L’Inghilterra? Può arrivare ovunque, parola di Jonny Wilkinson

L’ex apertura inglese vede ampi margini di crescita per la squadra di Eddie Jones. Ma guai a copiare gli All Blacks

ph. Matthew Childs/Action Images

ph. Matthew Childs/Action Images

Il cappotto rifilato all’Australia nella serie di test match giocata a giugno ha sorpreso l’intera Ovalia, tanto da chiedersi fin da ora dove potrà arrivare quest’Inghilterra nei prossimi tre anni in prospettiva Rugby World Cup 2019. I paragoni con la nazionale inglese capace di vincere il titolo nel 2003 si sprecano e lo stesso Jonny Wilkinson, star di quel torneo, è sicuro che gli uomini di Eddie Jones possano ripercorrere quel cammino glorioso. “Sono già ad un buon punto ora. Nel nostro percorso, nel 1999 e nel 2000 cominciammo a crescere ma non battemmo l’Australia in trafserta per 0-3, questo è sicuro – ha dichiarato l’ex apertura in un’intervista al Telegraph – Loro sono avanti se paragonati a noi nello stesso periodo. Ora si tratta di capire come verranno gestiti i prossimi tre anni. Sembrano esserci ampi margini di crescita”.

 

Per Wilko, insomma, quest’Inghilterra può arrivare ovunque, a patto di continuare a progredire giorno dopo giorno e di non copiare gli All Blacks. “Provare ad essere la Nuova Zelanda sarebbe uno spreco di energia. Se provassimo ad essere come loro, verremmo costantemente battuti. Dobbiamo avere fiducia nel fatto che la migliore Inghilterra dovrà battere la migliore Nuova Zelanda, ma trovando la propria strada”. Che, inevitabilmente, passerà anche dal piede di quell’Owen Farrell sempre più in grado di caricarsi la squadra sulle spalle, come dimostrato in Australia con i 66 punti messi a referto durante la serie. “Siamo sempre in contatto – ha dichiarato Wilkinson, con cui il giocatore dei Saracens si allena saltuariamente – Capita di vederci spesso, altre volte ci accontentiamo soltanto di alcuni messaggi. Se non ho sue notizie vuol dire che èconcentrato su quello che deve fare.

 

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Test match: l’Irlanda batte ancora il Galles (19-10)

La prova generale per il Giappone regala a Best e Schmidt una vittoria nell'ultima a Dublino. Verdi in testa al ranking mondiale per la prima volta. E...

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: l’Australia supera Samoa 34-15

Prestazione comunque incoraggiante dei samoani a Parramatta. Wallabies a segno con sei mete

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: gli All Blacks dilagano contro Tonga

Il team di Steve Hansen segna 14 mete e non lascia scampo agli isolani, sconfitti 92-7

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: Irlanda e Galles si giocano (anche) la testa del ranking mondiale

Per Rory Best e Joe Schmidt sarà l'ultima davanti al pubblico di Dublino. In campo squadre con tanti titolari, diretta streaming su DAZN

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: La Scozia chiude la sua estate pre-mondiale battendo la Georgia

Al BT Murrayfield finisce 36-9, ma i Dark Blues ingrossano il tabellino solo nei minuti finali. Apprensione per l'infortunio di Jamie Ritchie che potr...

6 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: tutto facile per il Sudafrica in Giappone

Tripletta di Mapimpi, doppietta di Kolbe e il solito puntuale Herschel Jantjies. Per i nipponici non c'è scampo

6 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match