Tra rugby e Olimpiadi: per lo stadio Flaminio pronti 45 milioni

Il presidente del CONI Malagò ne ha parlato proprio nel piazzale davanti alla struttura. E spinge per lo ius soli sportivo

COMMENTI DEI LETTORI
  1. malpensante 14 Settembre 2016, 10:48
    • Virgilio 15 Settembre 2016, 11:17

      Il tesseramento dei minori stranieri dovrebbe comunque avere per obiettivi la certezza almeno sulla data di nascita e sui genitori o tutori. L’iscrizione all’anagrafe – obbligatoria per gli italiani alla nascita e in questo si avrebbe equiparazione – direi essere una base relativamente solida di affidamento per le federazioni. L’articolo ASGI su questo punto esegue dei voli pindarici a mio parere illogici in chiave sistemica: l’età e quindi la categoria sportiva minorile, in una federazione regolamentata, devono essere certe.

  2. Hrothepert 14 Settembre 2016, 10:50

    “…vedrete quegli atleti stranieri dove li vedremo.”, che significa? Serve un traduttore in italiano!!!

    • boh 14 Settembre 2016, 11:27

      No, serve capire cosa si intende per jus soli sportivo

    • zappinbo 14 Settembre 2016, 11:58

      Tutti in azzurro! Evviva! Medaglie per il Coni! Evviva!
      Risolvere il problema della scarsa competitivitá dei ragazzi italiani dovuti al carente sistema sportivo-scolastico e il fallimento di un alto livello federale (COME SI STA CERCANDO DI FARE NEL RUGBY) ecc ….. Ma nooo, troppo complicato!! Ius soli sportivo!!

      • zappinbo 14 Settembre 2016, 12:07

        ah, ora ho letto che c’é la limitazione ai residenti regolari da prima del compimento die 10 anni… ok, ma allora tutta questa grande invenzione non é, dopo 10 anni la residenza gliela danno cmq, di che si vanta Malagó?

        • zappinbo 14 Settembre 2016, 12:07

          *cittadinanza

          • Bombarolo 14 Settembre 2016, 12:50

            Boia, se le cose non si capiscono si può anche tacere, ti rendi conto di non aver espresso un concetto di senso compiuto? solo frasi fatte e critica a prescindere, per di più su una delle poche cose giuste che sono state fatte negli ultimi anni per sport italiano…

          • zappinbo 14 Settembre 2016, 13:23

            Bombarolo, la mia polemica si rivolge a Malagó, per lo sport italiano ci vorebbe ben altro dello ius soli sportivo… cmq hai Ragione, a prima lettura avevo sospettato un ennesimo tentativo di facilitare ‘equiparazione, naturalizzazione ecc

        • Andrea B. 15 Settembre 2016, 00:46

          “Dopo dieci anni la cittadinanza gliela danno comunque”…mhhh a chi? Ai bambini? A parte che la legge parla, come scrivevi anche tu, del fatto che il bambino debba essere residente almeno dall’età di dieci anni o prima ( e se uno viene con la famiglia a 11 anni si attacca al tram ? Vabbè…), la cittadinanza del minore segue quella del genitore e se il genitore, anche se residente da almeno dieci anni in Italia, non richiede quella italiana (mica è obbligato) rimane straniero e con lui il figlio.
          Comunque questa storia dello jus soli sportivo mi sembra una gran cavolata…primo perché da sola non risolve i problemi dello sport italiano e dello sviluppo dell’avviamento allo sport per i giovani; secondo perché mi stupisce il fatto che in Italia ci debba essere una legge per ogni cosa:uno straniero, regolarmente residente porta il figlio minorenne ( nato in Italia o arrivato ad una qualunque età) ad iscriversi in una squadra di un qualunque sport e ci possono essere dei problemi? Quando compila il modulo d’iscrizione alla voce “cittadinanza” scriverà invece che italiana quella che è, allega fotocopia del permesso di soggiorno del minore e via con gli altri a giocare…o no?

    • giobart 15 Settembre 2016, 14:30

      Non l’ho capito neanche io, prima è meglio che stanzi € 1000,00 per un corso d’Italiano e poi ne riparliamo.

