FIR, un lungo comunicato “a tutela della propria immagine”

La federazione chiarisce le questioni che nelle ultime ore hanno animato il dibattito ovale

COMMENTI DEI LETTORI
  1. atos 5 Ottobre 2016, 20:24

    Leggendo questo splendido articolo di corte sentite le esternazioni del Preside, ammesso e non concesso che, siano indagati (?) e/o sara’/saranno assolti, come probabile…..essendo pure in disaccordo col giustizialismo diffuso credo che dopo più di 40 anni di rugby giocato parlato e allenato mi viene da stracciare tutto e finire l’ultimo anno di impegni e pensare ad altro, il tutto con grande amarezza, diciamo che forse è la classica goccia che fa traboccare il vaso pieno di…….

    • graffio 6 Ottobre 2016, 10:20

      Stracciare tutto è l’unica soluzione: recesso immediato di ogni rapporto con la federazione e … purtroppo il rugby!

  2. mondorovescio 5 Ottobre 2016, 20:25

    Non vedo scritto niente relativamente al fatto di aver dichiarato precedentemente alle elezioni una perdita inferiore a quanto riscontrato poi in ottobre.
    Non si sono nemmeno accorti di aver anticipato casualmente le elezioni da novembre-dicembre a settembre.
    Per quanto riguarda poi i fatti dell’accademia di Mogliano, secondo me finira’ tutto “in canarina”, perché la Fir ha gia’ fatto delle approfondite indagini, ed evidentemente non deve aver riscontrato nulla, poiché non ha preso alcun provvedimento.

    • giomarch 6 Ottobre 2016, 07:33

      Al punto di aver messo un tutoraggio psicologico sui centri under 18, guardacaso l’eta’ dei ragazzi. ..

  3. gian 5 Ottobre 2016, 20:35

    “La Procura ha pertanto deciso di “non dovere, allo stato, disporre l’archiviazione del procedimento”, predisponendo “l’intenzione di procedere al deferimento””
    “Né il Presidente federale né i membri del Consiglio del quadriennio 2012/2016 sono al momento deferiti, ma sono in attesa di essere ascoltati dalla Procura Generale dello Sport in relazione alla volontà di FIR, espressa sin dall’anno 2000, di voler partecipare e sostenere economicamente quei tesserati che avessero riportato gravissime lesioni altamente invalidanti nello svolgimento dell’attività agonistica.”
    anche hannibal lechter veniva prima imputato, poi indagato, quindi che non siano ancora deferiti mi pare normalissimo e non significa che non siano nelle peste, in secondo luogo, mi è misterioso il discorso sull’essere ascoltati “…in relazione alla volontà…di voler partecipare e sostenere etc etc”, non ho capito, questo fondo lo hanno istituito, da cui lo scherzetto contabile, o no ed intanto hanno preso i soldi dalle società così a pene di segugio?
    non è che mi aspettassi un comunicato del tipo “ci avete sgamati, vabbè, scusate”, ma cercare di far passare una situazione di popò per normale amministrazione, tramite giochini lessicali, anche no.

  4. Jock 5 Ottobre 2016, 20:40

    “L’imputazione è di aver violato gli articoli 20 (lealtà correttezza e probità) e 24 (alterazione e falsificazione di documenti) del Codice di Giustizia Sportiva.” Non altro.
    Il resto del comunicato non smentisce nulla, mi sembra, dell’ articolo del Corriere. Del disastro totale dei conti, di come sistemarlo, e devono metterlo nero su bianco, entro il 2016, al CONI, nulla.

  5. frank 5 Ottobre 2016, 21:22
  6. mauro 5 Ottobre 2016, 22:02

    copio ed incollo quanto postato su “Bullismo Accademia di Mogliano” :
    Credo che oggi dovremmo essere orgogliosi del rugby italiano che, finalmente, conquista la prima pagina del maggiore quotidiano nazionale.
    Il CdS di oggi, 5 ottobre 2016, titola:
    “Addio terzo tempo, bullismo nel rugby” ed all’interno a pag. 49, un articolo che copre trequarti di pagina, sottotitola “L’Accademia tra calci, pugni e spranghe”.
    Laddove non siamo arrivati con i risultati sportivi ci siamo riusciti con i procedimenti penali e sportivi, visto che si parla anche del deferimento degli organi dirigenti della FIR.
    Tutti i responsabili di ciò, chiunque essi siano, possono ora vantarsi al bar sport delle loro imprese. Bravi, bene, bis
    Nota serale: non comprendo cosa voglia dire “seguire da lungo tempo” e ancora meno il senso di quanto espresso a proposito di Fiumicino.
    A magoo che c’hai presi pe’ fessi?

