

item-thumbnail

Una leggenda del rugby nello staff dell’Inghilterra

Un'ex star internazionale collaborerà con Borthwick prima delle Summer Series

item-thumbnail

Sudafrica: una defezione importante per il primo test estivo con il Galles

Mancherà una pedina di assoluto livello tra i trequarti, rimpiazzata da un giocatore emergente in mischia

item-thumbnail

Francia: Matthieu Jalibert rischia di saltare i test match delle Summer Series

Fabien Galthié potrebbe dover fare a meno del mediano a cui ha affidato la regia della squadra nella scorsa Coppa del Mondo

item-thumbnail

Summer Series 2024: i convocati dell’Inghilterra per i test match estivi

Sono 36 i giocatori selezionati da coach Borthwick per la sfida al Giappone e il doppio impegno con gli All Blacks