  3. boh 14 Settembre 2016, 11:33

    Certo, che spendere 15 milioni per la nuova sede e sapere, che esiste un progetto da 45 milioni per ristrutturare il Flaminio (dove ci potrebbero stare gli uffici FIR)……

    • gsp 14 Settembre 2016, 11:38

      dobbiamo comprare il Flaminio?

      • boh 14 Settembre 2016, 11:48

        No, ma potevi risparmiare gran parte dei 15 milioni inserendo gli uffici federali nella ristrutturazione dello stadio….Come era uno dei progetti di qualche anno fa.
        Anzi, l’acquisto dell’immobile era uno dei risparmi…o no

        • Hullalla 14 Settembre 2016, 17:18

          La ristrutturazione dello stadio e’ una chimera.
          C’e’ da decenni anche un progetto anche per il ponte sullo stretto di Messina, ma se fai conto su quello per fare i tuoi programmi, campa cavallo!

      • malpensante 14 Settembre 2016, 12:58

        Fai senza comprarlo, ed è un peccato. Se non ne affittavi metà alla Adidas e con quello ci pagavi il mutuo e ci guadagnavi un botto. Anzi, non alla Adidas, al CONI e con quello ci pagavi il mutuo e ci guadagnavi un botto. Ti interessa metà della metà di un palazzo signorile zona Prati? Con il tuo affitto ci paghiamo il mutuo e ci guadagniamo un botto.

        • gsp 14 Settembre 2016, 14:22

          non t’ho capito Mal. di certo non compri il flaminio con quelle cifre. e neanche vai, come Fed, a metterti in quel casino che e’ la proprieta’ e la gestione del flaminio.

          @boh, puoi metterci gli uffici (e pagare l’affitto) una volta che e’ ritrutturato. purtroppo, senza olimpiadi non se ne fara’ nulla. poi guarda che per portare quello stadio almeno am 30000 stai parlando di spese davvero, davvero ingenti.

          • malpensante 14 Settembre 2016, 14:34

            Ti ho fatto un sintetico riassunto delle panzane raccontate nel tempo a proposito della sede, alla fine della panzanella nel piatto resta mezzo palazzo e mutuo a carico, come ovvio. Si vede che non mastichi di affari immobiliari come il nostro fenomenale presidente, pare che se la cavi meno bene con la quadratura dei bilanci sghembi ma, come si dice, nessuno è perfetto.

          • gsp 14 Settembre 2016, 15:29

            mi…. t’avevo preso quasi sul serio. poi ho iniziato a pensare se davvero fosse possibile un mondo in cui ti regalano stadio e suolo, e tu lo costruisci come ti pare. e poi ho pensato; “impossibile, non e’ mica la Gggiuventus!!”

    • massimiliano 14 Settembre 2016, 13:06

      la sede fir mi risulta costi 20 mln…

  4. pesopiuma 14 Settembre 2016, 11:54

    Ricapitolando…
    Malagò ci dice che si interviene sul Flaminio se si fanno le Olimpiadi.
    La Fir ci dice che si interviene sul Flaminio se si fanno i mondiali.
    Ma se questi eventi non si realizzano che si fa? E se anche si realizzassero, poi quale destinazione avrebbe il Flaminio (ad Atene le opere fatte per le Olimpiadi sono rimaste vuote e abbandonate, a Roma le opere, per giunta non finite, per i mondiali di nuoto, uguale)?
    Questi grandi manager, invece di propinare chiacchiere, icessero cose serie e certe.

    • andrease 14 Settembre 2016, 14:52

      se facessero cose serie e certe non sarebbero politici… in italia sono 2 cose in antitesi.

      • pesopiuma 14 Settembre 2016, 15:29

        Non sono politici, sono manager intrallazzoni, che ovviamente con la politica hanno i loro rapporti.
        E mi permetto di dirti che, anche se oggi la politica è molto sporca, qualcuno che la fa perché ci crede ancora si trova.

  5. narodnik 14 Settembre 2016, 11:58

    ennesima conferma dell’intelligenza di malago’,eppure un uomo di potere come lui di solito ha qualche collaboratore che gli spiega cosa deve dire e il significato delle parole che usa.