  7. andrease 5 Ottobre 2016, 22:26

    la fir dovrebbe tutelarsi da mr.G xchè il danno di immagine è figlio suo.
    Per il resto il solito comunicato-vomito di stampo istituzionale…

  8. mattedoardo67 5 Ottobre 2016, 22:41

    Comunque al netto di tutto un lungo applauso al CdS che dopo tanti anni di (tentato) rugby professionistico, si accorge di questo “sport” solo quando ci sono casini vari. In perfetto stile novella 2000. Quale maggior quotidiano italiano mi attenderei anche un bel reportage che illustrasse le tante realtà sane e operanti in territori al limite.

  9. Jock 5 Ottobre 2016, 22:59

    Matteo, vero, quello che scrivi, ma, credo, ricorderai anche la storia, vecchia di anni, della collaborazione tra FIR e RCS, prima avviata, con buona visibilità, sulla Gazzetta, poi rescissa. Mia opinione, ma credo si siano lasciati male: finché litigano con i media…

  10. arali 5 Ottobre 2016, 23:02

    Bella faccia di bronzo, ma pensano davvero che qualcuno si beva queste chiacchiere?

  11. QUEO MAGRO 5 Ottobre 2016, 23:08

    A me il giustizialismo facile fa schifo, perché non ti permette di guardare le cose come stanno. A me AG non piace e mi auguravo non venisse eletto. Ma non sopporto i giornali che appena trovano il caso subito attivano la macchina del fango…se il rugby fosse morto per un’inchiesta allora il calcio dovrebbe essere un fossile del giurassico…ma oggi il giornalista di turno deve scrivere qualche cosa che appaghi il giustizialista-in-italia-tutto-fa-schifo medio che con questi articoli nutrirà il criceto che ha nella ruota che gli sta in testa.

    • Jock 5 Ottobre 2016, 23:09

      Rispettosi ossequi a quemagra.

    • arali 6 Ottobre 2016, 08:31

      vero, e condivido, ma non per questo devo foderarmi gli occhi di prosciutto e credere a queste panzane in politichese

  12. viernheim 5 Ottobre 2016, 23:10

    Secondo me i media e l’opposizione, che ha perso una elezione che anche mia nonna avrebbe vinto da sola, continuano a sbagliare soprattutto nei contenuti il problema del fondo di solidarietà che veramente è stato portato a 20.000 euro l’anno a persona da questo consiglio è un problema non risolto amministrativamente dal 2.000/2007. Su Mogliano che si faccia chiarezza ma attenzione chi di noi tornando da una trasferta non ha fatto o subito una matricola. Più interessante sarebbe intervistare i ragazzi ed i genitori delle accademie per sentire se sono contenti o meno della proposta federale e li si scoprirà che tutti vogliono andarci e sono contenti. Gavazzi è la punta se vogliamo antipatica e poco mediatica di una struttura tecnica che al momento è la migliore più o meno possibile. Oppure si fanno i nomi e si mettono i curriculum da alle allenatore di chi dovrebbe sostituirli. Cosa che l’opposizione non è riuscita a fare e che non ha altrimenti società importanti a livello giovanile come Valsugana etc. li avrebbero votati. Il resto chiacchiere

    • sentenza 6 Ottobre 2016, 00:07

      Che sono chiacchiere dillo al coni che ha deciso di procedere nel deferimento. Come ho detto è cambiata l’aria, hai visto che oggi c’era un bel venticello fresco? Prima, anche fino all’anno scorso, non c’era il passivo e il coni faceva finta di nulla. Adesso c’è il passivo, e quello lo ha fatto Gavazzi aka Ermes aka Alvaro, mica quelli prima, quindi ci va di mezzo lui. L’opposizione secondo me farebbe bene non a chiedere le dimissioni ma a lasciarlo al suo posto a sbrigarsela a rimettere insieme i cocci dei danni che ha fatto. Troppo comodo che altri vanno a fare il lavoro sporco per lui.
      Chiaramente tenuto strettamente sotto controllo su ogni mossa che può fare, anzi gli detti proprio tutto quello che deve tagliare ma i pesci in faccia li prende lui.

    • antony 6 Ottobre 2016, 09:14

      vierrnheim, l’opposizione ha perso ,….anche mia nonna avrebbe vinto da sola!!!!!(cosa aveva da promettere tua nonna ????parole parole parole soltanto parole,parole d amor …come l attuale e rieletto a gran voce 54%?????)………..bullismo è ben diverso da matricola INFORMATI ,LEGGI QUELLO CHE HANNO FATTO e dopo ripresentati qui.
      Ho praticato il rugby quando esisteva la matricola e l università quando esisteva la matricola ,ma certi atti non sono mai esistiti, ma quello che non capisco è che la FIR non abbia preso subito provvedimenti xxx xxxxxxxxx xxxx xxxxxxxx …forse e sicuramente sarà un XXXXX XXXX XXXXX.(e allora faccia la matricola a G; e ai suoi amichetti da bar dello sport.

      • Redazione 6 Ottobre 2016, 09:25

        @antony se vuole continuare a poter commentare su OnRugby non usi mai più certi termini e affermazioni.
        La Redazione

  13. parega 6 Ottobre 2016, 00:35

    La PSEUDO stampa sportiva…cioe’ TUTTA quella dei giornali maggiori…nn vede l’ora di mettere in cattiva luce l’unico sport che sa’ distruggere e ridicolizzare il mondo dei calciofili
    Mai mettono in evidenza le migliaia di belle storie che il nostro sport sa’ creare
    X me possono fallire che e’ quello che si meritano….nn xche’ trattano male il rugby ma xche’ aldifuoridelcalcio tendono solo a sminuire
    Falliti

    • parega 6 Ottobre 2016, 00:36

      Qualsiasi altro sport

      • malpensante 6 Ottobre 2016, 11:06

        Arzàn, dì che esca una roba come quella di Mogliano a un ragazzo delle giovanili di un club pallonaro e poi ne riparliamo. Non tanti anni fa, so di una società di calcio che con un’indagine interna ne ha cacciato un’intera annata e per molto ma molto meno, tipo prevaricazioni, soldi e botte. Tutti, chi ha fatto e chi ha taciuto. La serietà non dipende dalla forma del pallone e non mi pare di leggere nel comunicato di alcun provvedimento, anche solo cautelare, su gente che avrà anche 18 anni ma va a processo per reati molto gravi, e col rischio nel frattempo di ripeterli. Quanto a Fiumicino, i fatti sono del maggio 2015 con tanto di denuncia ai Carabinieri e referto medico, anche lì “a breve tempo si svolgerà il giudizio presso il Tribunale Federale” fa rabbrividire. Se il tribunale dello sport ha i tempi di quello ordinario, tanto vale toglierlo.

    • mauro 6 Ottobre 2016, 08:41

      parega, secondo me sbagli nel farti trascinare dal vittimismo di sport minore (solo in Italia).
      Ai tempi di calciopoli ed altre amene incursioni del calcio nel penale i quotidiani generalisti dedicavano ampie pagine all’evento all’interno della cronaca e non nelle pagine dedicate allo sport.
      Forse presi da sconforto di minus habens abbiamo tentato di adeguarci. Anche in questo caso non siamo stati più che tanto bravi ad imitare Moggi o le balotellate.

  14. maximages 6 Ottobre 2016, 02:05

    Proprio vero, non si smette mai di imparare…
    Oggi ho realizzato che la FIR ha un’immagine da tutelare.

  15. giomarch 6 Ottobre 2016, 07:43

    Comunicato da metter con tutti gli altri proclami fatti sinora. .
    Dai 300 k di perdita ai soci alla pari a cui avrebbero tolto il contributo.
    Dai mondiali 2023 al fatto che tutti i geni in fir degli ultimi 15 anni erano li solo per i 4anni di contratto. .
    Meglio tirare l’acqua, l’odore si fa pungente. .

Lascia un commento

item-thumbnail

Tornano gli Open Day FIR: porte aperte il 17 e 18 settembre

Un momento di accoglienza e aggregazione che punta a seminare cultura ovale

10 Agosto 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Caso Castrogiovanni: World Rugby non aprirà nessuna indagine a riguardo

Il Board non ha intenzione di approfondire una questione che era già venuta fuori nel 2009

9 Agosto 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: approvato il nuovo regolamento sull’impiantistica

Sarà in vigore dal 2023/2024 e consentirà di togliere ai club le responsabilità legate alle deroghe sulle omologazioni

5 Agosto 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Franco Smith: “Volevo tornare ad allenare. Da c.t. non avevo le armi per competere, c’era poca esperienza”

L'ex allenatore e responsabile dell'alto livello dell'Italia racconta le motivazioni del suo addio

4 Agosto 2022 Rugby Azzurro / Vita federale