  6. narodnik 14 Settembre 2016, 12:08
  7. andrease 14 Settembre 2016, 12:32

    ahahahah vedendo sfumare la Grande Indigestione delle bustarelle olimpiche, i parrucconi caxxeggianti della nostra politica (sportiva e non) sono impegnatissimi nel promettere milioni a destra e a manca come se nevicasse!
    PATETICI tentativi di non far sgonfiare il robusto soufflè che stanno maneggiando da 3 anni… Questa gente mi fa schifo.

    • ginomonza 14 Settembre 2016, 12:41

      buon prò ti faccia.
      tu saresti migliore ne sono certo!

      • andrease 14 Settembre 2016, 12:54

        dei tuoi commenti di sicuro…
        Io mi reputo una persona onesta e infatti non sono in politica.
        Ma se tu sei uno che crede alla luna e all’onestà della politica, continua pure a sognare e cerca di non svegliarti, potrebbe sorprenderti quanto è diversa la realtà!

        • Bombarolo 14 Settembre 2016, 13:13

          Perchè la luna è un’invenzione?

          • malpensante 14 Settembre 2016, 13:49

            Sì, è un effetto ottico delle scie chimiche.

          • andrease 14 Settembre 2016, 14:49

            scusa! 😀 ho esageratamente compresso la frase “sei uno che crede a chi ti promette la luna”…

        • daniele 14 Settembre 2016, 16:26

          Tu invece a cosa credi? di essere l’unico onesto a questo mondo? Di essere il migliore sulla terra? Anche a te farebbe bene, come a molti altri, tornare con i piedi sulla terra e sapere di cosa si sta parlando quando se ne parla

          • andrease 15 Settembre 2016, 14:31

            ma cos’è? la fiera delle banalità? Certo che non sono l’unico onesto sulla terra, siamo in tantissimi. E quindi? Non posso più esprimere la mia opinione?
            Se vi sentite così punti sul vivo da questo argomento mi verrebbe da pensare che anche voi avete le mani in pasta…
            e allora continuate a sognare di riempirvele.

    • gsp 14 Settembre 2016, 15:00

      invece per lo sport italiano sono sempre piu’ convinto che ci vogliano le olimpiadi. e fatte bene. come strutture, infrastrutture, eredita’ ispirare la gente a fare sempre piu’ sport e meglio. Se non le vuole Roma, si faccia avanti chi ha fiducia nelle proprie capacita’ organizzative (non e’ certo detto debba farle la capitale).

      il medagliere delle paralimpiadi mi riempie di stima per gli atleti, e di vergogna per il fatto di essere cosi’ indietro. una vera e propria offesa quasi personale.

      ci sono poi quelli che vogliono smettere di investire perche’ a volte si ruba, e perche’ qualcuno legittimamente ci guadagna. consiglio vivamente si controlli che i microchip sotto cutanei siano stati inseriti correttamente.

      • andrease 14 Settembre 2016, 16:05

        “a volte si ruba”???
        io avrò i microchip, ma voi dove caxxo vivete?
        sicuri di tirare la testa fuori dalla sabbia ogni tanto?
        boia, TUTTI vorremmo le olimpiadi fatte bene, le leggi fatte bene, le infrastrutture fatte bene (seguite le indagini intorno all’ultimo terremoto? e i microchip potrei consigliare di cominciare a metterli altrove…), ma siamo in un paese che dopo tangentopoli è piombato nel paradiso delle bustarelle e delle maialate. Neanche l’expò vi è bastato?
        Certo che bisogna investire, ma prima ci sarebbe da fare una pulizia di delinquenti epocale altrimenti continuiamo ad ingrassare il marcio. “qualcuno legittimamente ci guadagna”… cecità o affiliazione?

        • gsp 14 Settembre 2016, 17:08

          scusami, ma tu che proponi. nessuna opera per 10 anni. e poi? inizi a farle tra 10 anni e pensi che quelli che rubano scompaiono per magia? non ha nessun senso.

          i ladri ci sono sempre e ovunque. bisogna mettere in piedi dei meccanismi il piu’ sicuro possibili, ed una amministrazione che li contrasti, ma facendo le cose. altriment fatti da parte, e lascia fare ad uno che ha voglia di fare.

          detto questo, l’intransigenza sull’onesta’ e’ encomiabile e condivisibile. purche’ sia finalizzata a fare le cose. ed anche un po’ di coerenza non sarebbe malaccio.

        • malpensante 14 Settembre 2016, 17:10

          Infatti Expo si è fatta, gli appalti revocati e riassegnati, ed è stata una grande vetrina internazionale anziché una figura di merda mondiale. Peccato, no?

          • gsp 14 Settembre 2016, 18:31

            a qualcuno sembra che dispiaccia che sia andato bene.

          • narodnik 14 Settembre 2016, 18:48

            alla ndragheta spa sono tutti felici ci hanno fatto altri miliari con l expo..

          • andrease 15 Settembre 2016, 14:41

            lo so che sono fragole ai maiali ma fa niente..
            La felicità che l’expò sia stata una grande vetrina internazionale non mi ottenebra il cervello tanto da farmi dimenticare lo schifo che c’è e c’è stato dietro l’expò. Per fortuna neanche la Procura si accontenta della riuscita dell’expò e continua a scavare fango.
            O vogliamo continuare a guardare solo quello che fa comodo?

      • mamo 14 Settembre 2016, 18:01

        Ciao GSP,
        concordo in pieno con te.
        Non entro nel merito dei perché non si vogliano fare ma sul Come farle sì.
        Oggi ci sono tutti i mezzi per controllarne la reale sostenibilità economica, se è vero che le nuove opere possono essere riutilizzate a fini abitativi o sportivi, se l’investimento in viabilità (dalla metro alle strade) possa essere veramente un lascito utile ma anche se è vero che le altre città o Regioni (vedi Sardegna) coinvolte sono contente di perdere quest’occasione .
        Ora va di moda Cantone, uno, trino e onnipotente: una figura simile potrebbe sin dall’inizio operare e vigilare (a Milano è intervenuto tardi).
        Se poi ci si deve arrendere perché in Italia ci sono dei ladri, vabbè, vorrà dire che il Patto di Stabilità che vincola le spese degli Enti Pubblici, impoverendo territorio e famiglie, lo terremo valido in eterno perché tanto si sa che dietro ogni Bando e ogni Appalto ci sono in agguato i ladri.
        Una donna, innamorata pazza del marito, lo evira perché teme d’esser tradita.
        Sarà, contenta lei.

  8. daniele 14 Settembre 2016, 16:29

    Se uno ruba allora son tutti ladri e non bisogna più fare niente? Chi fa le opere pubbliche ci guadagna perché ci sono bustarelle e dunque non bisogna più fare nessuna opera? Penso che con queste idee, legittime da parte tua, ma non condivisibili da parte mia, è più facile che la situazione peggiori piuttosto che migliorare

    • narodnik 14 Settembre 2016, 17:35
    • andrease 15 Settembre 2016, 14:47

      se 1 ruba non sono tutti ladri, ma quello che tu indichi con “uno” in realtà è X perchè non sappiamo quanti siano.
      Quando commissariano un Comune non è perchè ce n’è solo 1 ruba, non è difficile da capire…

Lascia un commento

item-thumbnail

Sei Nazioni 2021, Italia: due giocatori rilasciati ai club per il weekend

Scenderanno in campo in Pro14, con Benetton e Zebre

24 Febbraio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, il pensiero di Mattia Bellini sulla sfida all’Irlanda, Mike Catt e la vita da atleta di questi tempi

L'ala delle Zebre ha parlato dal raduno azzurro, a pochi giorni dalla sfida all'Irlanda

24 Febbraio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021, Italia: il bollettino medico riguardante Tommaso Allan

Le condizioni del mediano di apertura dei leoni, uscito nel corso del primo tempo nella sfida di Pro14 del weekend

23 Febbraio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Dove si vede l’Italia del rugby contro l’Irlanda – Sei Nazioni 2021

Gli azzurri affrontano la terza gara del torneo a Roma, contro i verdi, sabato 27 febbraio alle 15.15

23 Febbraio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021, De Carli: “Con gli avanti abbiamo lavorato bene, ora però dobbiamo confermarci”

Gli Azzurri hanno iniziato la loro marcia d'avvicinamento al match contro l'Irlanda

22 Febbraio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021, Trulla: “Vogliamo diventare una squadra vincente, bisogna continuare a lavorare duro”

L'estremo azzurro ha parlato a una settimana di distanza dalla sfida all'Irlanda, in quel di Roma

21 Febbraio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale